Archive for the ‘Fiabe’ Category

Il giardino dei Kegyetlenorkok

10 dicembre 2011


Dato che avevo preso un brutto voto a scuola, mia nonna mi disse: “Oggi verrai con me. Cosi’ ti renderai conto di quanta fatica ci sia a lavorare!” Mia nonna faceva la contadina, ma a volte, per racimolare qualche spicciolo, andava in giro a sistemare giardini nelle altre case. Potava le piante, rastrellava le foglie, tagliava l’erba. Quel giorno doveva occuparsi del giardino dei Kegyetlenorkok. (more…)

Annunci

Il valore delle fiabe

25 ottobre 2011


Nell’attimo in cui raccontiamo una fiaba a una bimba, il mondo tenta di avere un futuro. Eppure, sappiamo che e’ un tentativo vano. Sappiamo quanta ipocrisia ci sia in tutto cio’. Sappiamo che la vita non sempre porta a un lieto fine. L’abbiamo provato direttamente sulla pelle. Ma allora perche’ lo facciamo? Perche’ arriviamo ad ingannarci e ad ingannare lei in questo modo? (more…)

Come nelle fiabe

8 ottobre 2011


Scarpette di cristallo, mele avvelenate, aghi incantati. Ogni fiaba che si rispetti ha una principessa che si ritrova regolarmente nei guai. Non prima, pero’, di aver subito un bel po’ di angherie dalle terribili rivali: sorellastre invidiose, matrigne senza cuore, regine malvagie, fatine permalose. (more…)

La cantatrice del villaggio

7 gennaio 2011


Si racconta che un tempo vivesse nel regno d’Ungheria una cantatrice dalla voce bellissima, talmente brava da essere richiesta in tutte le corti reali. Per anni si era esibita nei teatri piu’ famosi, aveva rallegrato i salotti piu’ esclusivi, e la sua notorieta’ l’aveva fatta diventare molto ricca. Fino a quando un giorno scomparve, e di lei nessuno seppe piu’ nulla. (more…)

I capelli nuovi dell’imprenditore

5 novembre 2010


Molti anni fa, in un paese piccolo piccolo abitato da gente piccola piccola, viveva un imprenditore che era sceso in campo prestandosi alla politica e, grazie ai suoi soldi e alle sue amicizie, era diventato presidente. L’imprenditore aveva pero’ una mania, una cosa alla quale non poteva rinunciare: essendo pelato, ci teneva a mettersi in testa sempre dei parrucchini. Li cambiava di continuo, li aveva di ogni tipo e di ogni colore, e se ne faceva fabbricare sempre di nuovi da usare in ogni occasione, spendendo moltissimi dei suoi soldi per acconciarsi elegantemente. (more…)

La leonessa e la volpe

21 agosto 2010


Serenamente accucciate all’ombra di una fresca pianta situata nel cuore della foresta, una tranquilla leonessa e una placida volpe chiacchieravano tra loro come due vecchie amiche, discutendo del piu’ e del meno. Per un ascoltatore attento non era difficile pero’ scoprire che, nascoste nelle loro parole, vi era racchiuso un pizzico d’invidia. In effetti, la volpe desiderava possedere lo stesso coraggio e l’identica sicurezza che alimentavano il comportamento dell’amica, la leonessa, mentre a questa sarebbe piaciuto conquistare la celebre furbizia dell’altra. (more…)

Il segreto della bellezza – II parte

16 luglio 2010


Quando ebbe modo di averle tutte e tre di fronte, guardandole attentamente penso’ di trovarsi nel bel mezzo di un sogno, e se per caso non stava sognando, quelle zingare dovevano davvero possedere il segreto della bellezza. Ma verosimilmente avevano avuto solo la fortuna di essere nate belle ed era probabile che non fossero neppure sorelle come le avevano fatto credere. Forse avrebbe dovuto provare un po’ d’invidia, non era estranea a quel sentimento, ma non ci riusci’. (more…)

Il segreto della bellezza – I parte

13 luglio 2010


Dalla vetrata la luce entrava abbagliante ed illuminava la grande stanza al centro della quale, su un tavolo rotondo ricoperto da una tovaglia disegnata con coloratissimi fiori, era preparato tutto quello che occorreva per prendere il the: tazze in porcellana finissima decorate l’una diversa dall’altra, una grande teiera, anch’essa in porcellana e con il becco ricurvo, una zuccheriera in argento impreziosito da ghirigori dorati e poi piccoli bricchi e piattini con latte, limone, sciroppi e marmellate varie. In quella stanza, almeno a prima vista, non esistevano altre aperture se non quella dalla quale Simona era entrata quasi in punta di piedi. (more…)

Le mirabolanti avventure di Klára, Mariska e Zsanika contro la perfida schiuma depilatoria

6 giugno 2010


Era una cupa ed inquietante sera di fine maggio e per quanto fosse ormai quasi estate, un cielo minaccioso, nero e denso di nubi si accingeva ad inghiottire il dolce crepuscolo della sera transilvana, preavvisando il temporale con un preludio di boati e bagliori all’orizzonte. Fu quello il momento in cui Klára Mariska e Zsanika decisero che era la sera giusta per dedicarsi ai loro tremendi esperimenti. Avevano intenzione di preparare un nuovo prodotto, qualcosa che si potesse usare in modo turpe, criminoso, per lucidare scarpe, per attaccare i manifesti e, volendo, anche come crema in grado di rimuovere quell’inestetismo talmente orrido da affliggere tante donne, e conosciuto col nome di peli superflui. Senza perdere tempo si misero al lavoro… (more…)

La storia di Tündér e del coltellino magico

17 novembre 2009


C’era una volta, tanto tempo fa che se n’e’ perfino perso il ricordo, un ricco proprietario di terre che aveva al servizio due contadini tzigani, marito e moglie. Costoro erano anziani e non avevano figli, ma entrambi continuavano a sperare che prima o poi ne sarebbe arrivato uno… ma invano. Pero’, nonostante (more…)