Archive for settembre 2011

Perche’ le donne sono uno scopo, e gli uomini soltanto un mezzo? – II parte

27 settembre 2011


Nel tentativo di dare una risposta al perche’ la pressione evolutiva abbia creato certe diversita’ e non altre, nella prima parte, ho voluto descrivere il diformismo tra maschi e femmine soprattutto dal punto di vista fisico. Da questo post in poi, iniziero’ ad affrontare il discorso dal punto di vista dei comportamenti e delle attitudini, in quanto il diformismo fisico e somatico necessario affinche’ il meccanismo della procreazione sessuale funzioni, va di pari passo anche con una diversa cognizione, di uomini e donne, che riguarda molti aspetti legati all’interazione fra i due generi (iniziando dall’interazione sessuale) e anche al modo di rendere l’ambiente sociale circostante piu’ aderente alle proprie esigenze procreative. Anch’esse, come chiaramente si puo’ evincere, dimorfiche. (more…)

Perche’ le donne sono uno scopo, e gli uomini soltanto un mezzo? – I parte

25 settembre 2011


La donna per l’uomo e’ uno scopo, l’uomo per la donna e’ un mezzo”, scriveva Alphonse Karr. Questa frase, che ho letto in questi giorni in un blog, mi e’ piaciuta perche’ riassume una grande verita’, ma anche se poche, semplici, parole possono bastare a dare un senso al concetto, credo sia segno di pigrizia accettare passivamente un aforisma senza porsi almeno una domanda: perche’?

Cio’ a cui davvero non so sottrarmi, da sempre, e’ l’andare alla ricerca dei motivi per i quali le cose sono congegnate in un certo modo piuttosto che in un altro, in quanto sono convinta che la nostra sostanza di esseri umani, quella che viene chiamata “anima”, che ci contraddistingue dagli animali, non stia affatto nell’accettazione passiva di cio’ che spesso per pigrizia non comprendiamo e per vanita’ fingiamo di comprendere, ma nel cercare di dare una spiegazione alle cose. Di capirne le ragioni. (more…)

Papponi e maltrattatori

24 settembre 2011


Una donna e’ sfruttata da un pappone quando la loro relazione e’ subordinata al fatto che deve esercitare la prostituzione rinunciando a tutto o parte del suo guadagno per darlo a lui. Lo sfruttamento della prostituzione, si sa, e’ un reato che viene punito severamente in ogni parte del mondo “civile”, e al di la’ dell’aspetto economico che puo’ essere di varia natura (non sempre lo sfruttatore fa prostituire la donna per denaro), esistono dei comportamenti psicologici che sono similari, sia che si tratti dello stereotipato magnaccia di ragazze che esercitano in strada o in appartamento, sia che si tratti di magnaccia di prostitute d’alto bordo. (more…)

Hungarikum

21 settembre 2011


Hungarikum” e’ un termine che si riferisce a qualcosa di caratteristico e tipicamente ungherese e nasce dalla combinazione di due parole: “Hungaria” e “unikum”. Normalmente, viene usato per i prodotti alimentari, le bevande, i vestiti tradizionali, ma puo’ anche essere utilizzato per altro, come per le piante, gli animali, gli usi e i costumi, l’arte e tutto cio’ che comprende il variegato patrimonio culturale dell’Ungheria. (more…)

Le donne lo sanno fare meglio

16 settembre 2011


Il titolo potrebbe anche far pensare ad una provocazione e qualcuno (lo immagino) avra’ subito pensato a quello che immediatamente viene in mente. Ma il post di oggi non vuol essere riferito tanto a cio’ che le donne sanno fare meglio da sempre, quello che gia’ sappiamo e su cui non esistono dubbi, quanto a cio’ che le donne saprebbero far meglio laddove gli uomini hanno la millenaria convinzione di essere loro ad eccellere. (more…)

Immagini sbiadite di una citta’ invisibile

10 settembre 2011


A láthatatlan város”, la citta’ invisibile, pare una contraddizione in termini. Se una citta’ esiste, come puo’ essere invisibile? Come possono le sue case, le strade, le piazze, gli abitanti, sparire? La citta’ invisibile pero’ esiste: e’ quella che c’e’ dentro di noi. (more…)

Una libera decisione

8 settembre 2011


Ho preso una decisione. Per un po’ di tempo non verro’ qui. Percio’ non ci vedremo. Ho bisogno di un periodo di riflessione. Credo che stare per conto mio mi fara’ bene. Non ho voglia di vedere nessuno, ne’ di parlare con nessuno. Mi conosco: la solitudine mi aiutera’ a rigenerarmi. Spero non ti dispiaccia. (more…)

La vera differenza che c’e’ fra l’uomo e la donna

4 settembre 2011


Ci sono delle volte in cui mi capita di pensare a cose strane. Inutili. Ad esempio, penso a quanto siano diverse le donne dagli uomini, e non mi riferisco tanto a cio’ che e’ piu’ facilmente visibile, o intuibile, quanto a quegli aspetti che rimangono occultati dei quali solitamente non ci si accorge a meno che, come me, non si abbia questa passione un po’ irragionevole per “scovare le differenze”, come se si trattasse di un gioco enigmistico. (more…)

Risposta aperta da parte del Tafanus

1 settembre 2011


Ogni tanto, mi piace farmi un giro in qualche blog che ritengo particolarmente interessante per il modo intelligente con cui affronta argomenti di carattere sociale e politico e, quando ho tempo, vi lascio qualche commento, cosi’ per alimentare la discussione. (more…)