Il ritratto di Silvian Gray


I puntata

Il famosissimo pittore Licious Geller mostra al suo amico Lord Marcel Dellutrix la sua ultima opera: il ritratto di un giovane imprenditore che in quel momento sta passando vari guai con la giustizia. Lord Dellutrix e’ talmente colpito dalla bellezza del ritratto che chiede a Licious di conoscere di persona colui che e’ raffigurato. Il pittore cede ed e’ costretto a presentargli il bellissimo e giovane Silvian Gray.

Il giovane ed innocente Silvian lega subito con il navigato ed esperto Lord Dellutrix, incantato dall’oratoria del suo interlocutore, il quale invita il giovane a non gettare al vento il dono della bellezza e della gioventu’, e di sfruttare le sue doti per iniziare una vita piena di nuove esperienze.

Questi spinge quindi Silvian ad esprimere, in verita’ per gioco, un desiderio: che, insieme alle preoccupazioni legate a problemi economici e giudiziari, anche i segni della vita e dell’eta’ scompaiano dal suo volto, per comparire invece su quello del ritratto, cedendo in cambio la propria anima. Ma quello che e’ nato per scherzo, si avvera.

Via via che il giovane Silvian perde la sua innocenza, ed accumula ricchezze ed esperienze non sempre edificanti, il suo ritratto si modifica acquistando una ruga, o un’espressione sempre piu’ maligna. Silvian, quando se ne accorge, ne e’ spaventato e nasconde il ritratto in soffitta affinche’ nessuno debba mai sapere quanto e’ sporca la sua anima. Quell’anima resa visibile dal ritratto.

Dopo molti anni e molte travagliate vicende, fra cui una tormentata unione con un’attrice di teatro, che terminera’ col divorzio, la corruzione di Silvian arriva al punto massimo. I personaggi di cui si circonda sono sempre piu’ abietti e privi di moralita’ e lo spingono di continuo a compiere azioni immorali e nefaste ma lui, nonostante tutto, conserva ancora una faccia innocente che gli procura la simpatia della gente…

(La conclusione nella II puntata… oppure, meglio, concludetelo voi!)


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: