Le rosse


Carnagione chiara, chiarissima, quasi diafana, che contrasta con il colore dei capelli: rosso, rosso fuoco, rosso rame, rosso cenere, rosso mogano.


Che cosa hanno in piu’ le ragazze dai capelli rossi?


Hanno un qualcosa di diverso rispetto alle bionde o alle more?


Perche’ sono considerate da molti le piu’ belle e scatenano l’immaginario erotico?


Le rosse da sempre vengono collocate sulla linea che separa il bene dal male.


Angeli o diavoli: c’e’ chi le detesta e chi le ama a dismisura fino al punto di tramutarle in un’ossessione.


C’e’ chi le considera algide e chi invece e’ pronto a giurare che con la loro esuberanza sessuale strappino sensazioni e percezioni oltre ogni limite.


Pare che l’odore della loro pelle sia assolutamente unico: intenso, caramellato, profondo.


C’e’ chi di questo odore si inebria, e chi invece lo rifiuta.


E le lentiggini in alcune di esse sono come un firmamento di stelle, un gioco confusionario che attrae e distoglie l’attenzione.


Forse, il motivo dell’attrazione che le rosse suscitano e’ soprattutto perche’ sono rare.


Quelle naturali, infatti, rappresentano al giorno d’oggi soltanto l’1% della popolazione mondiale e nel futuro sara’ sempre piu’ difficile incontrarle.


A causa dei fenomeni migratori, con il miscuglio di razze e la globalizzazione, le persone con i capelli rossi potrebbero addirittura arrivare all’estinzione entro pochi decenni.


C’e’ stato un periodo in cui anch’io portavo i capelli rossi. Complici la carnagione chiara e le leggere efelidi che mi compaiono al sole, reminiscenze forse tramandatemi da qualche antenato nordico, sembravo una perfetta rossa. Ed e’ stato quello il momento in cui, nella la mia avventura, ho avuto il maggior successo.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: