Archive for the ‘Libertà’ Category

Una libera decisione

8 settembre 2011


Ho preso una decisione. Per un po’ di tempo non verro’ qui. Percio’ non ci vedremo. Ho bisogno di un periodo di riflessione. Credo che stare per conto mio mi fara’ bene. Non ho voglia di vedere nessuno, ne’ di parlare con nessuno. Mi conosco: la solitudine mi aiutera’ a rigenerarmi. Spero non ti dispiaccia. (more…)

Annunci

Come pesci in un acquario

27 febbraio 2011


Baud mi ha scritto: “Oggi la stragrande maggioranza delle persone sono diventate come delle piccole isole, o meglio dei piccoli sommergibili a tenuta stagna. Dentro hanno pensieri, concetti, modi di essere cristallizzati ben presto nella loro vita.”

Non e’ semplice trovare una spiegazione a questo fenomeno. Oltretutto, credo anche che cio’ che potrebbe emergere dalle mie parole rischierebbe di non essere gradito a chi vive di antiche glorie culturali, convinto che bastino le vestigia di un passato che fu per sentirsi a posto con la propria coscienza, sicuro di poter vivere di rendita su quanto accumulato dai suoi antenati, cosi’ da essere immune a quel richiamo che da piu’ parti del mondo inizia a farsi sentire sempre piu’ forte. Un richiamo che, per essere sentito, occorre che la membrana che ci avvolge venga spezzata, e dal bozzolo dell’individualismo si liberi infine una farfalla. (more…)

Libera

2 gennaio 2011


Voglio risvegliarmi ogni giorno con questa piena sensazione di Liberta’. Ogni mattina quando apro gli occhi la voglio sentire li’, presente, ed e’ la prima cosa a cui penso perche’, se per qualche motivo finisse, se mi accorgessi che e’ scomparsa e che non e’ piu’ con me, da quel momento in poi so che avvizzirei, e mi consumerei piano piano, fino a che di me non resterebbe piu’ niente. (more…)

La legge bavaglio in Ungheria

22 dicembre 2010


Il Parlamento ungherese ha approvato la madre di tutte le leggi bavaglio che d’ora in poi saranno prese ad esempio dai leader piu’ reazionari e liberticidi d’Europa. Qualcosa che, come direbbe qualcuno, “neanche nello Zimbawe”. Ma a quanto pare i tempi stanno stringendo, le caste privilegiate iniziano a sentire odore di bruciato dietro al culo, i politici temono di perdere le loro poltrone e cercano di tutto per tappare le falle dalle quali sta sfuggendo inesorabilmente il consenso. Purtroppo, una volta arrivata al potere con mille promesse, certa gente non ha poi le ricette giuste per aggiustare la situazione economica e sociale, ormai degenerata, e la repressione delle liberta’ diventa l’unico strumento per tenere a bada coloro che potrebbero anche essere tentati un giorno o l’altro di prendere i forconi. (more…)

Tutto il mondo e’ paese

25 agosto 2010


Pare, dico pare, che il governo del cancelliere tedesco Angela Merkel abbia approvato un disegno di legge – una cosina da nulla che anche in Italia, sempre ai primi posti per quanto riguarda la democrazia e la liberta’, si sta facendo – volto a tutelare maggiormente i giornalisti e rafforzare la liberta’ di stampa. (more…)