Archive for luglio 2009

La sofferenza

31 luglio 2009


La finestra della mia camera si affaccia sul verde delle colline ed i lunghi filari di viti, le cui foglie s’intonano alla danza delle farfalle che giocano al suono del vento che profuma di fresco e che mi accarezza il volto, accompagnano da sempre il mio sguardo lungo quel sentiero immaginario alla cui fine, all’orizzonte, s’intravede la sommita’ del Nagy-hegy. (more…)

Il “giochetto” dell’euro

27 luglio 2009


Come spiega in modo esauriente l’amica Cloro nel suo blog QUI, la norma sullo scudo fiscale contenuta nella legge anticrisi che il governo italico si appresta a varare, che avrebbe come scopo secondo alcuni quello di far rientrare in Italia gli ingenti capitali che adesso sono custoditi nei paradisi fiscali, mentre per altri servirebbe solo ad aiutare evasori fiscali e mafiosi di ogni genere, non e’ altro che un’abile operazione di facciata finalizzata ad aiutare solo (more…)

L’Amore

26 luglio 2009


Non e’ semplice sentirmi compresa, specialmente vivendo in mezzo a persone che la pensano diversamente, che provano sensazioni diverse dalle mie e che non capiranno mai le vere ragioni delle mie scelte. Ma a cosa serve spiegare il perche’ del mio modo di vivere? Perche’ esprimere i motivi per i quali faccio cio’ che faccio? A chi interessa sapere cosa significa per per me l’Amore? (more…)

La terra del papi

22 luglio 2009


Piu’ di una volta, guardando le varie trasmissioni politiche di quella che oramai considero una TV di regime, in tutta la confusione creata da chi si arrabbiava recitando un finto ruolo di opposizione e chi urlava per coprire le voci degli interlocutori e non far comprendere al pubblico qual era il vero motivo del contendere, in una diatriba continua il cui unico interesse del conduttore era quello di guadagnarsi la pagnotta controllando che i consigli per gli acquisti (more…)

Puttanieri

18 luglio 2009


Ne ho incontrati molti, credimi. Quelli che pagano le donne per vizio hanno dei seri problemi. Quasi mai sono uomini felici e di solito hanno una vita sentimentale sofferta e disastrosa. Sono soli, separati, divorziati oppure se hanno una relazione la vivono senza affetto, superficialmente, pensando alla forma, non alla sostanza. E, come normalmente accade (more…)

Perche’ non ho aderito allo sciopero

14 luglio 2009


So bene che con questo post rischio di farmi dei nemici e che molta gente mi cancellera’ dai preferiti, pero’ vorrei precisare che la mia non e’ una critica a chi ritiene, a ragione, che la nuova legge sulle intercettazioni, quella che contiene le norme per imbavagliare la Rete, sia l’ennesima porcata messa in atto dalla ben nota congrega di leccaculo, nani e ballerine che governano l’Italia in nome e per conto del loro re “Papi il Mediageneto”, colui che a fine mese distribuisce loro, anche a molti di quelli che si dichiarano all’opposizione, doni e prebende sottoforma di un congrui compensi “fuori busta” tanto utili in questi tempi di crisi economica per soddisfare i piccoli sfizi ai quali e’ impossibile rinunciare (barche, ville, puttane e polverina), in quanto con la misera paga di parlamentari o di amministratori pubblici, poverini, non ce la fanno a superare la terza settimana. (more…)

Le donne lo corteggiano

9 luglio 2009


“Si’, le donne mi corteggiano molto ora che sono ministro, ma anche prima”. Anche prima… Questa dichiarazione la voglio proprio tenere. I “grandi personaggi” sono sempre cosi’ pieni di se’: convinti di essere irresistibili quando occupano posizioni di potere, ma pronti a scappare via veloci con le loro zampette corte quando poi la gente, stanca di loro ed incazzata, li rincorre con i forconi. (more…)

G8 – I grandi della terra

9 luglio 2009

Preghiamo per loro: ne hanno tanto bisogno

8 luglio 2009


“Preghiamo affinche’ scaturiscano decisioni e orientamenti utili al bene autentico di tutti i popoli e in particolare di quelli piu’ poveri ed affidiamo questa intenzione alla materna protezione di Maria”. (more…)

Il compito

2 luglio 2009


Era stata addestrata bene ad eseguire il compito. Chi l’aveva scelta aveva subito capito le sue potenzialita’; il suo corpo adolescenziale, il colore dei capelli illuminati da quello dei suoi occhi e quell’aria di sincera ingenuita’ che le si respirava intorno erano il capitale che non s’era mai resa conto di possedere, ma che in seguito avrebbe saputo investire in modo oculato permettendole di vivere agiatamente. (more…)