Buon giorno Esculappio


Come sta? Gia’ finite le vacanze? Gia’ terminato il periodo sabbatico? Sa che oggi e’ appena il 26 gennaio 2008 ed e’ solo di pochi giorni fa il suo annuncio di volersene star fuori dal virtuale?

Ci vuole “arte” per riciclarsi “ad arte” e lei (ahime’) ha sempre dimostrato di non esserne capace. Chissa’ se i suoi “amici” l’avranno riconosciuta come l’ho riconosciuta io. 🙂

Non s’arrabbi per cortesia, cerchi di restare, per quanto possibile, calmo e rilassato. So che quando lei s’inalbera, grande e grosso com’e’, rischia di far danni e le tastiere del suo PC ne sanno qualcosa. Dopotutto cambiare nick non e’ una grave colpa. Molti lo fanno, non si preoccupi. Non sara’ ne’ il primo nell’ultimo…

E poi lei lo ha gia’ fatto tantissime volte in passato.

Si’ si’, lo so, fa molto “macho” dare l’addio ai forum e far credere a tutti di essere impegnato in altre faccende: viaggi di lavoro, affari di soldi, vita mondana, donne, successo…

Credo che per chi ha una vita squallida sia gratificante immaginarsi di essere chi non e’, ma lei deve riconoscere che tutto questo e’ un sogno… solo un sogno.

Purtroppo, chissa’ fino a quando, saremo (ahime’) costretti a sopportarla ancora. Mi auguro solo che con questo suo nuovo nickname lei non faccia apparire e scomparire blog (e post) in cui vengono pubblicati dati di persone che ormai l’ossessionano da troppo tempo.

L’ossessione e’ una brutta cosa e va curata, sa?

Intanto si diverta a vestire questo suo “nuovo abito”. Come ha scelto di cucirselo adesso? Smilzo? Con tutti i capelli? Con la faccia un po’ meno da truzzo?

Cio’ e’ possibile. Nel virtuale e’ possibile vestire ogni abito eccetto uno: quello della coerente intelligenza.

Anche se avevo sperato, con quel suo “ultimo” addio, che lei stesse fuori per un po’, purtroppo, devo constatare, ancora una volta, che il suo comportamento non puo’ cambiare.

E’ come il finale di un film visto e rivisto piu’ volte… Come in “Seven” dove fin da ultimo si resta con il fiato sospeso sapendo benissimo qual macabro trofeo sia contenuto in quella scatola, eppure si spera che il finale cambi, che accada qualcosa per la quale il bravo poliziotto non debba soffrire… e con lui noi.

Invece no, quel finale non puo’ cambiare e la nostra e’ solo una vana speranza che sappiamo essere frutto di un’inconscio, irrazionale desiderio.

Sono certa che prossimamente ricevero’, di nuovo, le consuete minacce di stampo “traumatologico”. So che non riuscira’ a trattenersi.

Intanto, nell’attesa che la sua vera natura esca da quel nick e si manifesti pienamente, s’incameri il mio piu’ sincero “vaffanculo” 🙂

Annunci

14 Risposte to “Buon giorno Esculappio”

  1. davide Says:

    Cara Chiara,

    forse questa volta credo di aver capito di chi parli. Mi viene il sospetto che costui abbia creato un nuovo blog (dove si esalta, tra l’altro, l’arancia meccanica uno dei miei film preferiti) per riuscire a comunicare con te. Se è così mi piacerebbe capire come fai a smascherare certa gente che continua a cambiare nick e pure i blog.
    In fondo li compatisco perchè comunicare con te è l’unica cosa che dà un senso alla loro povera esistenza. Pertanto, ancora una volta, ti chiedo di essere comprensiva con loro, perchè non sanno quello che fanno.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  2. Chiara di Notte (Klára) Says:

    davide said…
    Cara Chiara,

    forse questa volta credo di aver capito di chi parli. Mi viene il sospetto che costui abbia creato un nuovo blog

    Ma no.

    Esculappio e’ chi ben sappiamo, mentre quello delle K – che non viene compreso da nessuno, neanche da se stesso perche’ va troppo veloce, cosi’ veloce, ma cosi’ veloce da sorpassarsi da solo 🙂 – e’ solo un ragazzetto che ama parlarsi addosso e che credeva di sbruffoneggiare qui. Quest’ultima persona, da un lato, mi fa anche tenerezza… si capisce da come e cosa scrive che le sue problematiche sono di altra natura rispetto a quelle che, invece, riguardano Esculappio ed i suoi 1000 addii.
    Esculappio ha un comportamento cronicizzato che lo obbliga, in una coazione a ripetere, ad agire sempre nello stesso identico modo. Come una spirale che si allarga progressivamente ma che comunque, nella sua orbita, passa sempre in prossimita’ dello stesso punto. Il ragazzino ha invece un comportamento (per ora) in linea retta. Procede avanti VELOCE senza curarsi degli altri e, quando si sente criticato, invece di farsi una seria autoanalisi, si KIUDE nella sua stanza cerebrale a rimuginare su KUANTO gli altri siano KATTIVI.

    Il virtuale puo’ essere strumento di crescita, oppure un paradiso artificiale, al pari della droga, in cui le persone deboli si rifugiano per aver sollievo da una vita che, spesso, non le soddisfa.

  3. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Esculappio e’ chi ben sappiamo, mentre quello delle K – che non viene compreso da nessuno, neanche da se stesso perche’ va troppo veloce, cosi’ veloce, ma cosi’ veloce da sorpassarsi da solo 🙂 -e’ solo un ragazzetto che ama parlarsi addosso e che credeva di sbruffoneggiare qui. Quest’ultima persona, da un lato, mi fa anche tenerezza… si capisce da come e cosa scrive che le sue problematiche sono di altra natura rispetto a quelle che, invece, riguardano Esculappio ed i suoi 1000 addii.”

    Scusa, ho frainteso quello che hai scritto. Pensavo che avessi trovato qualcosa scritto dal ragazzetto che lo associasse al noto pisquano.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  4. Chiara di Notte (Klára) Says:

    davide said… Pensavo che avessi trovato qualcosa scritto dal ragazzetto che lo associasse al noto pisquano.

    Davide, il ragazzetto in confronto a cio’ che ho letto in questi giorni passa in secondo piano. Basta leggerlo per capire che e’ una nullita’. Sono entrata nel suo blog solo per scrivere una risposta ad un “gentile” post che mi ha dedicato, ma non ho intenzione di spenderci altro tempo.

    D’altro livello e’ invece qualcosa che mi e’ giunto inopinatamente ed a cui ho dedicato la mia attenzione in queste ultime ore. Ovviamente non e’ mia intenzione discuterne qui, ma vorrei dire a chi so che mi legge, e che ha avuto la gentilezza di raccontarmi tutto quanto, di portare i miei sinceri saluti a chi lui sa. 🙂

  5. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Davide, il ragazzetto in confronto a cio’ che ho letto in questi giorni passa in secondo piano. Basta leggerlo per capire che e’ una nullita’. Sono entrata nel suo blog solo per scrivere una risposta ad un “gentile” post che mi ha dedicato, ma non ho intenzione di spenderci altro tempo.”

    A dire il vero il ragazzetto lo ho tirato in ballo io per errore, perchè lui non c’entrava niente con il tuo post e posso capire che si sia offeso. Comunque tutto sommato è così matto che lo trovo simpatico.

    “D’altro livello e’ invece qualcosa che mi e’ giunto inopinatamente ed a cui ho dedicato la mia attenzione in queste ultime ore. Ovviamente non e’ mia intenzione discuterne qui, ma vorrei dire a chi so che mi legge, e che ha avuto la gentilezza di raccontarmi tutto quanto, di portare i miei sinceri saluti a chi lui sa. :-).”

    Tante grazie per quello che hai detto.

    Saluti dal tuo Davide

  6. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Tante grazie per quello che hai detto.

    Prego. E’ stato molto interessante. Solo che non viene accennato nulla alla cosiddetta “mia famiglia”, inteso (spero) come mio popolo 🙂

  7. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Prego. E’ stato molto interessante. Solo che non viene accennato nulla alla cosiddetta “mia famiglia”, inteso (spero) come mio popolo :”

    Il discorso alla tua famiglia era riferito alla risposta che avevi dato a P. Dinamite nell’articolo il cane di paglia. Era un discorso metaforico.

    P.S.

    http://www.chiaradinotte.blogspot.com/
    Poi fare questo indirizzo, perchè credo sia un tuo clone

    Tanti saluti dal tuo Davide

  8. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Il discorso alla tua famiglia era riferito alla risposta che avevi dato a P. Dinamite nell’articolo il cane di paglia. Era un discorso metaforico.

    Grazie davide. in effetti a cio’ che scrissi qui credo ancora.

    http://chiara-di-notte.blogspot.com/search?q=cane+di+paglia

    Anzi, adesso e dopo aver letto che qualcuno ha il mio stesso sentimento riguardo alle ingiustizie ed alle prevaricazioni e che attivamente opera in modo da dare il suo microscopico (ma pur utile) a questa societa’ che, per menefreghismo o per connivenza o per interesse economico sta gettando nel fango valori indispensabili come la dignita e la liberta’ di non esser messi alla gogna solo per opportunismo o per ignoranza, mi sento ancor piu’ confortata e meno sola.

    Oggi ancor di piu’ sento che non riesco ad accettare alcun genere di prevaricazione, fosse anche solo un clone di un blog con intenzioni dichiaratamente infamanti come quello che tu indichi. Quersto fu IL PRIMO clone del mio diario sul quale, piu’ di un anno fa, vennero pubblicati dati e fotografie di persone e fu fatto credere che fossi io l’autrice, quando in realta, in seguito, e’ stato chiaro a tutti chi vi fosse dietro: esattamente la stessa persona che oggi ripropone lo stesso teatrino.

  9. Alex Says:

    Ciao Chiara,
    scusa se mi permetto di entrare in un discorso a me sconosciuto…..

    ma cosa gli fai agli uomini che riesci a provocare certe reazioni?
    :-))))))))))

    la cosa che non capisco e perchè gli “ruga” così tanto dentro……

    vedi cosa succede a far impazzire gli uomini:-))))))

    un sorriso

  10. davide Says:

    Cara Chiara,

    ho visto che il pisquano continua a pubblicare il “clone” del tuo blog.

    Mi sono ricordato che tempo fa mi ero imbattuto in quel blog, ma a quel tempo non si poteva parlare di un tuo “clone” perchè la grafica e il modello dello stesso erano diverse da quelli utilizzati nel tuo blog e pertanto non c’era nessun pericolo di far confusione fra i due blog. Invece adesso il tuo “clone” è esattamente uguale al tuo blog, ha persino riportato tutti i blog che hai lincato. Questo è molto pericoloso perchè qualche tuo lettore distratto potrebbe sbagliarsi e comunicare con il tuo clone, magari qualche messaggio riservato, credendo di comunicare con te.

    Poichè fu proprio questo signore qualche settimana fa a pubblicare, sull’immondezzaio, una sentenza della suprema corte di cassazione che spiegava chiaramente che certi comportamenti sono illegali e severamente puniti, invito costui a chiudere il blog clone e a godersi la vita.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  11. Chiara di Notte (Klára) Says:

    davide said…
    Cara Chiara,

    ho visto che il pisquano continua a pubblicare il “clone” del tuo blog.

    Mi sono ricordato che tempo fa mi ero imbattuto in quel blog, ma a quel tempo non si poteva parlare di un tuo “clone” perchè la grafica e il modello dello stesso erano diverse da quelli utilizzati nel tuo blog e pertanto non c’era nessun pericolo di far confusione fra i due blog. Invece adesso il tuo “clone” è esattamente uguale al tuo blog, ha persino riportato tutti i blog che hai lincato.

    Beh Davide, proprio identico non lo e’. Il mio ha sempre il video dall’EST in bella vista in alto, e sulla barra di destra, oltre ai link, esistono molte altre funzioni che sono assenti dal blog clone.

    Inoltre, credo che lo scopo del pisquano (chiamiamolo cosi’ dato che usa vari nick) non sia quello di clonare esattamente il mio blog quanto di usarlo per scrivere cose (magari infamanti) sperando poi che le persone infamate le attribuiscano a me e mi denuncino.

    Lo ha gia’ fatto nel passato, anzi quell’URL e’ proprio lo stesso con il quale, all’inizio di tutta la faccenda, furono pubblicati dati e foto riguardanti la privacy di tante persone cercando di attribuire a me la colpa ed in seguito, nei vari forum ha continuato a portare abvanti quelle accuse.

    Solo che adesso non ci crede piu’ nessuno… lui lo sa, ma nonostante tutto non si arrende perche’ e’, appunto, uno psicotico.

    Vedi Davide quando uno e’ psicotico non e’ che dicendogli “tu sei uno psicotico” si risolve il problema, perche’ quello li’ avra’ delle crisi che lo porteranno a manifestazioni ancora piu’ psicotiche. Altrimenti sarebbe sano, non credi?

    Che la persona che sta dietro a tutto questo sia malata non c’e’ piu’ alcun dubbio. Che la persona che sta dietro a tutto questo sia la stessa persona che da mesi sta seminando zizzania ovunque (blog del finto illustre1966, foto e dati pubblicati nell’immondezzaio, tentativi di crack di account vari, eccetera) non e’ piu’ un segreto e spero che anche le persone che fino a ieri lo credevano un “bonaccione” si siano rese conto di come e quanto costui sia disturbato e pericoloso.

    Per quanto ci riguarda, noi non possiamo far altro che prendere le opportune precauzioni. Ho blindato questo blog, e la mail di riferimento con il quale ad esso si accede, facendolo diventare personalizzato, e cioe’ agganciato ad un nome e cognome VERO.

    Se questo mio spazio mi e’ stato restituito dopo che fu craccato nel gennaio 2007 una ragione ci sara’. Non e’ che da Google restituiscono un blog conteso se non sono piu’ che sicuri di chi sia il legittimo proprietario (o la legittima proprietaria) di quel blog.

    Se l’ho riavuto indietro dopo pochi giorni e’stato grazie ad un’azione LEGALE (e personale) che ha dimostrato, tramite documentazione ineccepibile, che il blog era mio e non di qualcun altro che, in quel momento cercava di attribuirselo.

    Questa documentazione e’ tuttora agli atti nei dossier di Google e fa testo per eventuali, ulteriori, futuri, tentativi di crack e mi garantisce verso chi crede di scorrazzare per il web “rubando” come un predone.

    Da parte di chi mi legge mi attendo che segnalino questo “abuse” a blogger. Si puo’ segnalare come scorrrettezza quando qualcuno tenta di farsi passare per qualcun altro con lo scopo di confondere i lettori segnalandolo come “imitation”

    Infine, a chi si chiede il perche’ io non abbia ancora denunciato questo personaggio, ricordo che il signore di cui stiamo parlando ha piu’ volte manifestato la sua volonta’ estrema a volermi devirtualizzare (e quindi accedere al mio nome ed al mio indirizzo) in modo da potermi minacciare anche sul piano fisico (se uno e’ psicopatico che vogliamo attenderci?).

  12. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Da parte di chi mi legge mi attendo che segnalino questo “abuse” a blogger. Si puo’ segnalare come scorrrettezza quando qualcuno tenta di farsi passare per qualcun altro con lo scopo di confondere i lettori segnalandolo come “imitation””

    Scusa la mia ignoranza, ma poichè io non capisco niente di internet e tanto meno di informatica (io sono abitato alle carte bollate, alle notifiche mediante ufficiale giudiziario ecc.) come si segnalano gli abusi dei blogger e si possono fare in italiano.

    “Infine, a chi si chiede il perche’ io non abbia ancora denunciato questo personaggio, ricordo che il signore di cui stiamo parlando ha piu’ volte manifestato la sua volonta’ estrema a volermi devirtualizzare (e quindi accedere al mio nome ed al mio indirizzo) in modo da potermi minacciare anche sul piano fisico (se uno e’ psicopatico che vogliamo attenderci?).”

    Con le tue inchieste sui siti fake e sui papponi il pisquano non è l’unico che vorrebbe farti del male se ti devirtualizzassi.

    Mi ricordo che tempo fa Mr Mandelbrot riteneva infondate le tue preccupazioni in caso di devirtualizzazione, ma quando lesse un post che ti aveva inviato il pisquano scrisse quanto sotto:

    “Caro pisquano chi ad un minimo pretesto reagisce scompostamente prima con insulti, poi con livida ironia e sghignazzamenti isterici, è spesso affetto da disturbo paranoico.
    Puoi confermare?
    Quando poi dici “Mi han detto che nel blog della…” ti riferisci forse alle voci che senti nel cervello?”

    Tanti saluti dal tuo Davide

  13. gullich Says:

    “Inoltre, credo che lo scopo del pisquano (chiamiamolo cosi’ dato che usa vari nick) non sia quello di clonare esattamente il mio blog quanto di usarlo per scrivere cose (magari infamanti) sperando poi che le persone infamate le attribuiscano a me e mi denuncino.”

    beh, mi sembra un modo singolare di far vendette trasversali… un pò come tagliarsi le palle per far dispetto alla moglie… :o)

    se qualcuno, fuorviato, dovesse davvero sporgere denuncia su quello che sta scritto la sopra le prime indagini sarebbero su quell’url e su chi lo gestisce :o))))

    il web non è così lontano e neanche così ad ovest….

    regards

    wgul

  14. Chiara di Notte (Klára) Says:

    gullich said…
    se qualcuno, fuorviato, dovesse davvero sporgere denuncia su quello che sta scritto la sopra le prime indagini sarebbero su quell’url e su chi lo gestisce

    Se lui lo capisse non sarebbe un pisquano psicotico.

    Forse crede di essere protetto dai suoi “programmini” che lo anonimizzano. Crede che non si possa risalire a lui. Crede che i metodi investigativi siano ancora quelli che esistevano nel medioevo.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: