Archive for novembre 2009

Ladri!

29 novembre 2009


Pare che in Italia migliaia di bambini Rom pratichino il borseggio, neanche tanto occasionale. Non posso negare questa affermazione, poiche’ e’ vera, e non voglio neppure addentrarmi nell’analisi delle motivazioni che spingono gli esseri umani a cercare di sopravvivere ad un’esistenza terribile alla quale sono obbligati. Un’esistenza fatta di emarginazione, disagio, poverta’, sporcizia, malattia, rassegnazione (more…)

Annunci

L’uomo bianco e l’uomo di colore

27 novembre 2009


Tutto cio’ puo’ indurci nel non trovare assurda l’ipotesi che un animale appartenente al tipo pitecoide siasi trasformato, sotto speciali circostanze, mano mano, in un uomo negro, giallo, semitico, bianco, a quel modo che sotto ai nostri occhi il Bianco si cangiava in Yanckee, il Semita in Europeo, a quel modo che il cignale divenne porco, il lupo divenne cane, o come l’ape solitaria, fabricatrice della informe cella, si trasformo in quella meravigliosa architetta che e l’ape (more…)

Papiminkia si nasce

26 novembre 2009


Sinceramente ho sempre pensato che gli italici avessero una particolarita’ che li contraddistingue dal resto del genere umano. Credo sia un fatto genetico, oppure hanno una sfiga cronica a seguito di chissa’ quale peccato universale commesso nei confronti di una qualche Entita’ Superiore che fa di tutto per punirli. La particolarita’ di cui parlo e’ la capacita’ che gli italici hanno di trovare il rimedio ad un male che e’ sempre e comunque peggiore del male che vogliono (more…)

2002

25 novembre 2009


Ieri ho riletto i vecchi messaggi in un gruppo di discussione nel quale sono iscritta fin dal 2002, ed in particolare ho riletto i miei. E’ stato come fare un salto indietro nel tempo. Ho riscoperto cosi’ una Chiara diversa, piu’ ingenua, meno disillusa, piu’ incline alla burla, alla battuta facile e, molto spesso, anche alla tolleranza ed al perdono. (more…)

La fine della Democrazia

20 novembre 2009


Altrove, parlando del processo breve, avevo paragonato la Giustizia italica ad una vecchia ambulanza un po’ scassata che, per legge, sarebbe dovuta arrivare in due ore a soccorrere un paziente posto a mille chilometri di distanza. In caso contrario, il paziente sarebbe stato ucciso e la sua morte attribuita all’autista incapace di guidare. Questa mia metafora e’ stata giudicata del tutto fuorviante poiche’, secondo la tesi del mio interlocutore, la giustizia italiana non e’ (more…)

Italici: popolo di grandi anal-isti

19 novembre 2009


Ricordo i discorsi… le campagne elettorali, gli slogan e le anal-isi degli esperti commercialisti divenuti poi ministri dell’economia quando Visco, nelle vignette, veniva raffigurato come un vampiro che succhiava il sangue. Ricordo tutta la pantomima di chi diceva quanto fosse insostenibile una pressione fiscale oltre il 40%, e che era arrivato finalmente (more…)

La storia di Tündér e del coltellino magico

17 novembre 2009


C’era una volta, tanto tempo fa che se n’e’ perfino perso il ricordo, un ricco proprietario di terre che aveva al servizio due contadini tzigani, marito e moglie. Costoro erano anziani e non avevano figli, ma entrambi continuavano a sperare che prima o poi ne sarebbe arrivato uno… ma invano. Pero’, nonostante (more…)

Me and “Belle”

16 novembre 2009


«Belle de Jour» si rivela: sono una scienziata. «Non sono piu’ anonima». Domenica 15 no­vembre, sei del mattino: «Belle de Jour», apre il suo sexy-blog, quello che ha fatto perdere la te­sta agli inglesi e racconta la veri­ta’. «Belle e la persona che ha scritto di Belle sono rimaste per troppo tempo separate, dovevo ricongiungerle». Sembra un gio­co di parole e non lo e’. Dietro a «Bella di Giorno», ex bellissima squillo che incon­tra (more…)

E ora passano alle vie di fatto

15 novembre 2009


Se vi capita di svegliarvi verso le quattro o le cinque del mattino, mentre vi voltate nel letto in cerca di un po’ piu’ di sonno, pensate che quella e’ l’ora dei campi nomadi. A quell’ora centinaia di agenti della polizia di Stato, carabinieri, guardie forestali, militari in tenuta da Afghanistan sono impegnati a smantellare i campi nomadi. Vuol dire sfondare porte, svegliare famiglie di soprassalto, terrorizzare bambini, svuotare casupole, distruggere baracche, rastrellare gli abitanti (more…)

Parlate dei rom solo dopo un crimine

13 novembre 2009


Premetto che l’articolo non e’ mio bensi’ di Elisa Battistini, ed e’ pubblicato oggi su “Il Fatto Quotidiano”. Ho voluto riportarlo in questo mio diario cosicche’ anche chi non acquista il giornale di Marco Travaglio, per scelta o per impossibilita’, possa aver modo di leggerlo per condividerlo oppure per criticarlo.

“Per conoscere la cultura italiana prendiamo ad esempio Scampia? Giudichiamo gli italiani attraverso la camorra? Attraverso le situazioni (more…)