Briccone

Un giorno, colui che si celava dietro a questo nick, scrisse un post con il seguente racconto dedicandolo a me.
E’ un bel racconto che fa riflettere.
Lo saluto ovunque si trovi adesso.

Senala

Senala era nata in una città lontana.
Nessuno sapeva da dove venisse esattamente ma tutti sapevano che era pericoloso guardare i suoi occhi.
Viveva isolata in una casa fuori dal paese.
Ogni tanto qualche persona mossa dal buon cuore lasciava delle ceste di cibo fuori dal suo uscio.
Un giorno arrivò un uomo che si diceva fosse un conquistatore e sentì la storia di quella donna.
Decise di andare a trovarla.
Voleva vedere i suoi occhi.
Senala era chiusa in casa quando l’uomo bussò alla porta.
Gli urlò di andare via ma l’uomo rimase.
Passarono tre giorni e tre notti prima che la porta si aprisse. Quando l’uomo scorse Senala non vide altro che una donna.
Non un mostro con gli occhi di fuoco.
Non una musa con gli occhi di ghiaccio.
“Perchè dicono che nessuno può guardare i tuoi occhi?”
“Perchè la gente per vivere ha bisogno di bugie e la Verità la trova solo chi la cerca”.
L’uomo andò via senza passare per il paese e nessuno seppe più nulla di lui.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: