Ha la faccia come il culo


Facciamo un bel gioco: inserite voi, nella cornice, la faccia di chi vi pare sia piu’ adatto al titolo del post, tenendo conto delle varie dichiarazioni fatte in questi giorni riguardanti il caso che, piu’ di ogni altro, potrebbe dare la spallata finale al sistema di illeciti e corruttele tutto italico la cui spudoratezza ha raggiunto uno dei punti piu’ alti dalla stagione di “Mani pulite” in poi. In tempi di crisi economica che non ha eguali negli ultimi sessant’anni, con la disoccupazione fuori controllo, la poverta’ che dilaga dismisura, i servizi sociali giorno per giorno smantellati, i risparmi delle famiglie decimati e la pressione fiscale in continuo aumento, ecco cosa dicono taluni personaggi a proposito delle “ripassatine” di Francesca:

Guido Bertolaso: “Probabilmente il magistrato ha ragione quando parla di ordinaria corruzione, ma l’accusa e’ infamante, drammatica. Io non c’entro con questa vicenda, penso che si sia trattato di un grosso equivoco”. “Io non ho dato gli appalti e non li ho seguiti direttamente ne’ personalmente. Ha gestito tutto Angelo Balducci”. “Le mie dimissioni sono sempre sul tavolo del presidente Berlusconi. Gli ho detto: presidente, quando vuole, lei mi chiama e io faccio le valigie in un minuto, anche con un certo sollievo e una certa gratitudine”.

Silvio Berlusconi: “Bertolaso non si tocca, i Magistrati si vergognino”. “Ho parlato con Bertolaso, so che aveva mal di schiena e andava da una fisioterapista, una signora di mezza eta’ (43 anni – ndr) che, tra l’altro, oggi e’ in ospedale per farsi operare per un problema alla spina dorsale”. “Se c’e’ il cento per cento di cose buone e l’un per cento di cose irregolari, questo va messo da parte” (per la serie: la matematica, questa sconosciuta – ndr).

Daniele Capezzone: “In qualsiasi altro Paese a Bertolaso farebbero un monumento, mentre qui da noi subisce solo infamie, le solite inchieste, naturalmente con la solita scadenza preelettorale”.

Fabrizio Cicchitto: “In concomitanza delle elezioni ecco un altro caso giudiziario, che ci lascia abbastanza perplessi”.

Maurizio Gasparri: “Del resto, la sincronia tra alcuni interventi giudiziari e i tempi elettorali e’ un fatto che gli italiani conoscono”.

Altero Matteoli: “Bertolaso deve restare alla guida della Protezione Civile perche’ ha dimostrato di essere professionalmente capace ed efficiente”.

Emilio Fede: “… D’ora in poi chi avra’ più il coraggio di fare appalti?”

Uno dei tanti papiminkia: “Allo stato attuale di quello che sappiamo per Bertolaso sono accuse senza fondamento. Quelli di sinistra, visto che non possono accusare Berlusconi del terremoto in Abruzzo come lo accusano di qualsiasi altro male, cercano di inficiarne l’opera colpendolo ai fianchi…”


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: