La proprieta’ intellettuale

Leggo QUESTO nel blog clone chiaradinotte.blogspot.com

In effetti un po’ di domande me le faccio. C’e’ un count down. Cosa vorra’ indicare?

Non lo so, ma dato che in passato sono stati tentati scherzetti illegali, temo che qualcuno, utilizzando il metodo mafioso dell’intimidazione, voglia avvertirmi che sta per accadere “qualcosa di non piacevole”. A me o a questo blog.

Credo sia solo l’opera di un mitomane affetto da ossessione nel volersi sostituire a me, ma nel caso doveste rilevare, una volta che il count down raggiungera’ lo zero, qualcosa di anomalo, vorra’ dire che quel qualcuno si sara’ messo in guai seri. Oppure avra’ fatto l’ennesima figura di m….

Per quanto riguarda il mio blog, il contenuto e’ tutelato dalla legge come proprieta’ intellettuale, inoltre tutto e’ archiviato in modo che possa ricomparire altrove qualora andasse distrutto o sottratto.

La proprieta’ intellettuale di un blog non si misura sul nome (chiara di notte piuttosto che topolino) ma sui contenuti e su chi, giorno per giorno, e’ in grado di formulare pensieri scrivendoli in una forma accettata e condivisa da un determinato numero di lettori.

Nessuno, per quanto abile con i trucchetti di copia-incolla, potra’ sostituire il suo cervello al mio, la sua sensibilita’ alla mia, la sua capacita’ espositiva alla mia. Per quanto abile sia a mentire e ad ingarbugliare le carte, come solo i bari sanno fare, costui restera’ comunque uno psicopatico, mentre io, anche se cambiassi avatar, resterei sempre e comunque Chiara di Notte.

Annunci

10 Risposte to “La proprieta’ intellettuale”

  1. davide Says:

    Cara Chiara,

    da alcuni giorni sto assistendo alibito quello che sta facendo il pazzo che gestisce il clone del tuo blog.

    Probabilmente lui non si rende conto della gravità di quello che sta facendo (le leggi italiane in questa materia sono molto severe) e magari crede di essere un burlone.

    Non vorrei mai che qualche tuo lettore (un po’ distratto) fosse tratto in inganno dal blog del pazzo e per sbaglio, credendo di cumunicare con te, inviasse dei messaggi, magari riservati, al blog clone di Chiara di Notte.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  2. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    Davide, non so che dirti. Di persone strane se ne incontrano tante, sai? Soprattutto nel web.

    Comunque credo che questo tizio sia ormai delirante. La sua ossessione ha raggiunto dei limiti schizofrenici.

    Avrei due scelte: la prima e’ quella di rendere questo blog PRIVATO e visibile solo a chi decidessi io. Ovviamente in tal caso i nuovi lettori sarebbero esclusi in quanto sarebbero abilitati a leggermi solo coloro che mi inviassero la loro user ID di blogger in modo da inserirla fra quelle abilitate alla lettura. Avrei in tal caso meno lettori, ma lo psicotico non potrebbe piu’ accedere a cio’ che scrivo facendolo, credo, andare fuori di testa.

    La seconda opzione e’ quella di continuare lungo mia strada di sempre, fregandomene degli idioti che periodicamente fanno gli sbruffoni. In tal caso potrei concludere la mia piccola inchiesta goccia a goccia sui siti di annunci per escort e su quanto sia controproducente, per le inserzioniste, affidarsi a dei webmaster che potrebbero avere personalita’ disturbate come quella manifestata dal personaggio che sta dietro al clone del mio blog.

    Nel frattempo, come ho gia’ raccomandato, coloro che mi stimano e che tengono a questo spazio, dovrebbero segnalare l’abuse a Google sdeguendo la procedura qui:

    http://help.blogger.com/?page=troubleshooter.cs&problem=&contact_type=main_tos&Submit=Invia

    In tal modo Google potrebbe attivarsi per mettere fine all’illecito.

  3. Max Fridman Says:

    Sono sempre più allibito.
    Ma non per la misera contesa di chi vuol dimostrare che ce l’ha più lungo.
    No.
    Sono allibito per il fatto che si arriva alle intimidazioni mafiose… per che cosa?
    Per un nickname?
    Per un articolo su un blog o su un forum?

    I metodi, la violenza intrinseca delle minacce mi rivelano che chi si rende parte attiva di questo gioco assurdo non comprende, non sa e non ha una idea concreta di quello che voglia significare infliggere sofferenza ai danni di una persona, attraverso la minaccia violenta.

    Tutto ciò è da immaturi incoscienti.

    Sono davvero tentato di segnalare la cosa alle autorità inquirenti.
    Se si trattasse di reati perseguibili d’ufficio lo farei.

    Anzi, credo che mi documenterò e farò le segnalazioni che, nella mia posizione di semplice cittadino, sono nelle condizioni di effettuare.

  4. davide Says:

    Cara Chiara,

    la segnalazione a google l’ha già fatta Mr. Mandelbrot, comunque se serve a qualcosa la faccio anch’io.

    Rendere il tuo blog privato sarebbe un errore, perchè credo che il pisquano in oggetto potrebbe interpretarla come una sua vittoria.

    L’unica cosa certa di questa brutta storia è che quel tizio che ha clonato il tuo blog ha perso contatto con la realtà e si comporta come un pazzo.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  5. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    L’unica cosa certa di questa brutta storia è che quel tizio che ha clonato il tuo blog ha perso contatto con la realtà e si comporta come un pazzo.

    Si’, ma questi sono problemi suoi.

    Vedi Davide, per quanta pena possa farmi tale persona, non posso accettare la sua prevaricazione, perche’, come dici tu, cio’ significherebbe dare un esempio negativo di “resa” nei confronti della violenza.

    Presumo che la violenza sia, per questa persona, l’unico modo che ha di relazionarsi nelle situazioni critiche. In passato ho avuto modo di conoscere (nel reale) personaggi del genere che vivevano ai margini della legalita’ e quasi tutti avevano questo tipo di atteggiamento: delinquenti che utilizzano l’intimidazione come strumento per raggiungere i loro scopi.
    Tu puoi immaginare che genere di gente si possa incontrare in 10 anni in cui si frequenta un certo tipo di ambiente.
    C’e’ un motivo per il quale ho fatto una scelta d’indipendenza. A nessuna donna piace incontrare il pappone che le spacca la faccia a suon di pugni se non fa come dice lui e questo della violenza totale, malata, premeditata, a volte senza un motivo preciso oppure pretestuosa, e’ da qualche anno il tema che affronto con maggior fervore.
    Credevo che in internet tutto questo non potesse verificarsi, ma a quanto pare sbagliavo.

  6. davide Says:

    Cara Chiara,

    condivido pienamente quello che hai detto.

    Anche se le leggi italiane sono molto dure in materia, avere giustizia in Italia è molto difficile, perchè sai bene in che stato disastroso è il sistema giudiziario italiano.

    Tra il resto dubito che i giudici si rendano conto della pericolosità dei reati che avvengono attraverso internet: temo che i giudici, per formazione mentale, sottovalutino certe cose.

    Quanto ai papponi, ne avevamo parlato a suo tempo, pure io nella mia lunga esperienza ho sentito raccontare, con alcune ragazze avevo un rapporto di amicizia, tante storie di violenza o di sopraffazione.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  7. Alex Says:

    Sicuramente è una bufala. Vuole spaventarti per far in modo che Chiara si agiti per qualche giorno e magari presa dalla “paura” possa commettere qualche errore…… è una sfida…….

  8. a.c Says:

    Chiara sono rimasto scioccato dal contenuto del Blog-clone.
    Anch’io inizio a pensare che quel tipo abbia qualche rotella fuori posto.
    DOvresti a mio avviso ,dato che ne hai le possibilità finanziarie ,fare anzitutto denuncia alla polizia postale ,e poi ingaggiare un investigatore privato.
    Temo per la tua incolumità.
    Non ti dico queste parole ,per farti spaventare ,ma è utile che tu non sottovaluti questo tipo di persona.
    Devi accertarti di tante cose ,tante cose.
    Scusa l’invedenza.

  9. Chia®a di Notte (Klára) Says:

    DOvresti a mio avviso ,dato che ne hai le possibilità finanziarie ,fare anzitutto denuncia alla polizia postale ,e poi ingaggiare un investigatore privato.
    Temo per la tua incolumità.

    Grazie, sei molto carino.

    Ho gia’ ingaggiato dei mercenari kazahi ed ho un team d’intelligence che lavora per me 24 ore su 24 :-))))

    A parte gli scherzi: se costui e’ cosi’ idiota da non rendersi conto di andare a finire in mezzo a guai seri, merita di essere accontentato.

    Finora non ci sono stati reati. Solo minacce. Staremo a vedere.

    Da parte mia posso dirti che la mia incolumita’ e’ perfettamente al sicuro fintanto che le voci che girano riguardo alla mia identita’ sono cosi’ lontane dal vero.

  10. Rez Says:

    Ciao,

    ti consiglio di ignorare il più possibile in pubblico questo tipo e le sue azioni.
    Solo in pubblico però … e vai da un avvocato per vedere se ci sono i margini per una denuncia con conseguenze *fattive*.

    Buon tutto

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: