Diventare Escort


Con questo post vorrei rispondere a quelle ragazze che, in privato, mi chiedono consigli e dritte varie per diventare Escort.

Care ragazze, mi scrivete e mi raccontate la vostra vita spiegandomi i motivi per i quali avreste voglia d’affrontare la stessa avventura che, molti anni fa, anche io ho affrontato, innanzi tutto vi ringrazio per la fiducia che riponete in me; non e’ semplice fidarsi, nel virtuale, al punto di mettere nelle mani a chi non si conosce i propri segreti, le proprie emozioni, i propri desideri. Cio’ significa che il modo con il quale mi sono proposta finora ha fatto filtrare quella parte di me che comunica affidabilita’, sincerita’, coerenza, correttezza, e questo era proprio cio’ che desideravo quando scelsi di rendere pubblico questo mio diario.

Poi, se ancora non avete letto approfonditamente questo blog, vorrei spiegarvi alcune cose riguardo all’avventura nella quale avreste intenzione di gettarvi. Toglietevi dalla testa l’idea che siano tutte rose e fiori, bella vita e quattrini. I sacrifici che si devono fare sono molti e sono duri e prima d’iniziare dovreste davvero essere convinte delle vostre decisioni perche’ una volta iniziato il cammino, man mano che si procede se ne resta sempre piu’ invischiate e diventa sempre piu’ difficile tornare indietro.

Ambire ad essere Escort, Geishe, Etere, Cortigiane o come meglio vogliamo chiamare questa professione, anche se significa mettere in conto di vendere il corpo ed i favori sessuali in cambio di denaro, come fanno le prostitute, presuppone qualcosa di piu’ dall’essere prostitute. Esattamente come chi ambisce a diventare concertista e vuol arrivare un giorno a suonare Chopin di fronte ad una platea alla “Prima” del Teatro dell’Opera, presuppone qualcosa di piu’ dal saper strimpellare sui tasti di un pianoforte.

Non e’ sufficiente avere un pianoforte, non e’ abbastanza avere dita lunghe da pianista e non basta neppure avere l’ambizione di arrivare al traguardo. Anche se possedere determinate qualita’ e’ sicuramente indispensabile, occorre anche avere talento, tecnica e sapere come e quali tasti del pianoforte pigiare, quindi conoscere la musica ed esercitarsi a suonarla.

C’e’ chi crede che far sesso oltre il livello basic necessario alla riproduzione o al mero passatempo sia una cosa semplice, naturale, alla portata di tutti, poiche’ la Natura il pianoforte, bene o male, lo ha dato a tutti e che quindi sia solo questione di abbandonare determinati tabu’ per arrivare a suonare Chopin al Teatro dell’Opera. Ma non e’ cosi’. Chiunque puo’ strimpellare qualche nota sul suo pianoforte ma non e’ detto qualcuno vorra’ ascoltare la sua musica. Soprattutto se, per ascoltarla, dovra’ pagare fior di quattrini. Infatti, qualora il pianoforte fosse scordato e chi lo suona completamente privo di talento sara’ difficile trovare qualcuno disposto a pagare per ascoltare quella musica.

Quindi, prima di voler diventare concertiste che suonano Chopin, si dovrebbe fare un bell’esame di coscienza e giudicare onestamente se la musica che suoniamo puo’ interessare a qualcuno disposto a pagare per ascoltarla, tenendo presente che non sempre si riesce ad arrivare al Teatro dell’Opera. Talvolta ci si deve accontentare di suonare in qualche piano bar ma, comunque, anche in questo caso, si dovrebbe seriamente capire quale puo’ essere il livello di piano bar nel quale troveremo qualcuno che paghi per ascoltare la nostra musica.

Purtroppo, care ragazze, non posso darvi consigli dettagliati su quali siano i percorsi da seguire per portare a termine il vostro progetto. Cio’ sarebbe contrario alla Legge italica ed io non voglio assolutamente infrangere la Legge. Pero’, se volete sapere dell’esistenza di luoghi dove s’impara l’arte del sesso e della seduzione e si diventa abili ad usare il corpo e la mente in modo da dare piacere oltre il livello basic che ci ha dato la Natura, e quindi luoghi in cui s’impara a suonare il pianoforte meglio di quanto sappia fare chi solo strimpella sui tasti, vi rispondo di si’, questi luoghi esistono. Sono conservatori che non si trovano in Italia, e’ ovvio, e se sono raggiungibili non lo sono sicuramente consultando Google.

OKNotizie Vota questo post su OKNotizie!

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: