Come essere un bravo scopatore

Cosa fa di un uomo un bravo scopatore?
Anche se non ho professato per conoscere la risposta a questo quesito (se l’avessi fatto sarei diventata sicuramente ricchissima scrivendo uno dei soliti libri su “come insegnare agli uomini ad essere bravi scopatori”) ho comunque sviluppato una vasta esperienza in tal senso.
In altri termini: ho scopato con un sacco di uomini. Giuro, l’ho fatto!
Il numero e’ irrilevante… diciamo molti.
In base a cio’ direi che per un uomo essere un bravo scopatore non dipende dai seguenti fattori:

  • La misura del pene – ne ho visti di tutte le forme e le misure… da piccoli e tozzi a lunghi e grossi. Comunque a parte le eccezioni (quelli fuori misura sia in un senso che nell’altro) tutto il resto e’ in grado di “portare felicemente a termine il compito”.
  • La bellezza – ho scopato con uomini che erano decisamente bruttini e con fascinosi modelli professionisti. Nel letto non ho trovato alcuna differenza: un uomo giusto e’ un uomo giusto; la sua abilita’ non dipende certo dal suo aspetto fisico.
  • L’intelligenza – l’ho fatto con tipi che erano cosi’ insulsi e pallosi che non vedevo l’ora d’andarmene (dopo) e tipi cosi intriganti e pieni d’argomenti che la nostra conversazione continuava anche mentre lo facevamo. Entrambi andavano bene per lo scopo… Ovvio che con i noiosi non “ripetevo” una seconda volta.
  • La classe sociale – sono stata a letto con uomini appartenenti a differenti strati sociali: dall’operaio squattrinato all’ambasciatore multimilionario. La loro abilita’ a letto non era certamente dipendente dalla loro ricchezza o dalla mancanza della stessa.
  • La razza, la religione, il background culturale – anche in questo caso ho avuto modo di “provare” uomini di diverse nazionalita’. La sola differenza che ho trovato in loro e’ stato un diverso idioma nel dirmi “ho voglia di scoparti”.
  • La personalita’ – ho dormito con uomini sfacciati, disinibiti e dinamici come con uomini timidi, quieti, nervosi; nudi nel letto erano esattamente uguali.

Allora, se essere un bravo scopatore non dipende da tutte queste cose che ho appena elencato, da cosa dipende?
Da una cosa che non si puo’ descrivere ma che esiste: la chimica.
Tutto qui.
Parlo di quel formicolio che prende una donna quando e’ con uno di loro… quella sensazione strana ed indescrivibile che fa sorgere il desiderio anche solo da uno sguardo.
Si puo’ essere attratte da certe qualita’ speciali di un uomo, avere moltissime cose in comune con lui, apprezzare la sua compagnia… ma senza quel formicolio, senza quell’eccitazione che nasce dal nulla, il sesso non arriva da nessuna parte.
Se dovessi scegliere fra colui che si proclama il piu’ abile scopatore del mondo che conosce ogni trucco ed uno goffo nei gesti ma che, quando mi sussurra una parola, mi fa rabbrividire di piacere prima ancora che mi tocchi, so esattamente chi sceglierei.
Sono dell’opinione che ad ogni uomo possa essere insegnato come far godere una donna, ma se non c’e’ la chimica non c’e’ niente da fare.

Allora… coloro che si fossero illusi, leggendo quanto sopra, di aver ricevuto uno “spaccato” della mia vita sessuale saranno delusi; infatti (anche se posso riconoscermi quasi totalmente con quanto esposto), cio’ e’ stato scritto da un’altra Courtesan…
Pero’, devo essere sincera, anche gli amanti che ho avuto io (non molti), cioe’ le persone per le quali ho provato qualcosa, avevano dentro di loro questa strana “chimica”.
Con tutti gli altri, nonostante si sforzassero ad usare le migliori tecniche del mondo cercando di apparire i migliori scopatori, l’ho fatto solo per soldi.
Cio’ che ho detto potra’ sembrare come uno spietato: “ehi ragazze, fateli pagare o mandateli a quel paese se non vi fanno bagnare ancor prima di toccarvi”.
Niente e’ gratis!

12 Risposte to “Come essere un bravo scopatore”

  1. io_Petaisso Says:

    Ti interessa il mio parere su questo articolo?

  2. Chiara di Notte Says:

    no😀
    anzi, sai che faccio? chiudo i commenti su questo articolo😀

  3. Chiara di Notte Says:

    commento inutile…. chiudo a questo 3d la possibilita’ d’intervenire.

  4. io_Petaisso Says:

    Allora: io questo concetto dell'”uomo con la chimica dentro” lo leggo in due modi.

    1) Letterale: esistono esseri umani di sesso maschile superiori. Tutte le donne vorrebbero scopare con loro dopo 30 secondi che li conoscono e gli altri manco un caffè.

    2) Esistono uomini che mi va di scoparli da matti (e chiamo la causa X, sulla quale non so dire molto, che scatena in me questa reazione “la chimica”) e altri no.

    Nel primo caso mi sembra una sciocchezza, nel senso che esistono donne diverse che sono attratte da uomini diversi.

    Nel secondo caso mi sembra una banalità già ampiamente documentata da un gran numero di detti popolari.

    Questo è il mio parere. Spero sia abbastanza serio.

  5. io_Petaisso Says:

    Che c’era di non serio?

  6. Chiara di Notte Says:

    e allora?

  7. io_Petaisso Says:

    E allora che volevi dire con questo articolo? Mi sfugge qualche cosa?

  8. Chiara di Notte Says:

    si ti sfugge.

    ma anche a me sfugge qualcosa: che volevi dire con il tuo commento?

  9. io_Petaisso Says:

    Volevo dire: se non c’è nulla che mi sfugge perchè scrivere un articolo scemo?
    Se invece c’è qualcosa che mi sfugge, come mi fai notare ora, mi dici che cosa è per cortesia?

    E’ così strano?

  10. Chiara di Notte Says:

    e perche’ l’articolo sarebbe SCEMO?

    solo perche un intelligente come te lo dice oppure puoi dimostrare che e’ SCEMO?

    e se fosse il contrario?

    prova un attimo a pensare ad un ipotesi ASSURDA… quasi fantascientifica: LO SCEMO SEI TU…

    :D:D:D:D:D

  11. gullich Says:

    ciao chiara, apprezzo il contenuto di questo scritto… anche se qualcuno – more solito – vuole virare provocatoriamente.
    credo che la chimicasia essenziale non solo a letto, ma in ogni rapporto della vita. I siciliani dicono farsi sangue e rende bene l’idea, non è legato necessariamente ad un rapporto eterosessuale, ma vale per ogni contatto con un altro essere umano.

    nessuna bellezza, nessuna sovrumana intelligenza, nessuna capacità tecnica arriverà lontano dentro di noi se non vi sarà quella inspiegabile sintonia naturale ed istintiva che il termine “chimica” rende bene. ed aggiungerei che nessuna unione, sia essa amicizia, amore o team lavorativo funziona senza chimica.

    semmai, della prima parte del tuo post, quello che riporta brani altrui apprezzo poco il tono un pò triviale…ma concordo con la sostanza.

    apprezzo anche il tuo condividere, sensazioni, emozioni e pensieri, ed apprezzo ancor più
    trovarmi spesso in sintonia e guardarmi allo specchio.

  12. Chiara di Notte (Klára) Says:

    ALTRI COMMENTI A QUESTO POST

I commenti sono chiusi.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: