La festa della frittella


Oggi, 8 marzo, mi viene in mente un solo breve, semplice, forse banale ma sicuramente ingenuo pensiero: “Ogn’anno, puntualmente, in questo giorno, di questa triste e mesta ricorrenza”, direbbe Toto’, “si celebra la donna”.

Voi sapete quanto le date, le feste e tutti gli ambaradan del genere, per me non significhino alcunche’. Considero infatti tutto cio’ solo un modo per far girare i quattrini oppure il pretesto di alcuni per mettersi a posto la coscienza nei confronti di quello di cui, ogni giorno, costantemente, si dimenticano.

Abbiamo dunque la giornata della mamma, del papa’, del nonnetto, del santo patrono, degli innamorati, del ringraziamento, del disabile, del rifugiato politico, della vittima della strada, del bambino orfano, del cane abbandonato, del panda in via d’estinzione oppure la sagra della frittella.

Cosi’, in mezzo ad un San Valentino passato a lume di candela insieme al fidanzatino ed una Pasqua trascorsa a strafogarsi d’abbacchio, ci tocca anche la giornata dedicata a noi, care amiche. Sostituiamo quindi il Valentino di Peynet con un bel mazzetto di mimose ed opla’! Il gioco e’ fatto!

Oltre tutto, questa festa piu’ di altre diventa motivo di rivendicazione dei nostri diritti oppure occasione per denunciare i torti, i misfatti, le prevaricazioni che subiamo delle quali, puntualmente, “passata la festa e gabbato lo santo”, da domani non freghera’ piu’ una controminkia a nessuno.

Noi donne diventiamo oggi protagoniste. Finalmente esseri da proteggere come i panda, da non abbandonare come i cani. Ma solo per un giorno, mi raccomando. Da domani e per le prossime ottomilasettecentotrentasei ore, cio’ che di noi tornera’ ad interessare gli uomini sara’ la qualita’ di quello che teniamo dentro le mutande.

Ed allora saremo nuovamente quelle di alta qualita’ o quelle di bassa qualita’, quelle fresche o quelle rafferme, quelle gustose o quelle insipide, quelle fredde o quelle calde… come le frittelle.

OKNotizie Vota questo post su OKNotizie!

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: