Da Sgualdrina a Cortigiana

Leggendo il blog di Gillette trovo oggi un bellissimo post QUI
Frequentando i vari forum “a tema”, e cioe’ quelli in cui si discute di prostitute, di clienti, eccetera, ho avuto modo di leggere piu’ volte a proposito della suddivisione per categorie secondo il modo che le ragazze hanno di affrontare la professione piu’ antica.
Sono stati consumati fiumi d’inchiostro ed ancor oggi, le persone che sono incuriosite, non riescono a delimitare i “confini” fra chi si colloca in un determinato modo piuttosto che in un altro.
Gillette divide le ragazze che forniscono servizi sessuali in diverse categorie (estrapolo parte del contenuto del suo lungo post):
  1. Sgualdrina: e’ una donna che va a letto con diversi uomini ma non lo fa per soldi.
  2. Puttana: chi accetta soldi in cambio di sesso.
  3. Prostituta: chi accetta soldi in cambio diqualsiasi cosa ma non e’ felice e sente di essere costretta/o in una situazione che non vorrebbe. Ovviamente cio’ non significa solo in una situazione che preveda il sesso cosicche’ chiunque puo’ essere Prostituta (anche un uomo) in qualsiasi tipo di lavoro. Anche se, in generale, si riferisce a sesso per soldi. Nell’opinione di Gillette “Prostituta” e’ quindi chi non e’ felice di fare cio’ che fa ma lo fa in cambio di denaro.
  4. Guaritrice Tantrica e Puttana Sacra: sono quelle che non offrono un servizio completo ma piuttosto insegnano il Tantra, eseguono massaggi prostatici, insegnano la respirazione, eccetera. Non recitano alcun tipo di coinvolgimento, si fanno pagare ad ore ed hanno come clienti coloro che abbinano la pratica sessuale ad una pratica salutista e mistica.
  5. Sostituta Partner: colei che assiste un’altra persona utilizzando un sistema vero e sperimentato di esercizi progressivi guidati da un terapista. Possono essere previste pratiche sessuali, se la terapia lo richiede, ma non e’ una situazione automatica. I sentimenti fra le persone sono incoraggiati e sempre controllati dal terapista. Come parte dell’accordo, questa figura deve attendere almeno 6 mesi – 1 anno, dopo che la terapia e’ terminata, prima di avere un contatto, esterno alla terapia, con il cliente.
  6. Stradale: chiunque stia per la strada a disposizione di chi e’ alla ricerca di sesso. Generalmente la Stradale si fa pagare a “servizio” e non a tempo: 50$ per un BJ oppure 100$ per un rapporto sessuale piu’ vario.
  7. Escort¹: questa figura, tecnicamente, non prevederebbe il sesso ma dovrebbe solo far compagnia a qualcuno in cambio di soldi. Oggigiorno pero’ si chiama cosi’ anche chi accetta soldi in cambio di sesso con una struttura di “compenso” determinato a tempo. Anche se con lei possono nascere sentimenti non e’ questo l’intento primario della Escort . Il suo servizio si limita ad uno scambio di sesso per soldi, niente altro. Spesso, se pagata bene, puo’ includere quella che viene chiamata GFE (per qualcuno che la ricerca), ma a molti clienti non interessa. Di solito i clienti della Escort vogliono una donna attraente per farci sesso e la vogliono educata. La Escort non fa una selezione accurata dei clienti che sono per lo piu’ persone da “un colpo e via”. Ci sono diversi livelli di escort ed i prezzi di solito variano fra i 150$ ed i 500$ per ora. Quando il prezzo e’ superiore allora si ha la:
  8. Cortigiana: questo termine e’ usato in un duplice contesto. La Cortigiana del primo livello e’ una Escort molto cara che seleziona la propria clientela in modo molto accurato. Si fa pagare ad ore ed include un compenso per la cena, per l’overnight, per il week end, eccetera. Di solito non richiede un tempo minimo e si presta anche ad appuntamenti brevi. Le caratteristiche della Cortigiana sono quelle di essere intelligente, fisicamente attraente ed offrire qualcosa di piu’ di un corpo da utilizzare. I clienti che accettano di pagare le cifre che vengono loro richieste trovano che queste qualita’ valgano i soldi spesi e sanno che stanno pagando per qualcosa di piu’ di un semplice corpo.
    Poi c’e’ il livello superiore di Cortigiana, cioe’ colei che richiede un compenso molto alto e che obbliga ad un tempo minimo (per esempio 1 giorno se non addirittura 2). Ci sono Cortigiane che chiedono 5000-15.000 $ al giorno ed anche oltre. E’ di solito una donna molto sensuale, intelligente e colta. E’ anche molto sicura di se’ poiche’ sa benissimo che cio’ che offre e’ veramente unico. Possiede una raffinata sensualita’ che le consente di “comandare” il prezzo. E’ l’immagine della donna perfetta: attraente, misteriosa, intrigante, disinibita… dolce o aggressiva a seconda della personalita’ dell’uomo che ha di fronte. Una cortigiana cattura principalmente la mente e le emozioni, crea tutta una situazione fuori dal tempo e dallo spazio, che e’ poi cio’ che desidera un uomo ricco e di successo. Gli uomini, con questa donna, possono diventare sponsor, benefattori, patrons… oppure ancora clienti, ma non non saranno mai johns². Il target e’ quindi quello di una clientela molto selezionata che e’ in grado di apprezzare, e quindi giustificare, l’altissimo rate. Il servizio e’ completo a tutti i livelli (sessuale, intellettuale ed emozionale) . Ovviamente una Cortigiana non sara’ mai frequentata da chi e’ alla ricerca solo di un “buco”. Puo’ anche iniziare lunghe relazioni con determinati clienti (coloro che hanno le possibilita’ di potersi permettere di mantenere il suo esigente tenore di vita). In questo caso diventa confidente, concubina… se non addirittura moglie. Pur restando comunque se stessa una Cortigiana e’ camaleontica, in senso che si adatta ad ogni diversa situazione dando ad ogni cliente cio’ che egli cerca. La possibilita’ di poter mutare il suo comportamento in base alla situazione (ed all’uomo) del momento, e’ data da un innato eclettismo che le permette di far agire differenti parti di se stessa. Come una brava attrice.

    Leggi l’articolo di Gillette QUI

    ¹ Gillette identifica la Escort con cio’ che in Italia sarebbe una “ragazza d’appartamento” mentre cio’ che in Italia e’ la Escort, Gillette la identifica con la Cortigiana del primo livello.
    ² john e’ il termine con il quale le ragazze anglosassoni chiamano i loro clienti piu’ anonimi. Sono di solito persone delle quali non viene ricordato ne’ il nome ne’ l’aspetto.

Annunci

Una Risposta to “Da Sgualdrina a Cortigiana”

  1. io_me Says:

    Ti sei dimenticata la parte più interessante del post della tua collega: “I am intrigued with communication, especially the places where words can mean so many things to different people because of the connotations we put on them.”

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: