Archive for the ‘Omosessualità’ Category

Un dolce, malinconico, ricordo

5 dicembre 2011


“Come amante, Andrej, era decisamente il migliore: ricco di fantasia, riusciva a soddisfarla ogni volta in un modo nuovo, mai monotono e sbrigativo come altri uomini che aveva conosciuto, che giungevano velocemente all’orgasmo non curandosi piu’ di tanto dei tempi e delle fantasie necessarie a lei, donna, per raggiungere il piacere. (more…)

Annunci

Io e Olga – Revised

31 ottobre 2011


Il racconto che stavolta ripropongo, revisionato e riscritto in alcune sue parti, molti gia’ lo conoscono. E’ quello, fra i miei brevi racconti, che piu’ e’ stato letto, anche se a mio giudizio non e’ certamente il migliore. Si tratta, infatti, di uno dei miei primi timidi tentativi di apertura verso una platea di lettori e come spesso accadeva nei tempi in cui questo blog era ancora giovane, badavo meno alla forma e assai piu’ a quello che era il mio coinvolgimento emotivo nella vicenda narrata. (more…)

L’ultima volta di Alizée

18 luglio 2011


Ti prego, smettila!”

Continuavo a respingere le sue labbra, negando le mie, scostando il volto da una parte e dall’altra, mentre lei con la mano tentava di raccogliermi i lunghi capelli per catturare con i baci il mio collo. Se non fossimo state in un bar sotto gli occhi di tutti, avrei certamente ricambiato quei baci succhiandoli dalla sua bocca affamata, ma non era bello che la gente ci vedesse. Gemetti quando sfioro’ delicatamente il mio punto sensibile, vicino all’orecchio. Quella donna mi stava uccidendo, pero’ dovevo mantenere il controllo.

“Ti prego, comportati bene!” (more…)

Mi piace

22 marzo 2010


Vuoi sapere che cosa mi piace? Mi piace moltissimo conoscere ed incontrare persone nuove, interessanti, non banali, che possano donarmi qualcosa di diverso. Scoprirle come fossero terre inesplorate e farmi scoprire da loro allo stesso modo. Mi piace iniziare da un foglio bianco e scriverci sopra una storia: una piccola, breve storia. Ho molto successo, sai? Riesco a conquistare un sacco di persone. Pero’, devo essere sincera, mi sono sempre chiesta cosa abbia di cosi’ speciale da piacere in questo modo. Non mi giudico bellissima, non l’ho mai fatto anche perche’, ipercritica soprattutto nei confronti di me stessa, sono sempre stata consapevole dei miei piccoli difetti che con abilita’ so nascondere molto bene. (more…)

Biondine

28 febbraio 2010


Allora, vi spiego. Dopo il mio post dedicato alle brunette, mi sono arrivati dei messaggi in cui mi si faceva notare che non ero stata imparziale con le biondine. Posso confessare che, dal punto di vista estetico, se me lo chiedono a bruciapelo rispondo che preferisco i capelli scuri, pero’, chissa’ per quale ragione, tutte le mie storie importanti con donne sono state con bionde. E’ proprio cosi’! Ogni partner non occasionale che abbia dunque lasciato un segno, anche Olga con la quale ho vissuto una straordinaria storia fino a qualche mese fa, aveva i capelli biondi. (more…)

Bisessuale e’ bella

30 dicembre 2009


Angelina, Charlize, Megan, tre donne che oltre ad essere bellissime attrici, hanno in comune una cosa: dicono di sentirsi attratte sia dagli uomini che dalle donne. Angelina Jolie, ad esempio, nonostante sia la moglie di quel figaccione di Brad Pitt, nel passato ha avuto una relazione con la modella giapponese Jenny Shimizu, la quale raccontando di lei ha dichiarato: “Angelina e’ una fantastica amante. Tra noi non e’ mai finita. E non finira’ mai. (more…)

Il profumo dell’amore

11 ottobre 2009


T’incontrai una mattina. A quell’ora c’ero solo io. Il sole era ancora basso ma, caldo, gia’ si faceva strada senza alcun ritegno fra le pieghe del mio corpo, infondendo dentro di me la sua vita. Avvertivo il suo sapore, e l’odore del mare, ed il profumo della pioggia che, abbondante, era caduta durante la notte. Zlatni Pyasitsi, in estate, non e’ certo la localita’ meno frequentata del mondo e se si desidera un po’ di tranquillita’, (more…)

Meglio papi che gay

14 giugno 2009


“Mi hanno detto di tutto, ci manca solo che mi dicano che sono gay…” Cosi’ ha dichiarato il papi, ridendo e scherzando, al termine di una sontuosa cena insieme a Tronchetti Provera, colui che pare sia riuscito ad alleggerire, in modo quasi legale, di un bel po’ di soldi gli azionisti Telecom.

Il tutto nella sontuosa cornice del piu’ costoso ristorante di Portofino, attoniato da habitue’, leccaculi e stornellatori vari; si capisce dallo stile di vita che conduce che e’ un uomo del popolo che ama stare in mezzo al popolo, come ha anche detto la sua karaokista preferita.

Papi e’ quindi fiero di essere tutto ma di non essere gay. Fiero di sposarsi, di divorziare, di ri-sposarsi, di ri-divorziare ma, contemporaneamente, di difendere i valori cristiani della famiglia. Mentre chi e’ omosessuale deve accontentarsi delle briciole; di quel poco, quasi niente, che viene concesso da qualche ministra delle pari opportunita’.

Con tale affermazione papi lascia dunque intendere che essere gay sia qualcosa di brutto, di veramente brutto; che essere omosessuali sia davvero la peggior cosa che possa accadere, addirittura peggiore che essere ladri, bancarottieri, corruttori, incoraggiando e giustificando in tal modo, neanche tanto indirettamente, chi picchia ed ostracizza coloro che hanno una diversa sessualita’. Come in Iran, come in Cina, come in Russia.

In un Paese dove l’ipocrisia e l’immoralita’ abitano di casa, dove il malaffare e l’evasione fiscale sono il vero business degli imprenditori, dove la mafia e la massoneria gestiscono la politica, dove le violenze sulle donne sono consumate nel silenzio delle mura domestiche, dove ragazzine diversamente maggiorenni vengono cedute dai genitori per allietare i momenti dell’imperatore, pare che il vero motivo di orgoglio sia non essere omosessuali.

E pare essere lontana la Spagna, ancor piu’ l’Islanda, quasi irraggiungibile la Svezia. Mentre l’America sembra far parte ormai di un altro pianeta.

Corpo di donna

3 giugno 2009


Ti ho vista entrare. In silenzio hai chiuso la porta alle tue spalle. Con calma hai messo della musica suadente e, a piedi nudi, con una giravolta ti sei lasciata cadere sul letto. Ti sei adagiata sulla schiena, hai preso un cuscino e lo hai sistemato con cura sotto alla testa, poi, sollevando il bacino, con le mani aperte hai alzato la gonna. (more…)

Giochi di geisha

19 aprile 2009


E’ bello sentirle dentro. E’ il movimento stesso del corpo che, facendole vibrare, le mette in funzione e loro, sollecitando e stimolando il punto G, ti regalano un incredibile piacere. Pensa che, contraendo al giusto ritmo i muscoli interni, senza toccarti potresti addirittura raggiungere l’orgasmo ma non e’ questo che vuoi. Almeno non subito. Di solito hai solo voglia di far crescere quell’inconfondibile languore che anche tu conosci bene… (more…)