Archive for maggio 2009

L’odore di uno sconosciuto

31 maggio 2009


C’e’ chi cammina in mezzo al grigiore della gente, incede con sicurezza ma si muove piano, con delicatezza. Non ha fretta. Quando ci passa vicino attira il nostro sguardo e la nostra attenzione perche’ non vive in mezzo alla gente, e’ la gente che gli vive attorno e pare che il mondo sfiori appena la sua esistenza. E’ chi emana un profumo particolare, diverso, al quale non si puo’ resistere… (more…)

I tre finali

30 maggio 2009


Il pezzo che questa settimana ha ottenuto piu voti degli altri (otto su quattordici) e’ il numero 10. Arriviamo cosi’ alle ultime battute di questo curioso esperimento del quale siete stati attivi protagonisti. (more…)

In viaggio

24 maggio 2009

Non non so se nei prossimi giorni potro’ aggiornare il blog e moderare i commenti. Purtroppo, quando sono in viaggio, e’ sempre complicato per me accedere con una certa regolarita’ a Internet. Ovviamente, ogni volta che mi sara’ possibile, lo faro’ ma una vera certezza adesso non posso averla. Si trattera’ comunque di un viaggio breve e spero, al mio ritorno, di trovarvi nuovamente qui.

La casa delle bambole dormienti – Ultimi quattro finali

23 maggio 2009


Il pezzo che questa settimana, assieme al numero 3 della scorsa, si aggiudica un posto nella finale dove saranno sottoposti al voto i tre considerati piu’ interessanti, e’ il numero 5 che riceve 7 voti su 12. Eccoci quindi giunti agli ultimi quattro che sottopongo alla vostra attenzione. (more…)

Un popolo d’idioti

20 maggio 2009


Da alcuni giorni non scrivo. Il motivo principale e’ che degli impegni inderogabili m’impediscono di dedicare tempo alla stesura di articoletti non raffazzonati e voi sapete quanto detesti far le cose in fretta e male. Ma c’e’ anche qualcos’altro che non mi ha dato lo spirito giusto per scrivere, ed e’ lo schifo. Sinceramente sono arrivata ormai al punto che non mi sorprendo piu’ di nulla. Negli anni mi sono spesso irritata perche’ non capivo i motivi per cui gli italici affidassero la gestione della loro vita ad un delinquente, perche’ tale e’ chi non ha alcun senso etico, colluso con la mafia, con i settori deviati della massoneria, corrotto, corruttore e persino accusato dalla moglie di essere un depravato, ma oggi tutto cio’ e’ diventato un “fatto normale” ed io sono arrivata finalmente a capire la ragione di quest’anomalia inconcepibile per chi, come me, e’ cresciuta con valori etici forti tutti orientati a considerare il benessere dei molti piu’ di quello del singolo individuo. (more…)

La casa delle bambole dormienti – Altri tre finali

15 maggio 2009


Oggi ha termine il primo sondaggio riguardante i primi quattro finali al racconto scritti da voi. Ecco i risultati: (more…)

Homunculus italicus

12 maggio 2009


E’ vero che alcune umane pulsioni come l’egoismo, l’ipocrisia e soprattutto la furbizia esistono un po’ ovunque, ma se altrove se ne possono trovare tracce, anche consistenti, in Italia queste diventano il modus vivendi di quell’essere, sfortunatamente non in via d’estinzione, che viene oggi definito col nome di homunculus italicus. (more…)

Predicare bene e razzolare bene

11 maggio 2009


La curiosa foto, ritagliata da un giornale russo, ritrae un islandese che orina sulle facce dei personaggi ritenuti responsabili del disastro finanziario che ha colpito il suo Paese. (more…)

Lettera aperta all’avvocato Ghedini

8 maggio 2009


Egregio avvocato Ghedini, lei che ha quello sguardo fisso, spento e privo d’espressione tanto che, quando la guardo, mi viene da pensare ad uno zombie oppure al pupazzo di un ventriloquo, ed ha quella bocca che, glielo confesso sinceramente, dovrebbe tanto farsela risistemare da un carrozziere, ho ammirato la sua arringa difensiva ad Anno Zero e, come giustamente dice, le accuse a carico del suo cliente “sono cose che non hanno alcuna importanza e non significano niente”. (more…)

La casa delle bambole dormienti – I primi quattro finali

7 maggio 2009


Ecco qua i primi quattro finali del racconto del professore e la sua bambola. Per leggerli seguite questo LINK. Ovviamente, per visualizzare il contenuto, qualora gia’ non lo foste, dovrete registrarvi su Issuu.com dichiarando la vostra maggiore eta’. (more…)