Una riflessione

Scrive Milan Kundera:

“Chi si dà all’altro come un soldato si dà prigioniero, deve prima consegnare tutte le armi. E così privato di ogni difesa, non può fare a meno di chiedersi quando arriverà il colpo”

Vale solo in amore? O anche nell’amicizia?

Non sono pronta a darmi nel modo in cui Kundera scrive e chi avesse creduto di “possedermi” deve comprendere che il mio libero arbitrio e’ cio’ che prevarra’… sempre!

A meno che non mi dia prigioniera.

Annunci

5 Risposte to “Una riflessione”

  1. Matteo Says:

    Non ho motivo per contraddire la razionalità del tuo pensiero che fondamentalmente trovo giusto, specie in amore.

    Ovviamente non conosco il motivo di questo post.

    Cosa provi quando uno, in amicizia, è pronto a concedersi a te nel modo in cui Kundera scrive? Quando concede più potere di ciò che la razionalità media suggerirebbe.

    Nei rapporti di amicizia spesso è naturale privarsi di difese, non trovi?
    Tuttavia non credo naturale che un amico possa chiedersi “quando arriverà il colpo?”

  2. Chiara di Notte (Klára) Says:

    Da me il colpo non arrivera’ mai.

    Figurati che rispetto persino i nemici e con cio’ che ho subito se avessi voluto vendicarmi con le stesse armi che hanno usato con me avrei avuto tante di quelle notizie e foto da far “saltare” il server.

    Io intendevo altro e cioe’: un amico/a puo’ chiederti tutto anche le cose che eticamente non saresti portato/a a fare?

    Io non credo, ma ci sono persone che la pensano cosi’…

  3. Matteo Says:

    Intendevo solo dire che se le parole di Kundera hanno un senso in amore, beh, per l’amicizia forse non sono adatte.

    In merito alla tua ultima domanda, un amico/a, se tale, è capace di accettare, senza ritenerlo offensivo, qualsiasi rifiuto.

  4. Vecchiebaldracche Says:

    Matteo “venticello” ???

    Un dubbio dopo l’altro…

  5. ugosugo55 Says:

    Intendevo solo dire che se le parole di Kundera hanno un senso in amore, beh, per l’amicizia forse non sono adatte.

    In merito alla tua ultima domanda, un amico/a, se tale, è capace di accettare, senza ritenerlo offensivo, qualsiasi rifiuto.
    ——————————-
    una delle differenze fra amicizia e amore e che l’amico non ti chiede
    qualcosa che non puoi dargli
    l’amata ti chiede spesso piu di quanto puoi dargli

I commenti sono chiusi.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: