Iniziano da piccoli, lasciamoli crescere

Non e’ mia intenzione generalizzare. So benissimo che si tratta di casi isolati e rari e che in realtà gli uomini non sono cosi’ animati da pulsioni violente come a volte ho voluto far credere.

In effetti ho scoperto che il genere maschile e’ completamente diverso da quello da me immaginato nel mio delirio che per anni ho spacciato per vero (come giustamente dicono i miei oppositori e li metto al maschile dato che sono tutti uomini) per giustificare il mio odio contro cio’ che ritengo la causa di quel “ribrezzo” provato verso chi mi metteva le mani addosso a pagamento (bleah! Che schifo!). Ribrezzo che poi nel tempo si e’sedimentato e calcificato dentro la mia anima fino a rendermi (affermano sempre i soliti oppositori ed hanno ragione) cosi’ psicoticamente prevenuta da considerare gli uomini interessati solo al sesso.

Non e’ vero. Faccio abiura. Non sono interessati solo al sesso. Lo ammetto!

Pero’ non posso fare a meno di citare queste due notizie (QUESTA e QUEST’ALTRA) false e tendenziose.

Ovvio che sono stranezze che non significano nulla. Non indicano assolutamente nessun collegamento, nessuna assonanza, nessuna similitudine o, quanto meno, una qualsiasi messa in relazione, a meno che i due protagonisti di queste “storie fantascientifiche” non siano padre e figlio, in tal caso avrebbero in comune l’indirizzo di casa. Solo quello.

Certo che questi giornalisti sono veramente dei faziosi fetidi. Vanno a divulgare notizie inutili ed improbabili quando invece ci sarebbe tantissimo da scrivere su come le mogli martirizzino i loro mariti e, piu’ in generale, di come le donne siano delle rompicoglioni galattiche mai contente di nulla.

Soprattutto su come queste stronze (perche’ stronze lo sono bisogna ammetterlo) non riescano a comprendere la soavita’, la poesia, la bellezza di una sublime sana e vigorosa scopata… Magari fatta “a secco”, senza preliminari e (perche no?) di forza! Per rendere il rapporto sessuale piu’ eccitante.

Sono certa che le donne tutte prima o poi lo comprenderanno (se lo sto comprendendo io che sono tonta figuriamoci le altre). Comprenderanno che in fondo queste attenzioni un po’ bizzarre che gli uomini ci dedicano non sono altro che manifestazioni della loro grande ammirazione, del loro infinito amore, della loro incommensurabile comprensione per la nostra intimita’ e per i nostri reali desideri.

Perche’ in realta’ noi desideriamo proprio quello ma non abbiamo il coraggio di confessarlo e loro si adoprano e spendono le loro preziose energie perche’ noi possiamo prenderne consapevolezza.

Smettiamola di ribellarci, cerchiamo di accondiscenderli, tentiamo di comprenderli questi nostri uomini, amanti vigorosi che (mica e’ colpa loro) la natura ha dotato di abbondante testosterone.

Iniziamo ad accettarli cosi’ come sono fin da piccoli, questi nostri stupendi ragazzi!

Aggiornamento 14 ottobre 2007: A quanto pare non sono la sola a parlarne. Leggete QUI

Aggiornamento 17 ottobre 2007: Ancora UNO. Alla fine ci abitueremo e tutto cio’ diverra’ normale e si dira’ “Ebbasta! Chiara smettila di parlarne, tanto si sa che il mondo funziona cosi’ da 3000 anni!”

Aggiornamento 20 ottobre 2007: e QUI viene toccato il fondo.

Aggiornamento 22 ottobre 2007: no, il fondo viene toccato QUI… comunque, come dicono alcuni, “non si deve generalizzare”.

Annunci

37 Risposte to “Iniziano da piccoli, lasciamoli crescere”

  1. Mr Mandelbrot Says:

    misandria misandria
    per piccina che tu sia
    di essa sei in balia

    😛

  2. davide Says:

    Cara Chiara,

    gli episodi che hai citato, molto gravi, rappresentano pur sempre delle eccezioni.

    Pedofili e pervertiti purtroppo sono sempre esistiti, ma ritengo ingiusto generalizzare.

    Non perchè esiste uno minoranza di serial killer tutti gli uomini sono assassini.

    Per farti un esempio io lavoro da tantissimi anni in un posto pubblico dove le donne sono in maggioranza. Posso garantirti che in tantissimi anni di lavoro fianco a fianco non ho mai visto un episodio di molestie sessuali.

    Credo che nella maggior parte dei luoghi di lavoro sia così. Che senso ha citare dei casi estremi come quelli che hai preso ad esempio nel post?

    Tanti saluti dal tuo Davide

  3. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Mr Mandelbrot ha detto…
    misandria misandria
    per piccina che tu sia
    di essa sei in balia

    Sono troppo vanitosa per prestarmi a tale esplicita banalita’ 🙂

    Arrivi comunque in ritardo. Sono sette anni che mi accusano della stessa cosa.

    Vediamo se c’e’ qualcun altro… ah si’…

    davide ha detto…
    Cara Chiara,
    gli episodi che hai citato, molto gravi, rappresentano pur sempre delle eccezioni.

    Infatti. L’ho pure scritto no?

    Pedofili e pervertiti purtroppo sono sempre esistiti, ma ritengo ingiusto generalizzare.
    Non perchè esiste uno minoranza di serial killer tutti gli uomini sono assassini.

    Verissimo…
    Anche il bacillus anthracis e’ diverso dal lactobacillus acidophilus . Non tutti i batteri sono uguali.

    Per farti un esempio io lavoro da tantissimi anni in un posto pubblico dove le donne sono in maggioranza. Posso garantirti che in tantissimi anni di lavoro fianco a fianco non ho mai visto un episodio di molestie sessuali.
    Credo che nella maggior parte dei luoghi di lavoro sia così. Che senso ha citare dei casi estremi come quelli che hai preso ad esempio nel post?

    A parte che gli episodi citati non si sono svolti in un ambiente di lavoro ma… Che senso c’era nel NON citarli? 🙂

    Ancora fermi alla misandria ed alle accuse di generalizzazione? Suvvia, potete far di meglio. 🙂

    Possibile che a nessuno venga in mente di dire che certi episodi si verificano per un’anomalia educativa che spinge il maschio, fin da piccolo, a considerare le femminucce come “inferiori” perche’ meno forti fisicamente?

    Inoltre e’ possibile che non ci sia nessuno fra i lettori che “confessa” di gradire il rapporto violento?
    Per esempio, andando in giro per i siti che “accendono le fantasie di ogni donna” (per esempio quelli dove ci sono filmati di gang bang, di bukkake, di fisting, rapporti in cui l’atteggiamento violento domina, eccetera) ho notato che sono frequentatissimi. Immagino che siano tutti curiosi non interessati… come i frequentatori di siti in cui l’eta’ delle modelline che “ricevono le attenzioni” e’ molto dubbia.

    In una societa’ in cui i preti condannano la pedofilia e poi frequentano in incognito le chat line gay per adescare i giovani, in cui i politici con due famiglie si dichiarano contro il divorzio, in cui parlamentari cocainomani propongono il test del capello in un giorno specifico della settimana (quello scelto da loro ovviamente cosi’ sanno quando non sniffare), in cui puttanieri grafomani sui forum raccomandano alle loro figlie (che spesso hanno piu’ anni dell’ultima devocka in tour che si sono scopati) una condotta moralmente ineccepibile, mi attenderei anche qualche “appassionato delle scopate a secco” che ci racconta quanti calci darebbe a suo figlio se combinasse una cosa del genere 🙂

    E invece niente… peccato. 😦

    A proposito, come ho detto da altra parte, devo andare a scovarmi qualche notizia in cui si racconta il contrario, cioe’ qualche violenza messa in atto dalle donne.

    Scusate dimenticavo… il contrario non e’ possibile perche’ le donne sono fisicamente piu’ deboli. Pero’ possono ugualmente usare violenza sapete?
    Loro usano quella “psicologica”. Volete sapere qual e’ il metodo psicologico che hanno le donne per violentare i maschietti?

    Ecco, mettiamo due veline sedicenni che si spogliano lentamente e sensualmente di fronte ad un cinquantenne incatenato e iniziano a fargli gesti ambigui con gli occhi e mordicchiandosi le labbra mentre lui non puo’ muoversi… Non e’ una violenza questa?

    Essi’ che lo e’. Si deve impedire che cio’ accada. Se avessi una figlia sedicenne e un domani dovessi scoprire che si e’ appropriata del mio paio di manette preferito giuro che le tolgo il telefonino per un mese. 🙂

  4. Mr Mandelbrot Says:

    la vanità, cara Chiara, è la stessa che mi impedisce di prenderti seriamente e credere che questo tuo post non sia che una spiccia provocazione atta a farci galoppare.
    E confermi questa ipotesi dicendo che la qualifica di misandria sia una “accusa”, con atteggiamento peraltro simile a quello del topic.
    Mi piacerebbe però capire perchè continui a cercare da noi maschietti le prevedibili reazioni prodotte dalla tua falsa misandria.
    E’ mia impressione che tu ti rivolga solo ai maschietti pruriginosi con questo blog, altrimenti non si spiegherebbero la coreografia seducente ed i filmatini sculettanti 🙂
    Tutto quello che ho letto qui, cercando di penetrare attraverso lo specchio, delinea la silhouette di un sorriso ad un tempo ammiccante e ghignante, un pensiero brillante e di un qualche allarmante progetto

  5. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Infatti. L’ho pure scritto no?”

    Infatti io non ho mica negato che l’hai negato.

    “A parte che gli episodi citati non si sono svolti in un ambiente di lavoro ma… Che senso c’era nel NON citarli? :-)”

    Io ho solo riportato la mia esperienza personale; sei libera di citare ciò che vuoi.

    “Ancora fermi alla misandria ed alle accuse di generalizzazione? Suvvia, potete far di meglio. :-)”

    Non mi sembra che l’accusa di generalizzazione, anche se banale e scontata, sia fuori luogo.

    “Possibile che a nessuno venga in mente di dire che certi episodi si verificano per un’anomalia educativa che spinge il maschio, fin da piccolo, a considerare le femminucce come “inferiori” perche’ meno forti fisicamente?”

    Non lo so; ci possono essere più fattori.

    “Inoltre e’ possibile che non ci sia nessuno fra i lettori che “confessa” di gradire il rapporto violento?
    Per esempio, andando in giro per i siti che “accendono le fantasie di ogni donna” (per esempio quelli dove ci sono filmati di gang bang, di bukkake, di fisting, rapporti in cui l’atteggiamento violento domina, eccetera) ho notato che sono frequentatissimi. Immagino che siano tutti curiosi non interessati… come i frequentatori di siti in cui l’eta’ delle modelline che “ricevono le attenzioni” e’ molto dubbia.”

    Un conto sono le fantasie sessulali (che riguardano anche le donne) un conto è mettere in atto comportamenti violenti.
    Il fatto che ci siano tanti (comunque una minoranza) che visitano certi siti non è significativo.

    “In una societa’ in cui i preti condannano la pedofilia e poi frequentano in incognito le chat line gay per adescare i giovani, in cui i politici con due famiglie si dichiarano contro il divorzio, in cui parlamentari cocainomani propongono il test del capello in un giorno specifico della settimana (quello scelto da loro ovviamente cosi’ sanno quando non sniffare), in cui puttanieri grafomani sui forum raccomandano alle loro figlie (che spesso hanno piu’ anni dell’ultima devocka in tour che si sono scopati) una condotta moralmente ineccepibile, mi attenderei anche qualche “appassionato delle scopate a secco” che ci racconta quanti calci darebbe a suo figlio se combinasse una cosa del genere 🙂
    E invece niente… peccato. :-(“

    Trovo ingiuste le generalizzazioni che hai fatto. Quando parlavamo degli zingari dicevi che è ingiusto bollarli tutti come delinquenti solo perchè una parte di loro ruba. Perchè questo non deve valere anche per gli altri?

    “A proposito, come ho detto da altra parte, devo andare a scovarmi qualche notizia in cui si racconta il contrario, cioe’ qualche violenza messa in atto dalle donne.
    “Scusate dimenticavo… il contrario non e’ possibile perche’ le donne sono fisicamente piu’ deboli. Pero’ possono ugualmente usare violenza sapete?
    Loro usano quella “psicologica”. Volete sapere qual e’ il metodo psicologico che hanno le donne per violentare i maschietti?
    Ecco, mettiamo due veline sedicenni che si spogliano lentamente e sensualmente di fronte ad un cinquantenne incatenato e iniziano a fargli gesti ambigui con gli occhi e mordicchiandosi le labbra mentre lui non puo’ muoversi… Non e’ una violenza questa?
    Essi’ che lo e’. Si deve impedire che cio’ accada. Se avessi una figlia sedicenne e un domani dovessi scoprire che si e’ appropriata del mio paio di manette preferito giuro che le tolgo il telefonino per un mese.”

    Forse ci sono modi più efficaci di fare violenza di quello che hai descritto.

    Comunque con le nuove tecnologie la forza non è più rilevante. Se volete vendicarvi basta che vi armiate e organizzate l’attacco. State attente però a non fare prigionieri.

    Saluti dal tuo Davide

  6. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Mi piacerebbe però capire perchè continui a cercare da noi maschietti le prevedibili reazioni prodotte dalla tua falsa misandria.
    E’ mia impressione che tu ti rivolga solo ai maschietti pruriginosi con questo blog, altrimenti non si spiegherebbero la coreografia seducente ed i filmatini sculettanti 🙂

    Non mi dirai che i maschietti non sono pruriginosi 😮

    Sul perche’ e sul percome forse dimentichi che dentro ad ogni donna esiste (fin dai tempi di Bilqis) il desiderio di testare la saggezza… ed in altri casi anche qualcosa di meno impalpabile 🙂

    Sara’ deformazione “professionale”

    Per quanto riguarda i filmatini sculettanti metto cio’ che trovo online. So che a volte sono tamarri, ma e’ cio’ che offre il mercato dei paesi dell’Est, molti dei quali, da un punto di vista stilistico, sono alquanto arretrati.

  7. davide Says:

    Caro Mr Mandelbrot,

    “Tutto quello che ho letto qui, cercando di penetrare attraverso lo specchio, delinea la silhouette di un sorriso ad un tempo ammiccante e ghignante, un pensiero brillante e di un qualche allarmante progetto”

    Probabilmente non è tantissimo tempo che leggi questo blog, perchè Chiara ha detto di avere un progetto ma di tenerlo segreto.

    Io non lo ho mai capito (sono davvero un po’ tonto) però una lettrice di Chiara, SonoQualcuno, aveva detto di averlo intuito.

    Sarebbe bello, se in questo momento ci legge, che ci scrivesse per svelarci il progetto di Chiara.

    Saluti Davide

  8. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Un conto sono le fantasie sessulali (che riguardano anche le donne) un conto è mettere in atto comportamenti violenti.
    Il fatto che ci siano tanti (comunque una minoranza) che visitano certi siti non è significativo.

    Si’ ma e’ significativo il “gender” di chi li frequenta ed evidenzia chi ne e’ attratto. Per questo ho detto che quei siti “accendono le fantasie di ogni donna’”
    Che poi tu dica che e’ una minoranza vorrei capire in relazione a che cosa una minoranza? In relazione a tutti gli uomini esistenti sul pianeta? Oppure ai soli uomini italiani? Oppure solo agli uomini italiani che frequentano internet? Oppure solo fra gli uomini italiani che frequentano internet e che hanno un’eta’ compresa fra i 18 ed i 35 anni?
    Sai, ci sono molti modi di stabilire le minoranze… ed anche le maggioranze 🙂
    Io credo che per quanto in minoranza, queste siano fantasie (quelle violente) diffuse quasi solo nel genere maschile e questo mi e’ dato di leggerlo ogni giorno. E queste fantasie restano latenti fino a che non avviene un qualcosa che permette poi di metterle in atto liberamente, com’e’ avvenuto in ogni conflitto e come sta avvenendo ovunque ci sia un clima in cui la violenza di chi e’ piu’ forte puo’ esprimersi. Chi lo nega e’ solo disonesto intellettualmente.

    Trovo ingiuste le generalizzazioni che hai fatto. Quando parlavamo degli zingari dicevi che è ingiusto bollarli tutti come delinquenti solo perchè una parte di loro ruba. Perchè questo non deve valere anche per gli altri?

    Strana contestazione da chi afferma che i musulmani son tutti barbari sanguinari perche’ indottrinati dal Corano.

    Sugli zingari ho gia’ spiegato che sono le culture nazionali dei paesi in cui risiedono che li fanno essere diversi. Te lo dico per esperienza e non perche’ “di parte”. I romeni non hanno gli stessi principi degli ungheresi e differiscono dai bulgari in tantissime cose. Inoltre non si possono confondere coloro che assaltano le villette e violentano le persone con quattro disperati che lavano i vetri ai semafori.
    Guardati cio’ che ho scritto sui batteri e capirai che il “battericida” io lo userei sull’antrace e non sullo yogurt.

  9. Mr Mandelbrot Says:

    “Per quanto riguarda i filmatini sculettanti metto cio’ che trovo online. So che a volte sono tamarri, ma e’ cio’ che offre il mercato dei paesi dell’Est, molti dei quali, da un punto di vista stilistico, sono alquanto arretrati.”

    mmm, non sono daccordo:
    http://it.youtube.com/watch?v=9ruqPZ66cnQ

    PS. oggi di 40 anni fa moriva un uomo che non pensava solo al sesso. Perchè non fai un post su di lui?

  10. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Sarebbe bello, se in questo momento ci legge, che ci scrivesse per svelarci il progetto di Chiara.

    Dubito che lo farei passare… qualora lo avesse intuito. 🙂

  11. Chiara di Notte (Klára) Says:

    PS. oggi di 40 anni fa moriva un uomo che non pensava solo al sesso. Perchè non fai un post su di lui?

    Perche’ gli argomenti li decido io ed inoltre non intendo impostare questo blog “ideologicamente”. Non sono fatta d’avorio, io.
    Pero’, come ho detto, non tutti batteri sono uguali e qualcuno e’ meno uguale di altri.

  12. Bibi Says:

    Chiara, avevo preparato un bel

    post ma quando l’ho riletto mi

    sono accorto che era troppo

    lungo, troppo anche per me.

    Sintetizzo: a)non è una questione

    di forza a mio parere ma di

    ricerca del “dominante”. Lo schema

    “dominante” e “sottomesso” lo trovi

    anche nel nonnismo da caserma e

    lì son tutti uomini (ops..erano).

    b)il porno in internet ed in genere

    è una cosa tipicamente “maschile”

    ed le varie “perversioni” sono

    tutte presenti e se ci sono dei

    frequentatori di siti “speciali”,

    è ovvio che ci siano anche dei

    “praticanti” di tali fantasie o

    perversioni come le definisco io.

    c)”puttanieri grafomani”, sembra

    la mia definizione…è il mio pane.

    Scherzi a parte, quando ho preso

    coscienza che ero in una stanza

    d’albergo con una ragaza che poteva

    essere mia figlia, ho visto tutto

    sotto una luce diversa. Ero già

    in un percosro particolare ma il

    rendersi conto di una cosa simile

    è molto utile;certo devi avere

    anche le palle per accorgertene e

    non continuare a far finta di

    niente.Ognuno poi segue il proprio

    percorso sia chiaro.

    Stoppo qui, pensa che questa è la

    sintesi….

    a.y.s. Bibi

  13. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Strana contestazione da chi afferma che i musulmani son tutti barbari sanguinari perche’ indottrinati dal Corano.”

    Io non ho mai detto quanto sopra, ma che per il Corano la donna è considerata inferiore all’uomo.

    Ti chiedo: le lapidazioni delle adultere che avvengono in alcuni stati mussulmani non sono fatte da barbari e sanguinari?

    Tanti saluti dal tuo Davide

  14. Chiara di Notte (Klára) Says:

    @Davide: la mia contestazione riguardava la generalizzazione.

    Tu mi accusi di riferirmi a tutti gli uomini quando scrivo qualcosa, giusto?

    Ebbene, dati i tuoi post sui musulmani detto da te cio’ suona strano in quanto anche tu non fai dei distinguo.

    In Marocco non lapidano nessuno, per esempio. eppure hanno il Corano pure loro, giusto?

    Cio’ vuol dire che il Corano, come la Bibbia o il Vangelo, dovrebbero “piegarsi ai tempi”.

    Dopotutto CERTI preti cattolici e’ gia’ un po’ di tempo che “piegano” il loto testo sacro secondo i loro “desideri”… mi pare.

    Per quanto riguarda la lapidazione pensi forse che una come me, che ha scritto cio’ che ho scritto io possa ritenerla una cosa NON BARBARA?

    Certo che e’ BARBARA ma non per questo il popolo musilmano INTERO puo’ essere ritenuto barbaro.
    Ti faccio presente che come BARBARIE il cattolicesimo durante il periodo della Santa Inquisizione ha fatto anche di peggio cio’ nonostante sarebbe un errore definire tutti i cattolici dei BARBARI non credi?

    PS: faccio notare che mentre un istinto non puo’ essere tenuto sotto controllo perche’ appunto guidato da meccanismi tali che neanche la ragione puo’ comandare, per cui la VIOLENZA in quanto tale puo’ (DICO PUO’ e non che E’ poiche’ e’ una mia supposizione) essere propria di un INTERO GENERE (maschile, femminile o entrambi), cio’ che afferisce ad una CULTURA e’ deciso da UNA SCELTA PRECISA e puo’ essere modificato dalla ragione con un semplice cambio di atteggiamento.
    Con cio’ voglio dire che la mia GENERALIZZAZIONE e’ piu’ motivata della tua.
    Buona riflessione.

  15. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Tu mi accusi di riferirmi a tutti gli uomini quando scrivo qualcosa, giusto?”

    Ho avuto l’impressione che generalizzassi quanto detto sopra a tutti gli uomini, però probabilmente ho capito male.

    In realtà io non ho mai difeso il cristianesimo in sè, ma ho solo detto che nel Vangelo Gusù considera migliori le donne rispetto agli uomini. Questo posso dimostralo citando almeno un centinaio di frasi di Gesù, però non ho intenzione di far perdere tempo a te e ai tuoi lettori.

    Il fatto che Gesù abbia scelto come discepoli degli uomini è dovuto a dei fattori oggettivi.

    I discepoli dovevano girare il Mondo per rilevare la parola di Dio.

    Questo era impossibile per delle donne, perchè a quel tempo le donne non avevano nessun diritto e non potevano muoversi che al seguito del loro uomo.

    Una donna che avesse parlato da sola su una piazza sarebbe stata considerata una pazza o un’indemoniata, perchè a quel tempo una donna era valutata meno di un bambino.

    Tanti saluti dal tuo Davide

    PS. Non vorrei che qualcuno mi interpretasse male. Secondo me l’affermazione contenuta nel “Codice da Vinci” secondo cui Gesù ha affidato il comando della Chiesa a Maria Maddalena anzichè a Pietro è priva di fondamento

  16. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Questo era impossibile per delle donne, perchè a quel tempo le donne non avevano nessun diritto e non potevano muoversi che al seguito del loro uomo.

    Solo a quel tempo?

    Secondo me l’affermazione contenuta nel “Codice da Vinci” secondo cui Gesù ha affidato il comando della Chiesa a Maria Maddalena anzichè a Pietro è priva di fondamento

    Secondo te… 🙂

  17. duval Says:

    Secondo me l’affermazione contenuta nel “Codice da Vinci” …

    secondo me il “Codice da Vinci” è una delle più colossali puttanate di ogni tempo: letterarie, storiche, …
    ma una riuscita operazione commerciale, dunque: astuto l’autore e coglioni noi che gli abbiamo dato i soldi.

  18. Bibi Says:

    “secondo me il “Codice da Vinci” è una delle più colossali puttanate di ogni tempo …”

    Duval, ti sbagli..quella è

    la corrazzata Potiomkin…

    a.y.s. Bibi

    P.S. tanto per cazzeggiare un pò..

  19. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Secondo te… :-)”

    Non è solo secondo me che le tesi del Codice da Vinci sono infondate, ma anche secondo la maggioranza degli storici.

    L’unica cosa positiva di questo libro è che ha evidenziato che Gesù riteneva migliori le donne degli uomini. Però questo lo si può ricavare da una attenta lettura dei vangeli ufficiali, senza far ricorso ai vangeli apocrifi.

    E’ vero però che i quattro vangeli rimasti (erano molti di più e la Chiesa ne ha mantenuti solo quattro) erano, secondo quanto affermato da tanti studiosi, i più maschilisti far tutti i vangeli.

    In particolare nel Vangelo apocrifo di Tommaso (ci sono al riguardo varie testimonianze storiche) si citano dei duri richiami di Gesù a Pietro, perchè provava invidia per l’ammirazione che Gesù aveva nei confronti di Maria Maddalena e di altre donne peccatrici.

    I padri della Chiesa hanno ritenuto, probabilmente in buona fede, che un atteggiamento così favorevole verso le donne non sarebbe stato compreso in una società maschilista come era quella. Questo avrebbe potuto costituire un ostacolo che avrebbe impedito la diffusione del cristianesimo.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  20. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Non è solo secondo me che le tesi del Codice da Vinci sono infondate, ma anche secondo la maggioranza degli storici

    Mica ho detto che secondo me sono fondate. Anche perche’, come Duval, lo ritengo solo un romanzo fantasy… ma del resto si rifa’ ai testi sacri che sono anch’essi delle belle saghe fantasy. 🙂

    L’unica cosa positiva di questo libro è che ha evidenziato che Gesù riteneva migliori le donne degli uomini. Però questo lo si può ricavare da una attenta lettura dei vangeli ufficiali, senza far ricorso ai vangeli apocrifi.

    Cavolo, inizia a starmi simpatico questo Gesu’ 🙂

    E’ vero però che i quattro vangeli rimasti (erano molti di più e la Chiesa ne ha mantenuti solo quattro) erano, secondo quanto affermato da tanti studiosi, i più maschilisti far tutti i vangeli.

    Ma dai, non me lo dire… 😮
    Dici che i papi, i papini, i vescovi, i vescovini, i preti e pretucci in fondo hanno bidonato il mondo? 😮

    In particolare nel Vangelo apocrifo di Tommaso (ci sono al riguardo varie testimonianze storiche) si citano dei duri richiami di Gesù a Pietro, perchè provava invidia per l’ammirazione che Gesù aveva nei confronti di Maria Maddalena e di altre donne peccatrici.

    Bella questa :-)))
    Vuoi dire che Pietro e’ stato il “primo fra i pisquani”? :-))

    I padri della Chiesa hanno ritenuto, probabilmente in buona fede, che un atteggiamento così favorevole verso le donne non sarebbe stato compreso in una società maschilista come era quella. Questo avrebbe potuto costituire un ostacolo che avrebbe impedito la diffusione del cristianesimo.

    Si’ certo… in buona fede. 🙂

  21. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Cavolo, inizia a starmi simpatico questo Gesu’ :-)”

    Ti ho detto che qualcuno ha detto che lui crede in te.

    “Vuoi dire che Pietro e’ stato il “primo fra i pisquani”? :-))”

    Era solo un uomo del suo tempo e non era facile per lui comprendere certi atteggiamenti di Gesù. Credo però che fosse in buona fede.

    Quanto alla buona fede dei padri della Chiesa questo è un discorso molto lungo da fare.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  22. Chiara di Notte (Klára) Says:

    @ davide: a volte ho quasi l’impressione che a scrivere sia un prete. Non voglio dire che tu lo sia ma l’impressione che dai, a volte, e’ questa.

    Poi leggo i tuoi post di supporto alle tesi di avorio e allora mi immagino che tu sia addirittura Gianni Budget Bozzo 😉

    Sto scherzando, non offenderti per cortesia. 😉

    Tornando a Gesu’ che crede in me: allora e’ un credulone! 🙂

    PS: per cortesia non spingermi sulla via del blasfemo, che’ gia’ mi sono guadagnata la mia parte di soggiorno all’inferno 🙂
    Appero’ e’ sempre stato il mio sogno incontrare Ulisse 🙂

  23. Mr Mandelbrot Says:

    davide: Sarebbe bello, se in questo momento ci legge, che ci scrivesse per svelarci il progetto di Chiara.

    Ho cominciato qualche giorno fa a leggere questo blog e mi ha subito incuriosito. Un sospetto su quale sia il progetto ce l’ho. Quello che mi par certo è che Chiara stessa fa parte del suo progetto e se non ne parla apertamente non è perchè vuole sfruttare gente come te e me (a nostra insaputa) per i suoi crudeli esperimenti 🙂 ma perchè anche lei non sa bene dove andrà a parare con questa iniziativa.
    Per quel che mi riguarda credo che ben presto prenderò congedo da qui, credo di aver capito qualcosa da questa breve esperienza e che altro non (mi) sia possibile capire.
    E’ stato un piacere.
    Adesso devo andare, ho un ciclope da accecare.

  24. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Per quel che mi riguarda credo che ben presto prenderò congedo da qui, credo di aver capito qualcosa da questa breve esperienza e che altro non (mi) sia possibile capire

    Suvvia, non ci lascerai senza dircelo. 🙂

  25. Mr Mandelbrot Says:

    Chiara: Suvvia, non ci lascerai senza dircelo. 🙂

    Non sia mai!
    Conosco le buone maniere (oltre che la scherma e la danza, la distinzione e la lontananza – cit.)
    😛

  26. Chiara di Notte (Klára) Says:

    @ Mr Mandelbrot: Ok allora. Purche’ tu non riveli il “segreto del mio progetto”, che hai sicuramente individuato.

    Sai, non vorrei perdere i diritti sul prossimo film “Indiana Jones ed il bieco progetto di Chiara” 🙂

  27. davide Says:

    Cara Chiara,

    “@ davide: a volte ho quasi l’impressione che a scrivere sia un prete. Non voglio dire che tu lo sia ma l’impressione che dai, a volte, e’ questa.
    Poi leggo i tuoi post di supporto alle tesi di avorio e allora mi immagino che tu sia addirittura Gianni Budget Bozzo 😉
    Sto scherzando, non offenderti per cortesia. ;-)”

    Perchè dovrei offendermi. Tieni conto che dalle mie parti fino a poco tempo fa avere un prete in famiglia era un grande onore.

    In realtà parlo spesso di questi argomenti con l’amico poliglotta, che è un covinto credente nonchè un appassionato studioso di questi argomenti. Poichè lui sa che io credo solo al 50% cerca di convincermi a credere un po’più del 50%. Fa discorsi molto convincenti ma non è mai riuscito a spiegarmi la contraddizione fra un Dio infinitamente buono e un castigo eterno. Posso capire il castigo più terribile che la mente possa concepire, anche un miliardo di miliardi di milioni di secoli del peggior fuoco infernale, ma un castigo che non abbia mai fine no: se non altro perchè non scegliamo noi di venire al mondo. Per il resto Gianni Budget Bozzo è il sacerdote che leggo con più interesse.

    “Mr Mandelbrot: Sarebbe bello, se in questo momento ci legge, che ci scrivesse per svelarci il progetto di Chiara.
    Ho cominciato qualche giorno fa a leggere questo blog e mi ha subito incuriosito. Un sospetto su quale sia il progetto ce l’ho. Quello che mi par certo è che Chiara stessa fa parte del suo progetto e se non ne parla apertamente non è perchè vuole sfruttare gente come te e me (a nostra insaputa) per i suoi crudeli esperimenti 🙂 ma perchè anche lei non sa bene dove andrà a parare con questa iniziativa.
    Per quel che mi riguarda credo che ben presto prenderò congedo da qui, credo di aver capito qualcosa da questa breve esperienza e che altro non (mi) sia possibile capire.
    E’ stato un piacere.
    Adesso devo andare, ho un ciclope da accecare.”

    Tutto si può dire di Chiara ma non che sfrutti la gente nè per gli esperimenti cattivi, nè per quelli buoni. A suo tempo avevo chiesto il suo permesso per fare pubblicità sui dei giornali al suo blog ma lei ha rifiutato. Non che la pubblicità le procurasse dei vantaggi diretti, tranne eventualmente un domani vendere degli spazi pubblicitari sul suo blog come alcuni già fanno.

    Io sono convinto che Chiara abbia un suo progetto, anche se non vuole rivelarcelo. In fondo anche questo mistero, a mio avviso, assieme agli altri misteri rende più seducente il personaggio di Chiara.

    Per il resto leggere Chiara per me è sempre stato interessante perchè è una persona che ti fa ragionare, è originale e riesce sempre a motivare quello che afferma. Solo nel caso di questo post ho trovato le sue motivazioni piuttosto flebili.

    Premetto che non sempre sono d’accordo con quello che dice, ma per me ciò che conta è come lo dice e lo motiva.

    Per farti un esempio tu Mr Mandelbrot non condivi le idee Lexi (avorio). Però ti sfido a leggere le motivazioni che, nell’ultimo articolo che ha pubblicato, fa in difesa del sistema sanitario americano in risposta alle critiche di una sua lettrice. Si può non condividere ciò che scrive, ma negare la forza gli argomenti che porta a difesa delle proprie tesi no.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  28. Mr Mandelbrot Says:

    davide: “Perchè dovrei offendermi”

    Ogni giorno una nuova scoperta…
    Non avrei mai immaginato che esistesse qualcuno che non si offendesse per esser accostato a G.B.Bozzo 🙂

    “Però ti sfido a leggere le motivazioni…”
    Le ho lette, sono banalità.
    Ha vent’anni ed è probabilmente figlia di un ricco sostenitore delle NRA, non si può quindi pretender molto in termini di apertura mentale: il suo sense of humor ed il fatto che sappia scrivere in 2 lingue ed indicare la posizione di cuba sulla cartina geografica è tutto grasso che cola e certamente dipende in gran parte dalla sua italianità. Però ti dirò, un ventenne che fa scienze politiche dovrebbe avere opinioni un po’ più articolate di quelle che esprime sul suo bel blog. Gli argomenti che usa, l’immagine della america che descrive con quel post che tu hai entusiasticamente letto, sono così parziali, così superficiali che davvero non verrebbero perdonati ad uno studente di scienze politiche italiano.
    Quando descrive i motivi reconditi della sanità americana parla di un’america che è quella dei film d’azione, un’america che, se mai è esistita, è sempre più minoritaria. Non accenna al fatto che il suo sistema predilige capitoli di spesa diversi per motivi assai più rilevanti, non accenna al fatto che il loro parlamento è composto solo da gente eletta da meno della metà degli americani perchè la loro “democrazia” non ha mai dato voce al dissenso, non ha mai interpretato gli interessi dei poveri e che i poveri non hanno mai avuto la possibilità di crescere culturalmente ma solo economicamente, perchè se un ricco lo puoi controllare un povero colto (e sano) non lo può fermare nessuno.
    Questa la chiami democrazia?
    Al suo confronto allora è meglio la mafia… a proposito, non hai mai notato come nel cinema americano la mafia sia vista con molta indulgenza, quasi come una cosa buona? I cantanti hiphop si atteggiano a mafiosi non a caso.
    (scusate se ho divagato)

  29. davide Says:

    Caro Mr Mandelbrot,

    “Ha vent’anni ed è probabilmente figlia di un ricco sostenitore delle NRA, non si può quindi pretender molto in termini di apertura mentale”

    E poi chi ha pregiudizi sarrebbe Lexi.

    Saluti Davide

  30. Mr Mandelbrot Says:

    davide: “E poi chi ha pregiudizi sarrebbe Lexi.”
    Esatto.
    Ora ti spiego, esistono due tipi di pregiudizi: i miei… e quelli sbagliati. 🙂

  31. Mr Mandelbrot Says:

    Notizione in topic:
    http://www.corriere.it/cronache/07_ottobre_11/violenza_sardo_fidanzata.shtml

  32. davide Says:

    Caro Mr Mandelbrot,

    “Ora ti spiego, esistono due tipi di pregiudizi: i miei… e quelli sbagliati. :-)”

    Questo dimostra che sei un vero “compagno”.

    Saluti Davide

  33. Mr Mandelbrot Says:

    davide: “Questo dimostra che sei un vero ‘compagno'”

    buonanotte davide

  34. davide Says:

    Caro Mr Mandelbrot,

    “buonanotte davide”

    Grazie e buonanotte anche a te.

    Saluti Davide

  35. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Aggiornamento 14 ottobre 2007: A quanto pare non sono la sola a parlarne. Leggete QUI
    Aggiornamento 17 ottobre 2007: Ancora UNO. Alla fine ci abitueremo e tutto cio’ diverra’ normale e si dira’ “Ebbasta! Chiara smettila di parlarne, tanto si sa che il mondo funziona cosi’ da 3000 anni!”

    Vedi non è il numero di casi che sono riportati che dimostrano certe “attitudini” del maschio. Le generalizzazioni di per sè non portano alla verità. Io potrei portarti centinaia di casi di nord africani sorpresi a spacciare droga o di zingari sorpresi a rubare: dobbiamo forse concludere che tutti gli zingari sono ladri o che tutti i marocchini sono spacciatori di droga?

    Tanti saluti dal tuo Davide

  36. Chiara di Notte (Klára) Says:

    dobbiamo forse concludere che tutti gli zingari sono ladri o che tutti i marocchini sono spacciatori di droga?

    Guarda… se proprio lo vuoi fare non mi tange. So di non essere una ladra e conosco molti zingari onesti che come me non si offenderanno per le generalizzazioni. Sonoa posto con me stessa 🙂
    Comunque non mi pare che i marocchini spaccino droga da 3.000 anni :-))
    Comunque caro Davide, forse non te l’ho mai detto ma io porto dentro di me una particolare sensibilita’… retaggio zingaro e come sai TUTTE le zingare sono maghe…
    Ecco, SENTO che forse dei problemi che ti rendono particolarmente suscettibile 🙂

  37. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Per chiudere il discorso e per verificare che cio’ che dico non e’ una generalizzazione ma solo la punta dell’iceberg di una crescente disumanizzazione, consiglierei agli scettici di fare una ricerca su google con le parole chiavi “seviziata” e “stuprata”.

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: