Archive for the ‘Prostitute’ Category

Io e Olga – Revised

31 ottobre 2011


Il racconto che stavolta ripropongo, revisionato e riscritto in alcune sue parti, molti gia’ lo conoscono. E’ quello, fra i miei brevi racconti, che piu’ e’ stato letto, anche se a mio giudizio non e’ certamente il migliore. Si tratta, infatti, di uno dei miei primi timidi tentativi di apertura verso una platea di lettori e come spesso accadeva nei tempi in cui questo blog era ancora giovane, badavo meno alla forma e assai piu’ a quello che era il mio coinvolgimento emotivo nella vicenda narrata. (more…)

Annunci

Il cliente

18 ottobre 2011


E’ la versione leggermente modificata di un breve racconto scritto nel 2007. Cosa cambia? In sostanza, molto poco. Cambia il titolo – nell’originale era “Lo stronzo” – e cambia un po’ la forma, soprattutto perche’, invece di scriverlo in prima persona come l’originale, ho scelto stavolta la terza persona, assegnando un nome alla protagonista, che ho voluto chiamare Alice. (more…)

Papponi e maltrattatori

24 settembre 2011


Una donna e’ sfruttata da un pappone quando la loro relazione e’ subordinata al fatto che deve esercitare la prostituzione rinunciando a tutto o parte del suo guadagno per darlo a lui. Lo sfruttamento della prostituzione, si sa, e’ un reato che viene punito severamente in ogni parte del mondo “civile”, e al di la’ dell’aspetto economico che puo’ essere di varia natura (non sempre lo sfruttatore fa prostituire la donna per denaro), esistono dei comportamenti psicologici che sono similari, sia che si tratti dello stereotipato magnaccia di ragazze che esercitano in strada o in appartamento, sia che si tratti di magnaccia di prostitute d’alto bordo. (more…)

Il Collezionista – Revised

7 febbraio 2011


Proseguendo con la rivisitazione di racconti scritti qualche anno fa, ne propongo qui un altro attorno al quale, ricordo, ci fu molta discussione. La storia tratta di un incontro fra una escort, ancora giovane ma ormai stanca del lavoro ed intimamente desiderosa di iniziare una diversa vita ed un cliente, l’ultimo, che le fornira’ il punto da cui partire per intraprendere il nuovo viaggio. Una storia che vorrei dedicare a mia sorella Alexia arrivata, anche lei, alla decisione di considerare terminata la sua avventura ed alla quale auguro tanta fortuna e felicita’. Il racconto e’ stato sfoltito dai tanti barocchismi verbali che ero solita usare qualche tempo fa, e perche’ rappresentasse maggiormente un momento di vita ormai lontano, ne ho cambiato il tempo dal presente in cui era scritto nella prima versione, al passato dell’attuale. (more…)

La Tredicesima Fatica – Revised

1 febbraio 2011


Per vari motivi, ho avuto modo nei giorni scorsi di rileggere questo mio racconto. In un mondo in cui ormai i social network, Facebook e Second Life sono diventati luoghi dove spesso le persone vivono la loro seconda vita e che vengono usati come terreno di caccia da predatori scaltri e senza scrupoli, in un’epoca in cui i sentimenti si esprimono tramite sms ed il neologismo “devirtualizzazione” ha assunto sempre piu’ il significato di “togliersi ogni vestito”, rileggermi in questa mia ingenua esternazione che risale a circa tre anni fa, mi ha fatto capire che, anche se i tempi e le dinamiche su cui si basano le relazioni che nascono nel virtuale non sono poi tanto cambiate, qualcosa dentro di me e’ mutato al punto che ho sentito il bisogno di riproporre il racconto in una versione diversa. (more…)

Che cos’e’ una escort oggi?

9 novembre 2010


Riporto di seguito un articolo che mi riguarda apparso oggi su AgoraVox Italia, su Facebook e pubblicato da Cogito Ergo Vomito, blogger con il quale intrattengo rapporti fin da quando scrivevo su Mentecritica, che nei giorni scorsi ha voluto scambiare con me quattro chiacchiere a proposito di quella che e’ stata la mia esperienza di escort, di come sia interpretata oggigiorno la figura della prostituta d’alto bordo e di tutto quel mondo che gira intorno alle notizie di cui si parla tanto a proposito dei recenti accadimenti che coinvolgono la politica italiana e non solo. Buona lettura. (more…)

Il teasing e l’importanza di avere… culo

19 settembre 2010

Nell’attesa di scrivere la seconda parte del post sulle donne ungheresi, che sono certa voi attendete piu’ di ogni altra cosa al mondo, oggi vorrei cimentarmi in qualcosa di piu’ frivolo, facendo un gioco nel quale credo di essere sempre stata molto brava: il “teasing”. Che cos’e’ il “teasing”? Se cercate su Wikipedia lo scoprirete come l’ho scoperto io. In ogni caso ha molteplici significati: provocazione, tentazione, stimolazione, ma anche tormento oppure presa per il culo. Sta alla base di cio’ che fanno anche le ragazze nei peep show oppure nei prive’ dei locali di lap dance. Mostrarsi senza farsi toccare, sfiorare, eccitare, fingere di essere disponibili, far credere che si possa ottenere di tutto senza pero’ che ci sia alcuna certezza riguardo all’epilogo. (more…)

Marketting

20 giugno 2010


Quello che e’ davvero importante e’ il metodo. L’ho sempre sostenuto. E’ semplicemente una questione d’approccio. Di sicuro, chi e’ aiutata da un arido perfezionismo che a tratti ha del patologico, trovera’ il tutto molto naturale. Ma di solito bastano l’impegno, la dedizione e la pervicacia. Per riuscire ci si deve credere fermamente, dimostrando un’incrollabile fiducia nelle proprie capacita’ ed uno scrupolo oltre ogni limite. Anche il background culturale aiuta; e’ assai importante il luogo dal quale si proviene e che ha talvolta i suoi vantaggi. Ci sono infatti ambienti dove fin da quando si e’ molto giovani, s’impara a gestire la trattativa, analizzare il mercato, muoversi sul territorio infaticabili come venditrici a provvigione. (more…)

Legittimo impedimento

5 dicembre 2009


Circola la voce che, proprio in concomitanza dei giorni del summit Onu sul clima, nella capitale danese ci saranno anche i grandi saldi di stagione a prezzi imbattibili. La merce in vetrina, infatti, sara’ offerta gratuitamente. A scatenare questa simpatica iniziativa e’ stata una cartolina inviata dal sindaco della citta’ ai centosessanta alberghi che ospiteranno i delegati che parteciperanno al summit. (more…)

Me and “Belle”

16 novembre 2009


«Belle de Jour» si rivela: sono una scienziata. «Non sono piu’ anonima». Domenica 15 no­vembre, sei del mattino: «Belle de Jour», apre il suo sexy-blog, quello che ha fatto perdere la te­sta agli inglesi e racconta la veri­ta’. «Belle e la persona che ha scritto di Belle sono rimaste per troppo tempo separate, dovevo ricongiungerle». Sembra un gio­co di parole e non lo e’. Dietro a «Bella di Giorno», ex bellissima squillo che incon­tra (more…)