Qualcosa di turchese


Il daltonismo mi impedisce da sempre di vedere i colori. E’ questo il motivo per cui questi mi affascinano pur non potendone avere un’esatta percezione. Come di solito avviene, infatti, si desidera di piu’ avere cio’ che sappiamo non potremo mai ottenere. Tuttavia, non so per quale motivo, di tanto in tanto alcuni cromatismi riescono ad emergere dal grigiore in cui e’ intinto il mio mondo e lo accendono di bagliori mai visti. L’azzurro, da bambina, mi incantava quando al chiaro di luna ascoltavo le fiabe che mi raccontava la nonna, ed il rosso ha saputo piu’ di una volta colorare i miei sogni, e le mie immaginazioni.

E’ da qualche giorno pero’ che, per qualche strana ragione, riesco ad intravedere anche un altro colore. Lo percepisco sempre piu’ vivido ed illumina oggi cio’ che fino a ieri per me era oscuro, sbiadito, spento, incolore: la speranza. Credo che chi non riesce a vivere senza disagio l’ignoranza, la prevaricazione e la superbia di cui tutto cio’ che ci sta intorno e’ dipinto, debba indossare qualcosa di turchese. Per me ho scelto un paio di calzette come quelle nella foto. Fra l’altro qualcuno dice che sia il colore dei miei occhi e se fosse cosi’, sarebbe davvero magnifico.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: