Warholpedia 1

Dieci punti su cui riflettere, senza farsi venire il mal di testa, espressi dal piu’ grande filosofo del nuovo millennio. Questo e’ il primo decalogo. Ovviamente ne seguiranno altri.

  • Forse tu sei ancora normale, in un contesto dove di tali ce ne sono veramente non moltissimi, che arrivano persino ad avere più nick, onde dar sfogo alla loro aridità ed alle loro tremende frustrazioni, per non parlare invece di quelli che vorrebbero psicanalizzare quelli che sono normali.
  • Per quanto mi riguarda lo sai, ho quasi una devozione intrinseca per la donna, ma ciò non m’impedisce di controbbatterla quando devo sostenere le mie ragioni e mettere in rilevo alcuni aspetti che mi rendono anche inviso a loro, essendo contro le ipocrisie.
  • Quì si sprecano gli aggettivi, coloro che fanno analisi, che dispensano regole comportamentali, che pensano di saperne una più degli altri, di essere i depositari di tutte le verità e di una cultura che lì fà sentire elevati rispetto ai comuni mortali.Per non parlare poi di coloro che hanno animi veramente dove si annidano disturbi d’ogni genere, cattiveria ed i sentimenti più pravi che esistano, forse perchè ce l’hanno con il mondo, con la vita e con se stessi.
  • Il lupo perde il pelo ma non il vizio e non conosce oramai freno alcuno pur di compiacersi della sua beltade, ma sempre, con grande maestria ed umiltà, distribuendo provocazioni insulse, ammonimenti, offese, giudizi e critiche, tanto a lei tutto e permesso, senza dimenticare che lei dal ciel in terra è venuta a miracolo mostrare.
  • Certo che poi non sia così semplice fare buon viso e cattivo gioco, ma sicuramente molto ma molto più arduo invece abbattere ogni tipo di difesa, mettersi …quasi…a nudo, ma credo che questo sia anche l’unico viatico che può donare anche bricioli di gioia, di emozione, di benessere, in talune occasioni, che rappresentano un ipotetico valore aggiunto, se ve li si vuole donare dal cuore senza avere nulla a pretendere.
  • Mettere in moto alcuni meccanismi di autodifesa non significa dover essere un teatrante, ma un modus vivendi che ci possa preservare più facilmente affinchè si eviti di guerreggiare con chiunque e di evitare il più possibile dolori, anche se credo poi che ciò non serva più di tanto, come se uno avesse un paracadute che rivela avere un buco.
  • Capisco che essere escort significhi, ma solo per certi versi, recitare un ruolo, ma un ruolo che si è scelti, un ruolo dove ci si può porre dei limiti, senza arrivare al masochismo, e delle regole ma ciò, al di là della mera parte intima, non impedisce di certo alle escort di potersi esprimere, anche se in parte, per come si sia veramente fino ad arrivare a godere anche di valori aggiunti, gioie e piaceri, da parte di persone generose d’animo, che possono rappresentare anche una sorta di gratificazione per il suo essere donna.
  • Effettivamente, un tema che mi affascina, EROS E THANATOS, sublimazione di uno di un sentimento, di una condizione, dell’anima, della mente e del corpo, che mi avviluppa e mi appartiene, nell’estasi del vivere dei momenti di uno struggente e di un devastante indicibile.Questa è la mia condizione al momento, non riuscendo ad avere una scissione netta tra l’uomo e il maschio, ma forse non l’ho mai avuta.
  • Azz’, non sapevo minimamente di queste tue grandi capacità conoscitive, in campo ovvio, anche quando mi sembra scontato ed ovvio poi…
  • Non mi permetterei mai di giudicare o, addirittura, criticare, sull’uso della grammatica e del lessico, visto che trovo proprio di cattivo gusto ergersi a professori e cattedratici ma, pur ritendomi un liberale per eccellenza, spesso sui contenuti mi si rizzano veramente i capelli.
Annunci

24 Risposte to “Warholpedia 1”

  1. davide Says:

    Cara Chiara,

    poichè la mia frequentazione dell’immondezzaio è sempre stata breve e superficiale credevo che il nick Warhol fosse di una donna per via della foto di Marilyn che compariva nel avatar. Non entro nel merito delle disquisizioni filosofiche di questo autore, anche se poi non mi sembrano così male.

    Più volte mi sono lamentato del tuo vizietto di mettere il naso in quel posto. Visto che, come dice l’amico Duval, è difficile sperare in una tua conversione (ognuno ha i suoi lati oscuri) ho deciso anch’io, per farti rabbia (scherzo, nè), di diventare un assiduo lettore dell’immondezzaio.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  2. Chiara di Notte (Klára) Says:

    ho deciso anch’io, per farti rabbia (scherzo, nè), di diventare un assiduo lettore dell’immondezzaio

    Bravo!

    Ma…

    Gia’ leggi assiduamente 20 blog di donne, fra i quali quello di lexi ed il mio che siamo due grafomani… dove lo trovi il tempo?

    Approposito, dato passerai da quello zoo, dai ai bonobo un po’ di noccioline da parte mia :-)))

  3. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Scusa Davide, mi sono scordata di chiederti:

    Non entro nel merito delle disquisizioni filosofiche di questo autore, anche se poi non mi sembrano così male.

    Quale delle dei dieci “punti cardine”, che ho riportato in originale comprese le “finezze” grammaticali, e’ qurllo che piu’ ti ha colpito? 🙂

  4. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Quale delle dei dieci “punti cardine”, che ho riportato in originale comprese le “finezze” grammaticali, e’ qurllo che piu’ ti ha colpito? :-)”

    Forese la frase che mi ha, per cosi dire, colpito e stata questa:

    “*Effettivamente, un tema che mi affascina, EROS E THANATOS, sublimazione di uno di un sentimento, di una condizione, dell’anima, della mente e del corpo, che mi avviluppa e mi appartiene, nell’estasi del vivere dei momenti di uno struggente e di un devastante indicibile.Questa è la mia condizione al momento, non riuscendo ad avere una scissione netta tra l’uomo e il maschio, ma forse non l’ho mai avuta.”

    Naturalmente il “non mi sembrano così male” va inteso nel giusto modo: rispetto alle idiozie che si leggono nell’immondezzaio quanto scritto dall’amico Warhol possono essere considerate perle di saggezza.

    “Gia’ leggi assiduamente 20 blog di donne, fra i quali quello di lexi ed il mio che siamo due grafomani… dove lo trovi il tempo?”

    In realtà solo sul tuo e su pochissimi altri scrivo, mentre gli altri mi limito a leggerli.

    Negli altri blog. nella maggior parte dei casi, non si scrivono articoli quasi tutti i giorni come fai tu, ma molto meno. In alcuni casi si scrivono due post alla settimana in media e spesso gli articoli sono più corti e semplici dei tuoi.

    Comunque confesso che qualche sacrificio per leggere tutti questi blog ho dovuto farlo, come frequentare meno i bar e i ritrovi con gli amici.

    In ogni caso nell’immondezzaio mi limiterò a leggere qualcosa e non ho nessuna intenzione di scrivere in quel posto, anche perchè l’Admin sapendo che sono un tuo devoto cancellerebbe subito i miei post.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  5. Chiara di Notte (Klára) Says:

    “*Effettivamente, un tema che mi affascina, EROS E THANATOS, sublimazione di uno di un sentimento, di una condizione, dell’anima, della mente e del corpo, che mi avviluppa e mi appartiene, nell’estasi del vivere dei momenti di uno struggente e di un devastante indicibile.Questa è la mia condizione al momento, non riuscendo ad avere una scissione netta tra l’uomo e il maschio, ma forse non l’ho mai avuta.”

    Naturalmente il “non mi sembrano così male” va inteso nel giusto modo: rispetto alle idiozie che si leggono nell’immondezzaio quanto scritto dall’amico Warhol possono essere considerate perle di saggezza.

    Finalmente 🙂

    Finalmente qualcuno che puo’ delucidarmi sul significato recondito degli scritti di questo grande filosofo.

    Se per te non e’ un problema, potresti cortesemente spiegarmi il concetto in parole povere?

    Innanzitutto, ho perso quasi 5 ore alla ricerca del soggetto della frase che non ho capito se fosse: Il tema che lo affascina, Eros, Thanatos, un sentimento sublimato, la condizione dell’anima, della mente o del corpo, l’estasi di vivere, il momento struggente, l’indicibile (cavolo e’ che e’ indiciobile e non si puo’ dire?) devastante oppure la scissione netta oppure lui che “non l’ha mai avuta” (la scissione presumo).

    Insomma se cominciassi ad individuare il soggetto credo che lo apprezzerei ancor di piu’ di quanto gia’ non faccia.

    Ah, potessi trovare in rete il traduttore dal “warholese” cosi’ come trovo quello dall’assiro babilonese, avrei risolto gia’ una parte dell’enigma che ci avvolge nella struggente sublimazione dell’indicibile indiscusso paventato e meramente estetico anzicheno’

  6. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Se per te non e’ un problema, potresti cortesemente spiegarmi il concetto in parole povere?”

    Spiegare in parole povere i concetti di un grande filosofo è un’impressa ardua e non vorrei che l’amico Warhol si offendesse.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  7. pisconzio Says:

    @ Chiara:
    Warholpedia…. Ma dai 🙂 🙂 🙂
    Mi hai fatto quasi cadere dalla poltrona per le risate…
    @ Davide:
    1)”Comunque confesso che qualche sacrificio per leggere tutti questi blog ho dovuto farlo, come frequentare meno i bar e i ritrovi con gli amici.”
    Parafrasando una frase di un famoso film di Troisi: “Davidino esci da casa, tocca ‘e femmene, vai a rrubbà”!
    2) “anche perchè l’Admin sapendo che sono un tuo devoto cancellerebbe subito i miei post.”
    Quasi dimenticavo che oltre ai devoti a Padre Pio, ci sono anche i devoti a Madonna Chiara…. :)))
    Dove andate in pellegrinaggio? Alla basilica di Sárospatak? :)))
    ps Davide non te la prendere, ma a me piace scherzare.

  8. Chiara di Notte (Klára) Says:

    pisconzio said…

    Mi hai fatto quasi cadere dalla poltrona per le risate…

    Un po’ di rispetto :-))
    Oggi il Maestro compie gli anni :-))

  9. davide Says:

    Caro amico Pisconzio,

    “Davide non te la prendere, ma a me piace scherzare”

    Lo so che ti piace scherzare e so anche che hai tanta autoironia.

    L’unico difetto che hai è che ultimamente passi poco a visitare la nostra meravigliosa Chiara.

    Saluti Davide

  10. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Barbara, mi e’ giunto il tuo messaggio.

    Purtroppo non posso pubblicarlo vorrei evitare, se possibile, che la gente ti importuni.

    Comunque ho visto che stai preparando un blog. Se vorrai potremo fare lo scambio dei link.:-)

    Per quanto riguarda il contatto con me, non avendo casella email che possa essere rivelata, l’unico modo e’ quello di usare il metodo che hai appena utilizzato e cioe’ postare un commento ad un post qualsiasi.

    PS: sei per caso Barbie che conoscevo una volta ai tempi dei primi forum? 🙂

  11. barbie Says:

    Cara Chiara, sei gentilissima, ti ringrazio per non aver pubblicato il mio annuncio. in realtà volevo solo comunicare con te. comunque ho anche un sito. il blog per ora non lo uso anche perche’ per me e’ un po’ troppo impegnativo 🙂

    p.s. non so a quale Barbara ti riferisci. io non credo di conoscerti..

  12. Chiara di Notte (Klára) Says:

    barbie said…
    Cara Chiara, sei gentilissima, ti ringrazio per non aver pubblicato il mio annuncio. in realtà volevo solo comunicare con te. [CUT…]non so a quale Barbara ti riferisci. io non credo di conoscerti..

    Se tu fossi stata “quella” Barbie ti saresti ricordata 🙂
    Comunque non e’ un problema: puoi comunicare con me tramite il metodo dei commenti e se vuoi ricevere delle risposte private trovero’ il modo di fartele pervenire.
    Benvenuta nel mio “diario” e buona giornata 🙂

  13. Devas Says:

    Azz’, non sapevo minimamente di queste tue grandi capacità conoscitive, in campo ovvio, anche quando mi sembra scontato ed ovvio poi…

    Cavoli! questa è davvero profonda…troppo per me 🙂

    uff
    Devas

  14. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Devas said…
    Cavoli! questa è davvero profonda…troppo per me 🙂

    Eh caro! Sapessi…

    Il Maestro esprime concetti profondi, mica miciomicio.

    Se fossero alla portata intellettiva di tutti non staremmo qui a contemplare le “grandi capacita’ conoscitive in campo ovvio che anche se sembrano scontate… ed ovvie poi…”

    Capito Devas?

    Non c’e’ storia! Ad un Maestro come lui gli altri filosofi fanno le p…e.

    Perche’ lui e’ “aduso ad elevarsi oltre ogni immane contesto avulso dall’intrinseca realta’ dispensando regole comportamentali in cui il mero utilizzo pratico eleva qualsivoglia depositario di tutte le verita’ solo parzialmente la beltade, distribuendo l’unico viatico in cui Eros e Thanatos si ergono a figure sublimate che suggellano il loro ruolo donando l’ipotetico valore aggiunto e contemplando uno struggente, indicibile tipo di difesa che preserva il paracadute dall’avere un buco.”

    In pratica (te lo spiego in parole semplici) infilarsi il condom gli fa prudere il pisellino 🙂

  15. Devas Says:

    …indicibile tipo di difesa che preserva il paracadute dall’avere un buco.”

    In pratica (te lo spiego in parole semplici) infilarsi il condom gli fa prudere il pisellino 🙂

    Chiarissima! e si che non ci sarei mai arrivato… :-)))))

  16. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Devas said…
    Chiarissima! e si che non ci sarei mai arrivato… :-)))))

    Prego, mio dovere 🙂
    Il prossimo concetto del sublime Maestro che andremmo ad analizzare e’ quello comunemente denominato “della Supercazzola”.
    :-)))

  17. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Certo che se ci fosse un “animabbuona” che gli dicesse che sul “qui” non va messo accento…
    E neanche sul “fa” (prima persona singolare dell’indicativo presente del verbo fare)… beh, credo che il lessico del Maestro (gia’ di per se’ QUASI perfetto) ne guadagnerebbe assai anzicheno’.

  18. Alex Says:

    sei tremenda:-)))

    ma è la sostanza che conta…..

  19. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Alex said…

    ma è la sostanza che conta…..

    In effetti…

    In effetti non mi sognerei MAI di dire che il Maestro dice stronzate, in quanto e’ LA SOSTANZA che conta 🙂

    Comunque ogni analisi a posteriori dei suoi scritti indica in lui una persona dotata di grande sensibilita’. Per questo motivo evita di mettersi il profilattico oppure (dicono le maligne) se lo sfila di nascosto, ma questa e’ un’altra storia della quale e’ scorretto parlare qui in questo blog ove lui non puo’ proferir il suo verbo (che pero’ proferisce ampiamente laddove non manca mai di fare quei suoi sottili e velati riferimenti a chi si rifugia (ahime’) nell’inconsistenza del proprio blog).

    D’altronde “chi e’ senza peccato scagli la prima pietra” ed anche i migliori… ebbene si’ anche loro… i Maestri a volte “fallano” (non intepretate male per cortesia).

    Il suo piccolo… piccolissimo… microscopico… insignificante peccatuccio di giovinezza (embe’, forse giovinezza e’ un termine azzardato ma tante’) e’ noto, ma noi non siamo qui per parlare di profilattici sfilati (forse caduti per caso dato che pare che gli stiano larghi), bensi’ per ammirare il suo lessico forbito, l’esposizione semantica, la scorrevolezza grammaticale del suo verbo, in modo da imparare i fondamenti stessi dell’esistenza umana.

  20. Mr Mandelbrot Says:

    Ho dovuto smettere di leggere al quarto punto perchè provavo imbarazzo: dico sul serio. Imbarazzante.

  21. Alex Says:

    Mr Mandelbrot said…
    Ho dovuto smettere di leggere al quarto punto perchè provavo imbarazzo: dico sul serio. Imbarazzante.

    Importante è che tu non ti veda in quei punti quindi non sentirti in imbarazzo vale per noi e per le donne ….ma poi dentro….uno sa quello che vale……..

  22. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Mr Mandelbrot said…
    Ho dovuto smettere di leggere al quarto punto perchè provavo imbarazzo: dico sul serio. Imbarazzante.

    Ti riferisci a questo?

    “Il lupo perde il pelo ma non il vizio e non conosce oramai freno alcuno pur di compiacersi della sua beltade, ma sempre, con grande maestria ed umiltà, distribuendo provocazioni insulse, ammonimenti, offese, giudizi e critiche, tanto a lei tutto e permesso, senza dimenticare che lei dal ciel in terra è venuta a miracolo mostrare.”

    Potresti essere piu’ chiaro sulle ragioni del tuo imbarazzo?
    Credo infatti che questo “pensiero profondo” del Maestro sia uno dei piu’ complessi ed ogni contributo atto a comprenderlo in tutta la sua “beltade” sara’ piu’ che gradito. 🙂

  23. Mr Mandelbrot Says:

    lascia perdere Chiara, sono già abbastanza disgustato dal mondo…
    Se non mi distraggo con un pensiero un po’ più alto, credo che comincerò a sparare alla gente.

  24. Mr Mandelbrot Says:

    @alex
    mi imbarazza il fatto che l’autore di quelle farneticazioni appartenga alla mia stessa specie animale.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: