Eravate un popolo di latin lover


In un mondo ormai dove tutto puo’ essere comprato, quanto vale oggi una giovane schiava del sesso? Non parlo del costo della marchetta o del servizio sessuale che non implica il passaggio di proprieta’ e che non ha niente a che fare con la vendita del corpo; parlo del prezzo che chiedono i trafficanti perche’ la ragazza sia libera dal debito che ha contratto con loro.

Non lo sapete? Ebbene, in tal caso ve lo dico io: dai quindicimila ai cinquantamila euro. Il prezzo dipende dalla “qualita’ della merce”, cioe’ dall’eta’, dall’aspetto fisico, dall’etnia e da altri fattori come, ad esempio, quanto e’ sottomessa e quindi non in grado di creare problemi.

Per questa cifra, qualora lo desideraste, potreste farla arrivare direttamente al vostro domicilio, succube e devota. La potreste usare come vi pare e piace, potreste anche decidere di picchiarla, farla mangiare in una ciotola per cani e persino subappaltarla agli amici perche’ la usino a loro piacimento. E tutto questo non per un solo giorno, un mese o un anno ma per tutto il tempo che vorreste, fino a quando non decidereste di cederla oppure fino a quando qualcuno non vi venisse a prendere e vi sbattesse in una lurida galera, unico luogo dove vi meritereste di stare.

Una vita di violenza e di sopraffazione, e’ questo il destino delle giovani donne che giungono in Europa per rifornire il mercato del sesso. Soprattutto in Italia dove pare ce ne sia una gran richiesta. Infatti, in confronto alla media europea, l’Italia ha il primato per quanto riguarda le donne vittime della tratta a scopo di sfruttamento sessuale: 115 per ogni centomila abitanti maschi che hanno oltre 15 anni d’eta’. La seguono in questa triste classifica l’Austria con 84 vittime, l’Olanda con 76, la Spagna con 54, la Germania con 45 e la Francia con 27.

Pare strabiliante ma la richiesta di “merce” da parte degli italici e’ di oltre quattro volte superiore a quella dei loro cugini d’oltralpe. Forse sarebbe il caso che qualcuno s’interrogasse sul perche’ il famoso popolo dei latin lover sia oggi diventato un popolo di clienti.

C’e’ chi da’ la colpa di tutto questo alla globalizzazione ed al flusso migratorio crescente ed incontrollato. Sarebbe questo che genererebbe un aumento della prostituzione e quindi di tutto quel sottobosco d’illegalita’ ad essa collegato ma, in realta’, se proprio vogliamo osservare le cose con onesta’ il vero ed unico motivo e’ la continua richiesta di sesso alla quale la malavita, a suo modo, da’ una risposta. Ed allora, nonostante i tanti proclami e le tante leggi fatte solo per eliminare gli effetti ma non le cause del problema, le giovani donne trafficate da organizzazioni criminali continuano ad arrivare e ad essere ridotte in schiavitu’.

Al di fuori dei confini dell’Unione Europea il mondo e’ pieno di famiglie ridotte alla fame ed i trafficanti non fanno altro che portare le figlie di quelle famiglie la’ dove clienti ricchi possono mantenere loro e i loro sfruttatori. Giungono quindi dai Paesi poveri dell’Africa oppure da quelli ex comunisti dell’Est Europa. Sono le disperate dei nostri giorni che, per sfuggire alla fame o alle guerre, scelgono questa via molto spesso inconsapevoli del loro vero destino.

Sventurate nella propria terra, osteggiate e mal sopportate nei Paesi in cui arrivano, quasi maledette per il solo fatto d’esistere perche’ segnate dalla sfortuna, dalla miseria e dal disprezzo della gente, suscitano l’indignazione dei benpensanti quasi che la loro condizione sia conseguenza di una loro libera scelta.

Ragazze sempre piu’ giovani fino ad essere ancora delle bambine, molte delle quali non superano, nonostante le loro affermazioni, i tredici o i quattordici anni, con la violenza, l’intimidazione ed il ricatto, vengono costrette ad una vita che nessuna bambina potrebbe sopportare senza subire dei traumi profondi ed indelebili che la renderanno poi incapace di vivere rapporti normali con gli uomini e con le altre persone in genere.

Buttate sul marciapiede o, ancor peggio, segregate in case chiuse sono date in pasto a chi con i loro corpi soddisfa le proprie voglie, ma sarebbe disposto ad uccidere chi insidiasse sua figlia.

OKNotizie Vota questo post su OKNotizie!


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: