Avvertenza sul contenuto

Da oggi i lettori e le lettrici, per accedere a questo blog, hanno dovuto cliccare sul box del consenso, resosi necessario per avvertire chi potrebbe trovare discutibile il contenuto.

Un click in piu’ che rallenta solo di una frazione di secondo l’accesso, ma che offre una lieve barriera per coloro che potrebbero non condividere un certo tipo di linguaggio oppure alcune immagini.

Purtroppo viviamo nell’epoca in cui dilaga l’ipocrisia; ovunque si assiste al proliferare della pornografia, che ormai raggiunge tutti (basta fermarsi di fronte ad un’edicola, oppure navigare nel web), eppure si obbliga a cliccare sul consenso per entrare in un un blog come questo, che di pornografia non ne ha mai fatta ed ha sempre usato immagini mai troppo esplicite.

E’ il prezzo che si deve pagare a chi ci insegna che il male alberga nelle parole e nelle immagini, non nelle intenzioni e nelle finalita’, poiche’ quelle non si vedono.

Annunci

20 Risposte to “Avvertenza sul contenuto”

  1. Kamavirya Says:

    Già…la solita ipocrisia.
    Eppure hai da SEMPRE posto in evidenza, con una nota molto visibile nella parte destra della pagina, la natura ed il contenuto del tuo Diario.

    D’accordo che “ripetuta juvant”…però spesso c’è un pedante (e peSante) eccesso di zelo…

    KAM

  2. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    però spesso c’è un pedante (e peSante) eccesso di zelo…

    La splash page (cosi’ si chiama?), cioe’ la pagina che avverte del contenuto “particolare” di questo blog e’ stata decisa da Google in quanto alcuni utenti hanno segnalato questo blog come INACCETTABILE! :-)))

    Sapevo che cio’ che scrivevo poteva essere INACCETTABILE per i pisquani, ma onestamente non credevo che un termine come SPERMA, fra l’altro usato in un contesto scherzoso, potesse far trasalire la gente.

    Molti credono di vivere nel terzo millennio, ma ancora hanno pensieri e si comportano come nell’anno mille. Come dico sempre OGNI COSA deve essere giudicata nel contesto, cosi’ le parole e le immagini possono aver significati diversi e non sempre offensivi del buon gusto.

    Che possiamo farci? Mi creo sempre piu’ la certezza di essere nata 1000 anni troppo presto… oppure 5000 anni troppo tardi 🙂

    Sono comunque certa che la splash page, che appare all’inizio (solo all’inizio) di ogni sessione del browser, pur depistando la gente in quanto “etichetta” questo blog come se fosse a contenuto PORNOGRAFICO, alla fine, vista la MORBOSITA’ con la quale si muove la “PARTE SANA” della nostra societa’ fatta di benpensanti che poi non disdegnano di cadere nelle spire del peccato, fara’ aumentare i contatti.

    Un amico dice che pur essendo noiosa alla fine, abituandosi, non si notera’ piu’, solo vorrei sapere la vostra opinione.

  3. davide Says:

    Illustrissima Chiara,

    “Un amico dice che pur essendo noiosa alla fine, abituandosi, non si notera’ piu’, solo vorrei sapere la vostra opinione.”

    Sono d’accordo quando dici “la splash page” farà aumentare i contatti, perchè i benpensanti amano mettere il naso nelle cose proibite.

    Quello che non capisco è perchè Google abbia messo “la splash page”
    al tuo blog e non a altri. Mi è capitato di incontrare blog che pubblicavano immagini pornografiche ma non ho mai visto, in entrata, “la splash page”.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  4. Accattone Says:

    Personalissima opinione, ho incontrato ben di peggio, nel gusto trash delle immagini e nei contenuti, senza alcuna barriera di sorta.
    Questo separè infastidisce e non ne vedo sinceramente la necessità, in qualche senso certo alimenta pruriginose attese.

    Non sarà comunque un gran danno.

    Ciao Tzigana, lo spiantato ti ha linkato.

  5. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Quello che non capisco è perchè Google abbia messo “la splash page”
    al tuo blog e non a altri.

    Perche io, come sai, ho molti “amici” 😉

    Persone che mi amano per il significato delle cose che scrivo piu’ che per i termini usati; persone che, per rabbia, antipatia, ossessione, mi hanno ormai etichettata e manifestano questo loro sentimento nei miei confronti segnalandomi a google, come in passato mi segnalavano agli amministratori dei forum perche’ mi bannassero in quanto (secondo loro) mi sarei comportata da troll 🙂

  6. davide Says:

    Illustrissima Chiara,

    “Perche io, come sai, ho molti “amici” ;-)”

    Però non capisco è perchè Google
    non abbia messo la “la splash page”
    (o qualcosa di simile) al clone del tuo blog quando noi abbiamo fatto le segnalazioni degli abusi che faceva. Francamente è la prima volta che vedo che Google ha messo la “la splash page”.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  7. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    @ Accattone: Ciao benvenuto, come ho gia’ scritto nel tuo blog lo ritengo non banale e denso di sagacia.

    Purtroppo hai linkato male e adesso con la splash page non tutti riescono ad arrivare a me con il link che hai messo.
    Devi aggiungere il link alla mia pagina principale e non ad un post specifico.

    Ti consiglio di cambiare il collegamento inserendo semplicemente questo:

    http://chiara-di-notte.blogspot.com/

    Un’ultima cosa, mi sa che hai fatto andare un po’ fuori fase la pagina che si visualizza…. vedo la tua barra laterale non piu’ allineata ma spostata in basso a destra.

  8. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Però non capisco è perchè Google
    non abbia messo la “la splash page”
    (o qualcosa di simile) al clone del tuo blog quando noi abbiamo fatto le segnalazioni degli abusi che faceva.

    Perche’ la splash page dovrebbe servire a garantire i minori da contenuti non permessi e viene messa da Gooogle a seguito di segnalazioni di utenti.

    Segnalazioni che avvengono cliccando nella barra in alto della pagina del blog… come vedi nel menu’ in alto c’e’ scritto CONTRASSEGNA BLOG…
    Ecco, cliccando li’ tu invii una segnalazione di CONTENUTO INACCETTABILE.

    Se una persona ha la possibilita’ di connettersi con molti IP, puo’ contrassegnare un blog numerose volte fino a che Google decide di intervenire.

  9. Kameo Says:

    “E’ il prezzo che si deve pagare a chi ci insegna che il male alberga nelle parole e nelle immagini, non nelle intenzioni e nelle finalita’, poiche’ quelle non si vedono.”

    Il prezzo della libertà …

    Sono riusciti a metterti un’etichetta. E’ fastidiosa si; ma, come dice il tuo amico, ci faremo l’abitudine.

  10. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Sono riusciti a metterti un’etichetta

    Per una come me le etichette non rappresentano certo un problema; ci sono abituata.

    Zingara, puttana, lesbofemminista… ultimamente mi hanno etichettata persino con comunista, perche’ provengo da un Paese dell’est.

    Addirittura accessoriata con aggettivi come “sporca” oppure “fottuta”. :-)))

    La gente ha bisogno di etichettare, catalogare chi e’ diverso/a per sentirsi essa stessa normale. Per sentirsi “per bene”…

    Maritini per bene che amano le loro mogliettine per bene e crescono i loro figli e le loro figlie per bene e che seguono i consigli di educatori, religiosi e terapeuti per bene in una societa’ per bene…

    Quasi la pubblicita’ del Mulino Bianco…

    Solo che poi tanti maritini per bene, poi, di nascosto, vanno a spendere i soldini per farsi succhiare il pisellino da una di quelle donnacce di malaffare, mentre le loro mogliettine per bene si fanno fottere dal loro amico di famiglia per bene, ed i loro figli per bene “si fanno” di qualche “sostanza” per bene…

    Come se per me sentirmi diversa fosse un problema 🙂

    Meglio cosi’. Non voglio essere assimilata al grigiume; ben venga quindi anche quest’ultima etichetta; pochissimi blog hanno avuto l’obbligo della splash page e cio’ mi fa sentire “particolare”, appartenente ad un’esigua minoranza che io chiamo elite 🙂

    Adesso posso scrivere tutte quelle parole che le persone “per bene” non vogliono leggere MA CHE VENGONO QUI A CONTROLLARE SE LE HO SCRITTE: CAZZO, FICA, SPERMA, POMPINO, TROMBARE…

    Adesso con la splash page chi mi ferma piu’? :-))

  11. duval Says:

    “Quando capisco che non riesce piu’ a trattenersi allora glielo ingoio tutto, completamente fino a farmelo entrare profondamente in gola… lo tengo li’, facendolo penetrare piu’ a fondo che posso, quasi soffocando, poi inizio a muovermi con la bocca, su e giu’, prima lentamente e poi sempre piu’ veloce, succhiandoglielo sempre piu’ forte. Questo lo fa venire immediatamente in modo molto intenso e con tantissimo sperma, che ingoio voracemente!

    Qualche volta non lo ingoio tutto e ne lascio un po’ sulla lingua, in modo che lui lo possa vedere mentre ci gioco. Altre volte lo faccio colare fuori dalla bocca, tutto sopra di lui e poi lo lecco e lo ripulisco di nuovo. Posso giocare con lo sperma per ore!”

    Altro che splash page, io ti avrei bannata per sempre da tutto il web planetario!

    Ma non pensi ai ragazzini che si indeboliscono di seghe e poi cannano il compito di matematica?

    Ma non pensi alle ragazze abbandonate dai fidanzati al grido “ma va a imparare dalla Chiara a fare pompini!”?

    Ma che ti frega della splash?
    Ma che ci frega della splash?

    E quando ti decidi a fare funzionare anche per noi il tag “a” che è più importante della splash?

  12. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Ho scritto a Google e a Blogger per avere delucidazioni in merito alla loro decisione di obbligarmi alla splash page.

    Ritengo di avere il diritto di conoscere almeno i motivi,oppure avro’ la strana sensazione in cui basta una “denuncia anonima” a mettere un bavaglio (anche se piccolo) a chi, magari, non ha infranto alcuna regola.

    Anche se loro mi daranno una risposta (cosa di cui dubito) ed anche qualora rimuovessero tale obbligo (cosa secondo me impossibile), sarei comunque orientata a mantenere la splash page in futuro.

    I motivi della mia richiesta non sono dunque finalizzati alla rimozione dell’obbligo, ma a comprendere le ragioni che hanno portato a tale decisione, e cioe’ se il contenuto inaccettabile e’ di natura sessuale, ideologica, religiosa o altro…

    Anche se presumo che la causa prima sia appunto quella sessuale, visto che in questi giorni ho addirittura criticato una parabola del Vangelo, non vorrei che il tutto fosse accaduto per cio’ che ho scritto in quel post dei talenti.

    Non si sa mai…

    Anche perche’, ripensandoci, questo blog esiste da un sacco di tempo e di certi raccontini con termini espliciti ne ho scritti altri, quindi, perche’ questa esplosione moralista proprio adesso?

  13. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    @ Duval: E quando ti decidi a fare funzionare anche per noi il tag “a” che è più importante della splash?

    Sono tonta… cosa e’ il tag “a”?

  14. duval Says:

    You can use some HTML tags, such as (b), (i), (a)

    Ho messo le parentesi al posto del minore, maggiore altrimenti il correttore dà errore nell’invio.

    Il b(grassetto) e i(corsivo) funzionano, a(colora di blu) non funziona, credo che faccia l’effetto del b.

  15. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Il b(grassetto) e i(corsivo) funzionano, a(colora di blu) non funziona, credo che faccia l’effetto del b.

    non funziona?

  16. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    @ Accattone: Non sarà comunque un gran danno.

    Il danno, se di danno si puo’ parlare, dato che il blog non ha alcun fine di lucro, e’ che grazie alla splash page sono stata rimossa da alcuni motori di ricerca e questo e’ assai bizzarro dato che adesso, al mio posto, vengono visualizzati i miei cloni spazzatura. 🙂

  17. Alex Says:

    Ieri mattina ho scritto a google per rappresentare che il blog non ha nessun contenuto opinabile e ed principalmente di cultura. speriamo non guardino bene:-)))

  18. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    e ed principalmente di cultura

    Grazie… ma giustamente come dici, speriamo che non si accorgano che cio’ che scrivo sono solo stronzate 🙂

    Non credo pero’ che prenderanno in esame la tua segnalazione.

    Secondo me se ne fregano ed a ricevere le email c’e’ solo un robot.

    Certi blog che pubblicano reale immondizia, insulti, calunnie, eccetera sono stati segnalati piu’ volte ma non li hanno obbligati ad alcuna splash page.

    Potresti cortesemente fornirmi l’indirizzo email al quale scrivere?

  19. Alex Says:

    gblog@google.com

    ho scritto a questo indirizzo speriamo sia giusto, mi è arrivata la conferma in automatico di ricezione. Se non avrò risposta riprovo in altro modo

  20. Chiara di Notte - Klára Says:

    Bene. Il problema della pagina che avvertiva del contenuto e’ stato risolto grazie ai ragazzi di Google che hanno riesaminato il blog ed hanno capito che si trattava di multiple segnalazioni inviate da un programma automatico. E’ un bug del sistema, perche’ cio’ non dovrebbe avvenire, cosi’ hanno tolto la pagina d’avvertimento (che fra l’altro impediva l’indicizzazione del blog nei motori di ricerca) stanno velocemente risolvendo il bug in modo da impedire che cio’ debba verificarsi di nuovo su ogni blog della piattaforma Blogger.
    Da questo momento, quindi, tutto dovrebbe tornare alla normalita’.

    Adesso resta soltanto il problema del blog clone con i contenuti infamanti, le accuse di pedofilia, le foto private non autorizzate, eccetera, ma e’ solo questione di tempo.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: