FAQs

1. Perche’ questo blog si chiama “Chiara di Notte”?

Chiara di Notte e’ un personaggio dei fumetti che ho sempre amato per la sua sottile vena ironica e per una notevole somiglianza fisica con me. Uso questo nomignolo dal 2000 e con esso ho frequentato numerose comunita’ virtuali.

2. Perche’ sei anonima?

Perche’ normalmente faccio riferimenti della professione di escort che ho esercitato fino al 2001. Ovviamente non desidero che le persone con le quali ho rapporti superficiali sappiano chi sono. Questo blog non e’ uno spot pubblicitario, come ho detto mi sono ormai ritirata da alcuni anni, ma ha semplicemente la stessa funzione che puo’ avere un diario e cioe’ quello di “raccontarmi”.

3. Che titolo di studio hai? Hai un lavoro regolare?

Ho un diploma in lingue, una laurea in microbiologia ed attualmente lavoro nel settore agricolo. Ultimamente mi si sono aperti degli spiragli in quel mondo che fin da adolescente mi ha sempre affascinata: quello del giornalismo.

4. Dove vivi? Quanti anni hai? Qual’e’ il tuo segno astrologico? Dove posso vedere le tue foto? Me ne puoi inviare alcune?

Tutte le notizie che possono essere divulgate su di me le trovi in questo blog. Per il resto vale quanto detto al punto 2.

5. Perche facevi la Escort? Perche’ hai smesso?

Avevo iniziato quando ero modella, ovviamente per soldi, trovando in internet un ambiente favorevole per lavorare come indipendente. Ho smesso quando ho realizzato che potevo avere un tenore di vita decente, sia con quanto realizzato, sia con il mio lavoro regolare.

6. La tua famiglia o il tuo partner sanno di te?

La mia famiglia lo sa. Tacere, mentire e nascondere la mia vita mi sarebbe parso come una mancanza di rispetto. Se si ha rispetto dei propri genitori si deve confidare anche nella loro capacita’ di comprendere e rispettare certe scelte che afferiscono solo alla liberta’ personale. Stessa cosa quanto riguarda il partner, se dovessi legarmi ad una persona, ovviamente non le nasconderei il mio passato.

7. Sei ninfomane? Ti eccitava far sesso con gli sconosciuti?

Il sesso fatto in tale modo non era eccitante; comunque poteva accadere che avessi degli orgasmi durante gli incontri; a volte persino con clienti non molto attraenti, ma erano come orgasmi da masturbazione. Suppongo si possa dire che, mentre il cliente usava il mio corpo per masturbarsi, io talvolta provavo a fare lo stesso con lui. La reale eccitazione per me era invece il pensiero che ci fosse chi pagava moltissimi soldi per avermi, e questo gratificava il mio ego.

8. Sei per caso stata stuprata da ragazzina?

No. Pero’ sono stata oggetto di molestie.

9. Ti droghi?

No.

10. Nel web dichiari di non possedere altri nickname o nomignoli. E’ vero?

Per la frequentazione del web ho solo questo nickname, piu’ un altro che uso per accedere a Second Life.

11. Potrei essere un potenziale cliente e pagarti bene, possiamo incontrarci? Prometto che nessuno lo verra’ mai a sapere.

No, grazie. Non sono interessata. Inoltre forse tu potresti non parlare di me, ma potrei essere io a raccontare di te.


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: