Spegnere la Luce


Potrebbe sembrare un tema che tratta di atmosfere da creare in determinate situazioni. A parte che personalmente, in quelle situazioni, preferisco una luce non spenta ma soffusa che lasci intravedere “l’azione” ma nella quale siano visibili solo le silhouette degli “attori” (o in determinati casi delle attrici) , lasciando maggior spazio ai sensi del tatto, dell’odorato e del gusto, quelli che preferisco, ma il post in oggetto nasce da tutt’altro e coloro che non sono interessati a cio’ che accade nell’immondezzaio sono consigliati di risparmiare il loro tempo e non proseguire nella lettura.

So perfettamente che questo argomento non viene ben digerito da tutti, e che molti mi vorrebbero vedere scrivere solo di devochki e di situazioni vissute quando ero escort, ma ogni tanto sento l’esigenza di evidenziare quei comportamenti che da sempre reputo fastidiosi, ma esplicativi della mentalita’ della stragrande maggioranza dei frequentatori di prostitute.

Perche’ dico questo? Perche’ dopo anni che scrivo (anzi scrivevo) nei forum che trattano di questo specifico tema, mi sono piu’ volte anche io trovata nella medesima situazione in cui periodicamente si trovano tutte le ragazze che osano avventurarsi in quei meandri ove la mente delle persone e’ talmente “al buio” da essere accecata anche dalla luce piu’ fioca.

I frequentatori dell’immondezzaio sono di fatto degli onanisti, come del resto lo sono coloro che utilizzano i servizi delle prostitute: desiderano si’ la presenza delle donne nel forum ma queste devono servire per eccitarli e se non si comportano come loro desiderano, cioe’ come bambole gonfiabili parlanti con voce metallica che ripete di continuo “am-ore… tu-gran-de-sco-pa-tore… ba-ci-ba-ci-ba-ci”, formano branchi al solo scopo di metterle fuori gioco.

Tutto cio’ fa parte della mentalita’ dell’uomo che e’ talmente assuefatto a “pagare” per relazionare con le femmine da aver perso completamente il senso del rapporto biunivoco con l’altra meta’ del cielo.

Per loro le donne sono solo dei poster attaccati alle pareti di un hammam. Gli uomini si aggirano nudi mostrando ai loro compagni quanto ce l’hanno grosso, sperando di essere invidiati, e tutti insieme si masturbano in gruppo.

Ultimamente a Lucenera spenta!

Benvenuta nel club delle bambole non parlanti ma pensanti. Non so quanto resisterai, ma non c’e’ poster che resista all’umidita’ di un bagno turco.

Aggiornamento 15 ottobre 2007: non so se per caso leggi questo blog ma io leggo tutti i tuoi interventi nell’immondezzaio; gli unici realmente interessanti. Non infastidirti se qualche cerebroleso ti scambia per me; in pratica e’ solo affetto da coazione a ripetere e si comporta in modo praticamente identico a come si e’ comportato in passato anche nei confronti della sottoscritta; neanche si rende conto di essere fuori strada, poverino. Poi c’e’ Warhol, ovvero Romantico, Pacopap, Raffinato… ovvero quello che sta cercando di far fallire le aziende che producono preservativi, ma quello e’ un fuoriclasse dell’idiozia.

Aggiornamento 16 ottobre 2007: Allora mi leggono! Beh, credevo mi avessero dimenticata 🙂 A proposito di questa frase che in parte ci riguarda “non potrebbe assolutamente essere chiaradinotte toglietevelo dalla testa…questultima soffre di una fortissima idiosincrasia nei miei riguardi , quindi tutto l’opposto di lucenera che mi stima molto e allla quale piaccio molto come ha gia’ scritto e ripetuto piu’ volte”. Ebbene, la “signora” che scrive questo sa che quell’idiosincrasia (come lei la chiama) non e’ altro che il risultato del suo comportamento “discutibile” ai tempi in cui frequentavo l’immondezzaio. Tempi in cui lei faceva da leccacula all’ughetto nazional popolare spargendo su di me la stessa immondizia che i cerebrolesi di adesso (che poi sono sempre i soliti con un diverso nickname) spargono sulle ragazze che non si comportano (e’ proprio il caso di dire) da “bambole gonfiate parlanti”. Ti consiglio una tattica: ricordati di inviarle ogni tanto qualche PM pieno di parole d’ammirazione o rischi, in futuro, di essere da lei paragonata a ” troll , uomini o chiaradinotte”.

Annunci

22 Risposte to “Spegnere la Luce”

  1. Mr Mandelbrot Says:

    Non riesco a non vedere le cose in questo modo: l’uomo che paga per una prestazione sessuale è un uomo che si mortifica.
    Alla luce di questo non mi stupirebbe scoprire che la gran parte dei puttanieri non fossero altro che bambini in cerca di compassione.

  2. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Vuoi dire che non hai mai provato con una donna a pagamento? 🙂

    Oppure almeno una volta nella vita hai voluto anche tu mortificarti?

  3. Mr Mandelbrot Says:

    mai. E con questo dico solo che ho avuto altri modi per mortificare me stesso.

  4. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Mr Mandelbrot ha detto… mai.

    Sai che ho avuto come un déjà vu? 😉

  5. Mr Mandelbrot Says:

    non dubito che altri te l’abbiano detto prima. C’è una prima volta per tutti etc.
    Non escludo che possa capitare anche a me, in maniere che oggi non posso neanche immaginare. La vita mi ha insegnato che non si deve dare mai nulla per scontato.

  6. Piccolo Tundro Innocente Says:

    MM: “l’uomo che paga per una prestazione sessuale è un uomo che si mortifica.”

    C: “Oppure almeno una volta nella vita hai voluto anche tu mortificarti?”

    Eleggiamo miss “vieni qui a mortificarti e pagami per il disturbo che tanto io remore morali non ne ho, figurati se sono così scema” CEO del mondo per i prossimi 2-3000 anni? Che bello!

    Chiarellona, quel posto a Guantanamo da cui si godono i fuochi artificiali del duemilatrenta e qualcosa me lo lasceresti almeno?

  7. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Eleggiamo miss “vieni qui a mortificarti e pagami per il disturbo che tanto io remore morali non ne ho, figurati se sono così scema” CEO del mondo per i prossimi 2-3000 anni? Che bello!

    Conosci qualcuna che voglia partecipare al concorso? 🙂

  8. Piccolo Tundro Innocente Says:

    Non è un concorso è una elezione.

    La candidata miss “vieni qui a mortificarti e pagami per il disturbo che tanto io remore morali non ne ho, figurati se sono così scema” saresti tu.

    La carica è CEO del mondo.

    Io sostenevo la tua candidatura come persona più adatta alla carica, evidentemente, come tutti possono osservare e capire, essendo intelligenti. I fessi d’altra parte sono nell’altro partito.

    Come sai tutti i candidati per cariche così elevate poi devono ricambiare dei favori… io ti chiedevo solo quel posticino a Guantanamo con vista. Mi pare una cosa equa.

  9. Chiara di Notte (Klára) Says:

    @ Tundro: No no no, non posso accettare. Non sono abbastanza intelligente per sostenere questa parte. Guarda lo scrivi tu stesso qui:


    figurati se sono così scema

    Vedi? presuppone una che dica di non essere scema ed invece io lo sono.

    Magari qualcuna di piu’ adatta che sia “geneticamente” piu’ intelligente di me… qualcuna che ti assomigli… qualche tua parente 🙂

    PS: E’ bello il LIBRO che STAI LEGGENDO mentre rispondi ai miei commenti? 🙂

  10. davide Says:

    Cara Chiara,

    come ti ho già detto, mi è capitato pochissime volte di entrare nel forum dell’immondezzaio, anche se frequento da tanto tempo quel sito per prendere i numeri di telefono delle escort. Purtroppo le poche volte che sono entrato non ho incontrato il tuo nick e mi sono perso tutte le cose che avevi scritto. Oggi entro nel forum esclusimamente per leggere le recensioni dei truffati dei siti fake prima che l’Admin le cancelli.

    Francamente in quel forum non ho mai trovato niente di interessante e, anzi, ho sempre avuto l’impressione di essere in una gabbia di matti. L’unico personaggio che mi ha incuriosito è stato l’amico Ughetto perchè a differenza degli altri pisquani lo ho trovato un pisquano divertente. Una volta hai detto che fra donne c’è una specie di solidarietà che hai chiamato, se ricordo bene, sorellanza. Anche fra noi puttanieri si istaura istintivamente una specie di solidarietà, che non so come definire: il termine puttananza suona un po’ volgare.

    Per concludere devo dire che io utilizzo i servizi delle escort da una vita (tranne i periodi in cui avevo delle relazioni stabili) e non mi sento un oniasta.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  11. Piccolo Tundro Innocente Says:

    vedi? presuppone una che dica di non essere scema ed invece io lo sono.

    No, presuppone che tu pensi di essere particolarmente intelligente nel non avere remore morali e che le sceme siano le altre.

    “PS: E’ bello il LIBRO che STAI LEGGENDO mentre rispondi ai miei commenti? :-)”

    E’ EVIDENTE, tranne ad una persona che cerca di demolirne un’altra a colpi di cretinate, che non ho ANCORA ripreso a leggere il libro, quindi ho rimandato di qualche minuto la lettura.

    Quello che succederà è che o tu smetterai di scrivere queste cretinate o io mi annoiero definitivamente di risponderti ed ALLORA passerò alla lettura del libro che tra parentesi è nella finestra dietro quella nella quale rispondo ai tuoi commenti.

    Non tutti sono abituati alla continua finzione come le devochki, sai?

    Concludiamo qui o hai ancora voglia?

  12. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Mi attribuisci meriti che non ho e che sono solo interpretazioni INTELLIGENTI di chi sa leggere nell’animo altrui come tu sai fare 🙂

    Hai anche me nella finestra dietro a quella del libro?

    Sai io i libri sono abituata a leggerli rilassata e non discutendo con le persone che reputo poco intelligenti. Si capisce che tu sei MOLTO ma MOOOLTO piu’ intelligente di me… ma che dico di me? Anche di lei… di Avorio… ma che dico di Avorio? DI TUTTI!

    E sicuramente ce la farai a demolirmi a forza di cretinate 🙂

    Concludiamo qui o hai ancora voglia?

    Dicono che io sia quasi “ninfomane”. Non solo ho ancora voglia ma non ho neppure un libro da leggere :-)))

  13. Piccolo Tundro Innocente Says:

    Hai anche me nella finestra dietro a quella del libro?

    Come faccio a rispondere ai tuoi commenti ed avere la tua finestra DIETRO quella del libro?

    “E sicuramente ce la farai a demolirmi a forza di cretinate :-)”

    Quella che vuole demolire l’altro a forza di cretinate sei tu.

    Come sei tu quella che costantemente, senza fondamento, rigira le accuse che le vengono fatte (con fondamento) dagli altri.

    E che lo fa con la consapevolezza di essere ipocrita, ma con la scusante che l’altro è feccia e quindi si merita pure i “mezzucci sporchi”.

    Dicono che io sia quasi “ninfomane”. Non solo ho ancora voglia ma non ho neppure un libro da leggere :-)))

    Non è possibile essere connessi a internet e non avere neppure un libro da leggere.

  14. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Come faccio a rispondere ai tuoi commenti ed avere la tua finestra DIETRO quella del libro?

    Boh! 😮

    Ce l’hai per caso davanti? 🙂

    Quella che vuole demolire l’altro a forza di cretinate sei tu.

    Come sei tu quella che costantemente, senza fondamento, rigira le accuse che le vengono fatte (con fondamento) dagli altri.

    Ah sarei io quella che scrive: “la vuoi finire qui oppure ne vuoi ancora?”… o qualcosa di simile.

    Cioe’ tu vuoi che io cessi di rispondere ai commenti nel mio blog… ma se lo facessi che ospite sarei? Io rispondo a tutti i commenti, mi pare giusto… e’ il compito di ogni blogger.

    Se mai sta al lettore commentatore di chiudere con la spirale di commenti idioti, non credi?

    Altrimenti invece di dimostrare intelligenza si dimostra ALTRO..

    E che lo fa con la consapevolezza di essere ipocrita, ma con la scusante che l’altro è feccia e quindi si merita pure i “mezzucci sporchi”.

    Adesso oltre che poco intelligente anche IPOCRITA!!!

    Eh ma allora ce l’hai proprio con me! :-))

    Non sara’ AMORE?

    Non è possibile essere connessi a internet e non avere neppure un libro da leggere.

    Guarda, non e’ possibile per le persone intelligenti come te… per le stupide e ipocrite come me e’ possibilissimo 🙂

    PS: niente da dire sulla mia ninfomania? Vuoi cambiare ancora argomento?

  15. Piccolo Tundro Innocente Says:

    “Cioe’ tu vuoi che io cessi di rispondere ai commenti nel mio blog… ma se lo facessi che ospite sarei? Io rispondo a tutti i commenti, mi pare giusto… e’ il compito di ogni blogger.”

    Altrove hai descritto questa situazione come un tuo diritto a difendere il tuo diario personale da una pericolosa deriva forumistica. Un diritto ad allontanare una persona che ritieni essere un stalker etc. etc. Non è questa ipocrisia?

    “Non è possibile essere connessi a internet e non avere neppure un libro da leggere.”

    “Guarda, non e’ possibile per le persone intelligenti come te… per le stupide e ipocrite come me e’ possibilissimo”

    Appunto! Vedi che non sono io che ti attribuisco ipocrisia, ma tu?
    Evviva la sincerità!

    Se ne deduce che non ce l’ho con te e non sono innamorato.

    niente da dire sulla mia ninfomania?
    Spero che sia integrata armoniosamente nella tua vita e che ti porti tutta la gioia ed il piacere che desideri! Che altro ti devo dire? 🙂

    Vuoi cambiare ancora argomento?
    Era un tuo argomento, non il mio. Posso trovarlo irrilevante o no? 🙂
    Comunque ora ti ho risposto.

    Ora rispondi tu a questa domanda: perchè stai continuando questa catena di commenti oggi e lo stai facendo in questa maniera?

  16. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Altrove hai descritto questa situazione come un tuo diritto a difendere il tuo diario personale da una pericolosa deriva forumistica. Un diritto ad allontanare una persona che ritieni essere un stalker etc. etc. Non è questa ipocrisia?

    E l’indulto? Ti ricordi che c’e’ stato l’indulto?

    Suvvia sii buono, cerca di perdonarmi. Tu puoi: sei una persona intelligente e non sei ipocrita e poco intelligente come me 🙂

    Appunto! Vedi che non sono io che ti attribuisco ipocrisia, ma tu?
    Evviva la sincerità!

    Veramente io l’ho detto perche’ l’hai detto tu QUI: E che lo fa con la consapevolezza di essere ipocrita, ma con la scusante che l’altro è feccia e quindi si merita pure i “mezzucci sporchi”.

    Non ti ricordi di averlo scritto?
    Ovviamente, dato che una persona si’ intelligente esprimeva un giudizio cosi AZZECCATO su di me non ho potuto far altro che darle ragione.

    Ma che fai? Neanche ricordi piu’ cio’ che scrivi nel commento precedente? 🙂

    Se ne deduce che non ce l’ho con te e non sono innamorato.

    No, non se ne deduce niente perche’, come vedi, ti ho dimostrato che di ipocrisia mi hai accusata tu…

    Per cui permane la mia sensazione che tu tisia innamorato… 🙂

    Certo come tutte le persone “scoperte” in questo tipo di “sentimento” contrastato non lo ammetterai mai 🙂

    Ehehehe!

    Spero che sia integrata armoniosamente nella tua vita e che ti porti tutta la gioia ed il piacere che desideri! Che altro ti devo dire? 🙂

    Ma io parlavo della mia ninfomania polemica… la stessa che mi pare anche tu abbia.
    Ma che avevi capito? ;D

    Era un tuo argomento, non il mio. Posso trovarlo irrilevante o no? 🙂
    Comunque ora ti ho risposto.

    Veramente il mioargomento era… vediamo un po’… ah ecco si’:

    SPEGNERE LA LUCE

    Ovviamente SONO STATA IO a portare la discussione su di me, vero?

    Si certo OVVIO!

    Hai ragione 😀

    Ora rispondi tu a questa domanda: perchè stai continuando questa catena di commenti oggi e lo stai facendo in questa maniera?

    Non era cio’ che volevi da una blogger che si confronta?

    Una blogger che si confronta RISPONDE a tutti i commenti. Fosse solo con un GRAZIE!

    Che c’e’? Non ti va bene neanche cosi’ 😦

    Adesso rispondi tu alla mia domanda: come mai invece perdi il tuo prezioso tempo per continuare questa tiritera all’infinito?

    Sei certo che questo on abbia a che fare con un certo sentimento ossessivo nei miei confronti?

    Vedi, se io rispondo a te io sono TENUTA A FARLO perche’ e’ educazione della ospite tenere in considerazione ogni singolo commento intelligente (ed i tuoi sono particolarmente intelligenti), mentre tu non sei TENUTO a farlo. Puoi semplicemente interrompere e per questo non essere tacciato della nomea di persona che non VUOL confrontarsi.

    Invece vuoi che io taccia.

    Se taccio a tutti i commenti che io faccio passare (perche’ sono democratica) significa che io NEL BLOG non scrivo piu’ ma tu puoi scrivere cio’ che ti pare…

    Saro’ tonta ma tutto cio’ mi pare una cosa non tanto giusta.

    Per cui credo che dovresti essere tu a dimostrare di non avere un comportamento ossessivo (che francamente oggi si e’ manifestato piu’ del solito) nei miei confronti, non ti pare?

    Che poi si amore o cyberstalking questi saranno fatti tuoi. Non miei.

    Ma secondo te a cosa servono gli psicoanalisti? Non che ti stia invitando a recarti da uno di essi (sono affari tuoi). Ti chiedo solo: secondo te a cosa servono? 😉

    OOOPS Scusamiiii …ti ho copiato la frase che mi avevi scritto… 🙂

    Adesso vado via e se non rispondo piu’ e’ perche’ ho altro da fare davvero e non perche’ devo LEGGERE UN LIBRO, capito? 🙂

  17. duval Says:

    @mr mandelbrot
    … l’uomo che paga per una prestazione sessuale è un uomo che si mortifica.

    Equazione differenziale con condizioni al contorno (= soluzione univoca)?

    Se si chi ha stabilito i valori da attribuire?

    Se no vi sono molteplici soluzioni.

    Quando scopo mi mortifico se non pago. Sarebbe un interessante spunto di discussione.

  18. Piccolo Tundro Innocente Says:

    Altrove hai descritto questa situazione come un tuo diritto a difendere il tuo diario personale da una pericolosa deriva forumistica. Un diritto ad allontanare una persona che ritieni essere un stalker etc. etc. Non è questa ipocrisia?

    E l’indulto? Ti ricordi che c’e’ stato l’indulto?

    Ti ho scritto in CBOX se l’indulto fosse esteso a me e non ho ottenuto risposta. Quindi ho ritenuto che non lo fosse.

    Inoltre “INDULTO” significa PERDONO per i “CRIMINI” già commessi non l’ABOLIZIONE del REATO.

    Fai uscire di galera uno per furto, non elimiti il reato di furto.

    Chiara la differenza?

    Quindi stai affermando che ritieni il TUO INDULTO diverso. D’ora in poi non attaccherai nessuno chiamandolo stalker senza motivo e non censurerai i messaggi?

    “Non ti ricordi di averlo scritto?”

    Io mi ricordo ciò che ho scritto io. Ma il fatto che lo scriva tu, implica una SINCERA comprensione di quello che avevo scritto io, una ACCETTAZIONE. E quindi una ammissione da parte tua, che non può più essere attribuita a me.

    Se uno dice che gli ebrei sono da bruciare, e tu ripeti “gli ebrei sono da bruciare”. Sei tu che lo dici. Non il tipo che ti ha “ispirata”.

    “Se ne deduce che non ce l’ho con te e non sono innamorato.

    No, non se ne deduce niente perche’, come vedi, ti ho dimostrato che di ipocrisia mi hai accusata tu…”

    Se ne deduce che avevo talmente ragione a chiamarti ipocrita che tu stessa hai SINCERAMENTE ammesso la realtà di questa affermazione.
    Perciò, essendo vera, non si può più dire che io la sostengo per motivi oscuri, tipo che sono uno stalker o che sono un innamorato.

    La “ninfomania polemica” non esiste. La “mia ninfomania polemica”? In realtà la ninfomania spinge la donna alla ricerca di NUOVI partners, mentre secondo te io sarei ossessionato da te. Questo è una contraddizione.

    Veramente il mioargomento era… vediamo un po’… ah ecco si’:

    SPEGNERE LA LUCE

    Ovviamente SONO STATA IO a portare la discussione su di me, vero?

    No. Tu hai deviato, nei primi 3 commenti, la discussione dal tema originario alla vita privata del tuo interlocutore Mr Mandelbrot.
    Perchè hai deviato il corso della discussione dall’argomento originario?
    Solo perchè egli ha espresso una visione dell’uomo-puttaniere diversa dalla tua.

    Io ho solo collegato le vostre due affermazioni a quelli che facevi in un altro post.

    “Non era cio’ che volevi da una blogger che si confronta?

    Una blogger che si confronta RISPONDE a tutti i commenti. Fosse solo con un GRAZIE!

    Che c’e’? Non ti va bene neanche cosi’ :-(“

    Tu non ti confronti. Tu provi a prendere per il culo gli altri. A ferirli. Ad insultarli. Insinuando. Sperando che si sentano mortificati e che ti tolgano dalle scatole.

    Confrontarsi significa CONFRONTARSI SUGLI ARGOMENTI. Cosa che CHIUNQUE può vedere che non NON fai.

    “Vedi, se io rispondo a te io sono TENUTA A FARLO perche’ e’ educazione della ospite tenere in considerazione ogni singolo commento intelligente (ed i tuoi sono particolarmente intelligenti), mentre tu non sei TENUTO a farlo. Puoi semplicemente interrompere e per questo non essere tacciato della nomea di persona che non VUOL confrontarsi.”

    Questa è una tua pura fantasia priva di fondamento. Che ti devo replicare? Star Wars? Ritorno al futuro? Startrek? Dimmi tu.
    Sei capaci di dire tutto ed il contrario di tutto per toglierti dalle scatole una persona che, misteriosamente, non ti va a genio.

    “Invece vuoi che io taccia.
    Se taccio a tutti i commenti che io faccio passare (perche’ sono democratica) significa che io NEL BLOG non scrivo piu’ ma tu puoi scrivere cio’ che ti pare…

    Saro’ tonta ma tutto cio’ mi pare una cosa non tanto giusta.”

    Qui mi fai una accusa palesemente FALSA.

    Io non voglio che tu taccia.

    VORREI che, per esempio, rispondessi nello specifico al primo commendo di questo articolo. Senza menare altre cose. Senza insulti, senza battute ironiche, senza lamentele su “quanto mi dici che sono tonta”, senza falsi “ma quanto sei intelligente”.

    Cose che TUTTI posso leggere e di cui si possono rendere conto.

    “Ma secondo te a cosa servono gli psicoanalisti? Non che ti stia invitando a recarti da uno di essi (sono affari tuoi). Ti chiedo solo: secondo te a cosa servono? ;-)”

    Vedo che sei in difficoltà.
    Ti suggerii già a suo tempo un libro che spiegava a cosa servono gli psicoanalisti.
    Se non leggi, non è colpa mia.
    Oppure vai da uno di essi e chiedi: ti ho anche suggerito in passato come evitare spiacevoli inconvenienti con gli psicoanalisti. Ricordi?

    “LEGGERE UN LIBRO” è un qualcosa da fare. In casa mia. Da te non so cosa sia “aver altro da fare”. Posso fare supposizioni, ma sono poco carine e non mi va di scriverle suo tuo blog.

    CAPITO? 🙂

  19. Bibi Says:

    Visto l’andazzo della giornata,

    visto che si parla di libri e visto

    che il titolo mi sembra adatto,

    ecco:

    “E guardai nello specchio il mio primo riso da matto. “

    Di Luigi Pirandello

    “Uno, nessuno e centomila”.

    “Uno” scrive, “nessuno” pensa

    e “centomila” sparano cazzate.

    a.y.s. Bibi

    (uno dei 100.000 of course…)

  20. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Ti ho scritto in CBOX se l’indulto fosse esteso a me e non ho ottenuto risposta. Quindi ho ritenuto che non lo fosse.

    In effetti l’indulto nei tuoi confronti e’ stato un errore.

    L’indulto non funziona sui malati di mente, anzi, come abbiamo tutti potuto leggere oggi, nei tuoi confronti ha avuto solo l’effetto di acutizzare il tuo qualche disturbo.

    Si capisce da questo che non sono intelligente. Se lo fossi stata ti avrei lasciato a bollire nel tuo “brodetto”; invece ho voluto vedere quale sarebbe stato il tuo comportamento. Anche senza essere medico lo avevo gia’ previsto ma come una scienzata ho voluto verificare.

    A te sembrera’ di aver argomentato in modo sensato. Certamente nella tua mente c’e’ questa convinzione ma non hai fatto altro che debordare nel delirio piu’ completo.

    Non so chi tu sia. Forse solo una povera persona sola in cerca di considerazione che, come i bambini monelli e rompicoglioni cronici, cercano di attirare l’attenzione con atti clamorosamente imbecilli e fastidiosi.

    Per tutto il giorno non hai fatto altro che insultare me e tutto il blog. Adesso e’ ora di finirla! Ma volevo che tutti capissero con che genere di persona a volte ci si puo’ trovare a relazionare e perche’ poi si giunge ad adottare dei metodi antipatici per allontanarla.

    Non so se tu abbia necessita’ di curarti oppure stai recitando una parte. Certamente non sei piu’ gradito qui 🙂

    E non perche’, come penserai tu nella tua mente disturbata, stai dicendo delle verita’ che mi infastidiscono (in sette anni ho sentito dire su di me di tutto e di piu’) ma semplicemente perche’ la tua presenza e’ diventata pesante ed angosciante per tutti i lettori del blog che da oggi si domandano perche io sia stata disponibile a lasciarti esprimere il tuo delirio.

    Se vuoi delirare fallo per conto tuo e non contare piu’ sul mio ascolto perche’ da questo momento cancellero’ ogni cosa che provenga da te.

    Concludo con una tua frase:

    ” Da te non so cosa sia “aver altro da fare”. Posso fare supposizioni, ma sono poco carine e non mi va di scriverle suo tuo blog.

    CAPITO? 🙂

    Io le mie supposizioni su di te le ho gia’ fatte. Sono stanca di ricevere insulti da un malato di mente. Ora cerca di levarti di intorno e di andare gentilmente a fanculo possibilmente con le centinaia di nickname che ti sei creato 🙂

    PS: Rifiuto gli altri 27 messaggi che mi ha inviato dalle ore 22.30 in poi. Tanto esprimevano tutti i medesimi concetti. Inoltre rimuovo definitivamente CBOX tanto e’ solo un altro mezzo che tu non sapresti usare come non hai saputo usare il blog e come probabilmente non sai usare la tua inutile vita.

  21. Mr Mandelbrot Says:

    cazzo, lascio il blog per mezza giornata e lo ritrovo allagato fino a mezza gamba.

    Duval mi pare sia l’unico che ha avuto la compassione di rispondere alla mia provocazione con un’altra simile. Ricapitolo:
    io: “l’uomo che paga per una prestazione sessuale è un uomo che si mortifica.”
    duval: “Quando scopo mi mortifico se non pago.”

    Ne convengo, è un interessante spunto. Può essere che tu convenga e tu abbia posto l’ipotesi assurda, o può essere che sia una tua opinione personale, che dipende dalle tue specifiche -e qui imponderabili- condizioni al contorno, oppure può essere anche una ipotesi universale opposta alla mia. La mia in realtà voleva nascondersi e non essere una ipotesi universale, ma è stata sgamata, perciò adesso mi tocca difenderla così e devo tralasciare le mie prima e seconda ipotesi relative allo spunto di duval.
    Ebbene, mortificare.
    E’ un termine indissolutamente connesso alla morale cristiana, l’ho usato in maniera secca, alla ricerca della veridica ambiguità. Adesso sbroglio il significato: umiliare o reprimere le pulsioni spontanee del proprio corpo o della volontà. Accettiamo questa accezione? Dai.
    Ebbene, usando questa accezione non vedo come ci si possa mortificare non pagando una donna per avere quello che una donna darebbe liberamente e lietamente. L’unica risposta che mi viene è relativa alle C.C (no, non è il conto corrente, ma le condizioni al contorno). Forse cioè il pagamento è il modo per imporre a quella donna qualcosa che in realtà non vuole, ovver un modo per far sì che lei faccia violenza su se stessa. Ma se questo è, allora vorrebbe dire che colui che paga è una persona che accetta l’idea che una donna non desideri congiungersi carnalmente con lui, ovvero è uno che accetta con umiltà il limite della propria desiderabilità. Pagare una donna significa lasciare che resti negata la propria desiderabilità. Pagare una donna significa negarsi il piacere del desiderio e della reciproca attrazione, negarsi il piacere della ricerca della bellezza, dell’armonia di due cose che si attirano (o si respingono) senza travestimenti e inganni.
    Tutto questo restando nell’accezione data, quella di derivazione cristiana. Se ne potrebbe fare a meno, ma mi toccherebbe usare quel concetto di volontà di potenza e ho promesso a Chiara di non esagerare 😀

  22. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Tik… Tik… Tik… Tik… Tik… Tik…

    E questo tikkettio… se non lo si ferma in tempo… rischia di farle impazzire… come sta avvenendo con la povera Lucenera…

    Bella… intelligente… simpatica… ma purtroppo sola…

    Una Lucenera nell’oscurità più buia…

    Tik… Tik… Tik… Tik… Luce il tuo tempo sta passando… Tik… Tik… Tik…

    Questo e’ il commento piu’ idiota che io abbia mai letto :-))))

    Supera in idiozia persino i commenti di Docu e di Warhol :-)))

    Guardate il posizionamento dei puntini……… :-)))

    Certa gente non si rende conto che la SOLITUDINE e’ solo nel loro cervello, se ne hanno ancora uno al di sopra della cintola. Ma che senso ha spiegarglielo? Sono morti viventi che camminano in mezzo al guano della loro esistenza. Non c’e’ speranza ed e’ meglio cosi’. Sono la rappresentanza di un genere maschile ormai destinato a fungere da futuro idrocarburo.

    Lucenera, ma con chi ti stai cimentando? Questi personaggi non sono al tuo livello. 🙂

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: