Quando il fondoschiena vale piu’ di due lauree


Notizie come QUESTA avrebbero ragione di occupare le pagine dei giornali se una donna carina non fosse considerata interessante per il solo fattore estetico?
Immaginiamoci per un attimo cosa sarebbe accaduto se a mettersi seduto sulla scrivania dello studio televisivo fosse stato un giornalista uomo, magari (trattandosi dell’Inghilterra) indossando il kilt. Al massimo la situazione sarebbe stata etichettata come “ridicola” ma non certo scandalosa ed io mi domando cosa possa esserci di scandaloso nella gamba di una donna che non lo sia anche in quella di un uomo.
Gli uomini possono concedersi tutto? Possono riunirsi nei bar senza apparire come un branco di gaymaschilisti? Possono recarsi sul posto di lavoro indossando maglietta attillata senza suscitare scandalo? Possono arrabbiarsi senza apparire “acidi”? Possono corteggiare e prendere l’iniziativa senza far la figura dei puttani? Possono tradire la compagna avendo tutte le giustificazioni del caso?
Se un uomo e’ bello puo’ essere un gigolo’, un architetto, un prete, un calciatore, un mendicante oppure un manager. Ugualmente se e’ brutto. Il suo aspetto fisico non influisce minimamente sul “senso del pudore”, tantomeno influisce sulla considerazione che gli altri hanno delle sue capacita’ intellettive.
Perche’ la stessa cosa non avviene con una donna? Perche’ l’immagine della femmina bella ed eccitante e’ abbinata alla “stupidita’”, mentre quella di colei che basa il proprio successo sull’intelligenza, e’ abbinata alla bruttezza?
Che nei confronti delle donne ci sia questo atteggiamento discriminatorio, frutto di una cultura “talebana”, non e’ certo una mia invenzione: ho avuto modo di verificarlo di persona.

11 Risposte to “Quando il fondoschiena vale piu’ di due lauree”

  1. davide Says:

    Cara Chiara,

    leggendo questo articolo mi è venuto in mente un episodio che mi è capitato poco tempo fa in Ufficio. Era venuta nel nostro ufficio una ragazza bellissima che fa il sindaco in un comune lì vicino. Quando se ne è andata noi maschietti facevamo i commenti del caso; io ho detto che, comunque, mi avevano riferito che è un brava amministratrice. Una mia collega mi ha fatto notare, giustamente, che se fosse venuto un sindaco bellissimo, io non avrei certo rilevato che era anche bravo.

    Ho voluto raccontarti questo episodio banale per mettere in evidenza che anche chi, come il sottoscritto, crede di non avere pregiudizi sessisti, in realtà si comporta come tutti gli altri, nonostante le belle parole contro le discriminazioni.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  2. guggenheim Says:

    Non capisco perchè c’è bisogno di scandalizzarsi tanto.

    Essere belle/belli nella vita aiuta. Meglio essere belli ed intelligenti che solo intelligenti.
    O no?

    Se poi la gente si ferma a guardare solo la bellezza (spesso tette e culi: vedi Lucignolo) il problema è solo loro. Sempre se è un problema.
    In certi casi il problema non lo vedo.
    Se c’è bisogno di mettere tetti e culi in bella mostra per fare ascolti, il business ha sempre ragione, si piazza la bella brasiliana (oggi vanno molto di moda) con gambe chilometriche ed un bel paio di poppone.
    Se poi è scemotta tanto meglio.
    Il target è l’italiano medio, la massa, il popolo bue.
    Se fosse pure intelligente allora il giocattolo si somperebbe, vedi invidia verso chi è bella ed intelligente, se una è bella “passa” se è pure intelligente “allora cominciano i problemi”.

    Ho solo una piccola considerazione da fare. Dare un’okkiata alle 15enni del giorno d’oggi. Forse il problema non è solo dell’uomo bruto e talebano.

    Meditate gente meditate.

    Mettiamone una seconda sul tavolo. Le donne che dirigono un attività imprenditoriale. Ogni volta che ho rapporti di lavoro con loro l’inizio è sempre difficile. Questo perchè devi stare stra- attento a come ti approcci con loro.
    Tu ti comporti con loro come con qualsiasi persone (uomo/donna) ma chissa’ il perchè, sempre e dico sempre, hanno il bisogno di farti capire sono non sono sceme.

    Prosit
    Gugge

  3. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Messaggio per Guggenheim: noto che mi invii commenti nonostante tu sappia che ti avevo bannato a causa ti quel tuo post razzista. In caso ti fossi reso conto di aver esagerato sono pronta a toglierti il ban, anche perche’ quando vuoi riesci ad essere pure costruttivo. Cio’ significa che intendi continuare a contribuire a questo blog ma per essere riammesso mi attendo le tue scuse.

  4. davide Says:

    Cara Chiara,

    non voglio certo fare l’avvocato dell’amico Guggenheim, però devo dire che per una frase è forse eccessivo bannare qualcuno.

    Per quel che riguarda gli slavi hai ragione quando dici che non li conosce. Tra il resto anche i giornali fanno tanta confusione in merito: tante volte i media comunicano che è stata sgominata una banda di slavi: poi leggi l’articolo e vedi che gli “slavi” sono in realtà rumeni o albanesi.

    Per quel che riguarda gli zingari ha detto certamente una frase infelice. Però, è triste ma vero, se chiedi alla gente ti assicuro che la grande maggioranza darebbe ragione a Guggenheim. Purtroppo.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  5. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Io non banno per una frase ma per l’insulto razzista e per il sentimento volto a ferire l’autrice di questo blog, cioe’ me.
    Se e’ capace di scrivere “zingari,gentaglia. Peggio degli slavi” allora, se vuole nuovamente che io gli riapra la porta, deve essere capace di porre anche le sue scuse.
    Zingari e slavi sono solo etnie. Niente a che vedere con cio’ che fanno i singoli. Ci sono zingari come il Prof. Spinelli e ci sono italici come Toto’ Riina. Altrimenti io potrei dire che gli italiani sono tutti mafiosi… e pure assassini.
    Mi attendo le scuse fatte a tutti gli zingari, a tutti gli slavi ed anche alla sottoscritta.

  6. davide Says:

    Cara Chiara

    “Io non banno per una frase ma per l’insulto razzista e per il sentimento volto a ferire l’autrice di questo blog, cioe’ me.”

    Io credo che più che un insulto razzista, Guggenheim, abbia voluto fare una provocazione (comunque molto infelice) nei tuoi confronti.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  7. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Io credo che più che un insulto razzista, Guggenheim, abbia voluto fare una provocazione (comunque molto infelice) nei tuoi confronti

    Io credo che oltre all’infelice provocazione (che io ritengo un insulto mirato), ci sia anche la pretesa di conoscere tutti i popoli della terra, compreso quello degli zingari che, ripeto, in altri paesi vive un contesto diverso da quello italiano. Perche’?
    Dipende dagli zingari o dal paese che li ospita (o che li tollera)?
    Ci sono paesi in cui certe etnie vengono massacrate (soprattutto socialmente) ed altri in cui vengono aiutate… e’ solo un problema “genetico” riguardante la razza (zingari, slavi.. ma io ci aggiungerei anche arabi, negri, ebrei, curdi, nativi americani, meticci e tutto cio’ che non fa parte della “razza eletta” dei WASP) oppure per capire la ragione del degrado si deve guardare altrove?
    30 anni fa (mi dicono) che certi luoghi comuni erano riservati ai “meridionali”… sempre da parte di coloro che ritengono di essere “gli eletti”, coloro che non hanno macchie, ne’ peccati, ne’ difetti.
    Quelli per i quali “tutto il mondo e’ merda” ad eccezione del loro “borgo”. Quelli che non sono mai usciti dai confini del loro orticello ma nonostante cio’ ritengono di avere voce in capito parlando di TUTTO.
    E qui dovrei divagare, in quanto costoro sono anche coloro che sanno tutto a proposito delle escort :-)))
    Posso esprimere un luogo comune da “zingara”?
    MA QUANTO SONO PRESUNTUOSI GLI ITALIANI PUR NON AVENDONE MOTIVO.
    L’Italia sta a lentamente scivolando nel Secondo Mondo e ed ancora i suoi abitanti credono di vivere negli splendori dell’Impero Romano. Fanno quasi tenerezza; come me ne hanno fatta i superpagati campioni del mondo azzurri che le hanno “prese” dai modesti ungheresi. Fra i quali qualcuno con sangue zingaro :-))

  8. davide Says:

    Cara Chiara,

    “Io credo che oltre all’infelice provocazione (che io ritengo un insulto mirato), ci sia anche la pretesa di conoscere tutti i popoli della terra, compreso quello degli zingari che, ripeto, in altri paesi vive un contesto diverso da quello italiano. Perche’?”

    Come ti ho detto non condivido le affermazioni di Guggenheim, però ritengo che più che al razzismo siano dovute alla mancanza di informazioni. Ti faccio notare che su questi argomenti in Italia c’è una grande ignoranza.

    Sarebbe molto utile se dopo gli articoli sugli zingari, unni e ungheresi, ne facessi altri su questi argomenti: per esempio sugli slavi o su altri popoli che vivono nell’Est. Ho visto che hai una grande copetenza su questi temi e quindi sarebbe molto bello se trattasi nuovamente questi argomenti.

    I blog possono essere uno strumento molto potente per combattere i pregiudizi e cambiare la società. Sono certo che grazie allo strumento democratico dei blog il nuovo CdA potrà nascere dalla società civile.

    Tanti saluti dal tuo Davide

  9. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Guggenheim… fintanto che non mi arrivano le tue scuse NETTE che mi fanno comprendere che hai capito di aver sbagliato, puoi evitare di inviare commenti ai miei post.

    E’ tuo diritto non farmele come del resto e’ mio diritto non far passare i commenti provenienti da persona che ha miratamente insultato due intere popolazioni con delle frasi razziste.

    Questo blog non consente alcun spazio ai razzisti.

  10. xevildustx Says:

    Anche se quella lettrice non leggerà questo commento vorrei far finta di rispondere a lei:

    Cara lettrice,
    si, come avevi previsto anche io, uomo medio e mediocre, ho alzato il ciglio, a dir la verità sono un po’ stanco di queste suffragette difensori di non so cosa, quello che mi stupisce maggiormente è che più cultura avete più paura avete di essere considerate stupide…andiamo, se sei davvero così intelligente e istruita fatti valere e rispettare, dovresti essere sicura di te e non preoccuparti di quello che pensa la gente. Riguardo al tuo fondoschiena, al quale pare impossibile non rivolgere uno sguardo meravigliato..bè ce ne sono tanti e anche di più giovani.

  11. Chiara di Notte (Klára) Says:

    xevildustx ha detto…
    quello che mi stupisce maggiormente è che più cultura avete più paura avete di essere considerate stupide…

    Sempre piu’ stupiTo?🙂

    E che ci vuoi fare?

    ci sono le stupide (come le chiami tu) e gli stupiTi…🙂

I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: